HomeCulturaLe Baccanti di Euripide al Teatro Mercadante di Napoli, la tragedia classica in versione “rock”

Le Baccanti di Euripide al Teatro Mercadante di Napoli, la tragedia classica in versione “rock”

Le Baccanti al Teatro Mercadante di Napoli

Al Teatro Mercadante di Napoli sarà in scena Le Baccanti di Euripide, una tragedia in versione “rock” con protagonista un Dio Dioniso donna.

Il Teatro Mercadante di Napoli ospiterà le repliche dello spettacolo “Le Baccanti di Euripide“, la versione rock dello spettacolo firmata dal regista Andrea De Rosa. Dal 22 novembre al 3 dicembre 2017 sarà l’appuntamento più importante della stagione teatrale dello Stabile e proseguirà il percorso del regista nei grandi classici del teatro.

De Rosa, infatti, si è già cimentato con Le Troiane di Euripide (nel 1999), con Elettra di von Hofmannsthal (nel 2004) e con Fedra di Seneca (nel 2015), solo per citare alcuni suoi adattamenti. Le Baccanti, però, si è rivelato essere un piccolo capolavoro sia per merito della scelta di un Dioniso donna sia perché la messa in scena ha affrontato diverse sfide importanti.

Il debutto dello spettacolo è stato nel Teatro Grande di Pompei nell’ambito della rassegna Pompeii Theatrum Mundi, una location molto suggestiva che ha elevato al massimo la pièce grazie alle rovine archeologiche che fungevano da palcoscenico. Al Mercadante la scena non perderà il suo impatto di oggetto-struttura tecnologica e sarà una sorta di cuore pulsante da cui la musica scandirà il suo ritmo, incalzante o violento, che è la base della drammaturgia dello spettacolo.

Le Baccanti al Mercadante: le sfide dello spettacolo

Le Baccanti di Euripide mette al centro della scena un Dio, Dioniso, interpretato dalla giovane attrice Federica Rossellini, ed è l’unica tragedia in cui il protagonista è una divinità. La prima sfida del regista è stata quella di capire come rappresentare un Dio a cui ne sono seguite altre sul rapporto tra il sacro e il misterioso e sull’importanza della religione nelle nostre vite. Quest’ultima ancora esiste? Dio è davvero morto? Ha senso parlare ancora di un Dio in un mondo in cui il sacro sembra essere sparito? Dove possiamo ancora ascoltare la divinità?

Queste ed altre sono le domande che lo spettacolo pone allo spettatore ed il regista inizia un cammino alla ricerca di Dioniso, “un Dio difficile da afferrare, fragile e contraddittorio, insieme uomo e donna, debole e potente, creativo e distruttivo ma la posta in gioco è altissima perché egli promette agli uomini – attraverso il vino, la droga, la danza, la musica, il sesso e la morte – la liberazione dal dolore“.

Interpreti delle Baccanti

Oltre a Federica Rossellini che interpreta Dioniso, gli altri attori sono: Marco Cavicchioli (Tiresia), Cristina Donadio (Agave), Ruggero Dondi (Cadmo), Lino Musella (Penteo), Matthieu Pastore (Messaggero), Irene Petris (Coro), Emilio Vacca (Messaggero), Carlotta Viscovo (Coro). Con loro le tre allieve della scuola del Teatro Stabile di Napoli, Marialuisa Bosso, Francesca Fedeli, Serena Mazzei (che completano il Coro).

Lo spettacolo è prodotto dal Teatro Stabile di Napoli-Teatro Nazionale e dal Teatro Stabile di Torino-Teatro Nazionale.

Informazioni sulle Baccanti di Euripide

Quando: dal 22 novembre al 3 dicembre (tranne il 27 novembre)

Dove: Teatro Mercadante, Piazza Municipio – 80133 Napoli

Orari:

  • 22, 24, 28 novembre e 1 dicembre: 21.00
  • 23, 29, 30 novembre: 17.00
  • 25 novembre e 2 dicembre: 19.00
  • 26 novembre e 3 dicembre: 18.00

Prezzi: dagli 11 ai 35 euro

Contatti: Sito Ufficiale Teatro Stabile | 0815510336