Iocisto a Napoli, conferenza stampa e inaugurazione della libreria di tutti

Lug 2014

Libreria ad azionariato popolare Iocisto al Vomero

Sarà inaugurata lunedì 21 luglio 2014 a Napoli la prima libreria ad azionariato popolare “Iocisto”, con sede in via Cimarosa al Vomero

Si è tenuta ieri 18 luglio 2014 la conferenza stampa di presentazione della libreria Iocisto, iniziativa nata un po’ per gioco da un’idea di Ciro Sabatino.
Come già anticipato da un nostro articolo precedente, il progetto è stato originato dal rammarico per la sostituzione di Fnac con Trony e, di conseguenza, la perdita di un’ulteriore luogo di incontro, cultura e vendita di libri, oltre alle librerie Guida e Loffredo.

L’idea di Sabatino ha però subito trovato un seguito enorme tanto che in soli tre giorni è riuscito a raccogliere almeno 120 adesioni su Facebook.

Attualmente la libreria ha la sostanza di un’associazione, nata come movimento spontaneo formatosi in sole due settimane e che ha già l’adesione di oltre 300 soci. L’obiettivo però, come detto dallo stesso Sabatino, è quello di trasformarsi presto in società per azioni, in cui ognuno potrà acquistare un’azione.
Al momento si può aderire compilando un modulo e versando un minimo di 50€, anche se c’è l’intenzione di far sì che i giovani fino ai 25 anni possano versare anche 25€.

Ciro Sabatino presenta la libreria Iocisto in conferenza stampa

Ma come si fa a far nascere una libreria di questo tipo? Sicuramente facendo partecipare attivamente chi vi ha aderito e che dunque ha anche diritto a vederne gli step gradualmente. Ecco perché ieri, alla conferenza stampa, la libreria risultava ancora vuota, fatta eccezione per pochi libri presebti: l’idea era quella di presentare uno spazio vuoto, simbolo di nascita e crescita, di modo che i soci possano assistere man mano all’arrivo dei libri.
Anche se l’avvio effettivo con tutti i libri sugli scaffali è previsto per inizio ottobre (mentre l’inaugurazione ci sarà lunedì 21 luglio).

Iocisto, però, si alimenterà anche di donazioni: ad esempio già Mimmo Di Francia, storico autore della canzone Champagne, ha donato il proprio spartito originale. E chiunque vorrà potrà donare libri o altro che riterrà coerente con lo scopo della libreria.

Oltre alla vendita tradizionale di libri, Iocisto camminerà anche su altri binari, legando rapporti con la piccola editoria per darle visibilità, offrendo la possibilità di ottenere su prenotazione libri scolastici, offrendo spazi di lettura disponibili per tuttj dai “5 ai 95 anni”, ma anche proponendo idee regalo e recapitando il libro in confezione regalo al festeggiato.
Non mancherà lo spazio per l’usato, addirittura con la presenza di bancarelle, ed una sezione multietnica con libri in lingua (compreso il cingalese) e i libri più venduti tradotti in tutte le lingue (come quelli di Eduardo e Saviano, tra gli altri).
Inoltre, ci sarà anche uno spazio in cui gli autori leggeranno passi dei propri libri al pubblico.

Uno dei più importanti obiettivi di Iocisto è anche quello di diffondersi nel quartiere Vomero tramite “Totem espositivi” all’interno di negozi che hanno aderito all’Associazione e inserendo in questi totem libri coerenti con ciò che vende il negozio.

Per quanto riguarda l’inaugurazione di lunedì 21 luglio, è stato pensato un programma per accogliere le centinaia di persone che si prevede arriveranno. Innanzitutto ci sarà l’esibizione della Compagnia Skaramacay di Erminia Sticchi, già attiva con un progetto di danza a Scampia, ed il taglio del nastro in presenza di un clown (metafora di ciò che “non ci sarà” poiché la libreria è di tutti senza dare spazio a nessuno). Successivamente si inizierà l’ingresso nello “spazio vuoto” e Mimmo Di Francia si esibirà cantando Champagne; di seguito inizierà un’asta con gli oggetti offerti e le donazioni di alcuni orafi, oltre allo spartito di Champagne. La serata si concluderà con un valzer che prenderà vita sulle scale di Via Cimarosa.

Dunque il progetto si preannuncia carico di buone speranze ed ottime iniziative, con eventi che partiranno già da agosto e che dureranno per i due mesi precedenti all’avvio ufficiale di ottobre. E mentre questa iniziativa sta facendo i suoi primi passi, gli ideatori già pensano ad una Iocisto 2 a Scampia e ad una Iocisto 3 a Fuorigrotta, oltre ad una sede all’estero.


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi