È morto Pino Daniele, Napoli piange il grande artista

Gen 2015

pino-daniele

Il cantante Pino Daniele è scomparso nella notte stroncato da un infarto. Il sindaco di Napoli proclamerà il lutto cittadino.

Napul’è mille culure non sarà più la stessa di te Pino Daniele. La notizia della tua improvvisa e prematura scomparsa ci ha lasciato senza parole e un grande vuoto nell’anima, quell’anima che tu toccavi con quel tuo blues napoletano che tu definisti tarumbò, un genere musicale che mescola tarantella e blues. Tu eri un Nero a metà. Si, perché nonostante il tuo successo nazionale, sei sempre rimasto legato alla nostra terra, alle nostre tradizioni e alla nostra lingua napoletana che tu hai contribuito a diffondere e a far apprezzare.

Il tuo pubblico che ti ha seguito fin dagli esordi con il gruppo Napoli Centrale, di cui fanno parte James Senese, Tullio De Piscopo e Tony Esposito, gli stessi amici che hai riunito e che ti hanno accompagnato nei tuoi ultimi tour, non riusciranno a dimenticare le tue canzoni come Terra mia, Je so pazzo, Yes I know my way, Napul’è, Anna verrà, ‘O scarafone.  Come resteranno nella storia i tuoi duetti con i grandi della musica, tra cui Ramazzotti, Clapton, Mannoia, Jovanotti e Giorgia che oggi ti commemorano come un fratellone, come una persona buona che non conosceva invidia.

I miei ricordi personali risalgono invece ad un tuo concerto del 1999 che fu una festa corale e alle colonne sonore che hai scritto per i film del tuo amico Troisi, a  cui sei legato da un beffardo destino. Tu ‘O ssaje comme fa ‘o core..

Mi piace pensare che adesso tu e Massimo siate insieme a sorseggiare Na tazzulell ‘e cafè, in quel paradiso che forse esiste.


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi