Loreto Mare allo sbando, aghi e carta igienica acquistata dai medici

Mar 2013

Il Loreto Mare, noto presidio ospedaliero sito in Via Amerigo Vespucci (Napoli), versa in condizioni a dir poco imbarazzanti. La denuncia arriva direttamente dai rappresentati sindacali della Cgil, che rendono noto un fatto che, in prima istanza, crea un senso di vergogna difficilmente eguagliabile.

I medici e gli infermieri della struttura sanitaria sono costretti ad acquistare di tasca propria aghi, carta igienica, sapone liquido, guanti e pannoloni, racimolando qualche spicciolo con collette di fortuna. Autotassarsi sembra essere l’unico modo per garantire ai pazienti i servizi elementari di base, che verrebbero altrimenti a mancare per l’assistenza, l’accudimento e la sicurezza degli stessi.

Loreto Mare crisi

I sindacalisti spiegano preoccupati: “Non c’è sapone liquido, non abbiamo più guanti, pannoloni e traverse, non ci sono le manopole per lavare i pazienti, sono rimasti pochi aghi e dobbiamo risparmiare sulle garze“.

Il grido di denuncia si leva al cielo, nella speranza che le istituzioni possano presto correre ai ripari per arginare la spiacevole situazione: “Questa settimana, invece di disporre di 40 rotoli di carta igienica per reparto, come di solito accadeva, ne abbiamo solo 10 da razionare” – spiega con sconcerto il personale sanitario del Loreto Mare. Vi terremo aggiornati su eventuali sviluppi.