L’Eremo dei Camaldoli a Napoli

Giu 2015

L'Eremo dei Camaldoli a Napoli

L’Eremo

L’Eremo del SS. Salvatore è stato fondato nel 1585 per volere di Giovanni D’Avalos, figlio di Alfonso d’Aragona, e successivamente intitolato al Ss. Redentore.

Il complesso fu progettato da Domenico Fontana rispecchiando i canoni dell’architettura cinquecentesca del tardo rinascimento campano.

Per 400 anni ha ospitato i monaci Camaldolesi.
Dal Convento (m s.l.m. 485) si può ammirare il panorama del Golfo di Napoli e della penisola sorrentina.

La chiesa ha dipinti e affreschi di notevoli pittori (XVII sec.): Luca Giordano, Andrea Mozzilli, Federico Barocci e Massimo Stanzione.

Attualmente il convento è retto dalle “Suore di Santa Brigida” che ospitano tutto l’anno singoli e gruppi di ogni età, nazionalità e confessione.

Informazioni sull’Eremo dei Camaldoli

Orari di apertura:

  • Sante Messe: giovedì 7:30 e 17:00 | festivi 08:30, 11:30 e 18:00

Prezzo biglietti:

  •  Per il pernottamento è necessario contattare il convento

Contatti:

  • Tel: 081 5872519 / 081 5875807
  • E-mail: eremo.camaldoli@libero.it

Come arrivare:

  • Indirizzo: Via dell’Eremo, 87
  • Si può raggiungere l’Eremo dei Camaldoli facilmente in auto, in taxi o con autobus.

    Prendere l’autobus 150 dalla stazione Garibaldi. All’ultima fermata (Guantai ad Orsolona) prendere la coincidenza con il C44 (linea Camaldoli). Scendere all’ultima fermata: a circa 50 metri vi è l’ingresso all’Eremo.


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi