Intitolate a Massimo Troisi le scale di Scusate il ritardo

Mar 2015

L'attore e regista napoletano Massimo Troisi

Napoli dedica un pezzo di città al grande Massimo Troisi, le scale di “Scusate il ritardo” porteranno il suo nome!

Napoli è mare, sole, Vesuvio, pizza, Totò, Pino Daniele e Massimo Troisi. Ed è proprio al grande regista ed attore, scomparso più di 20 anni fa, che è stata dedicata una parte della città, una famosa scalinata.

Si tratta delle scale di piazza Roffredo Beneventano, site in via Crispi nel quartiere Chiaia, famose per le scene del film “Scusate il ritardo”, dove il celebre Troisi recitò insieme a Lello Arena.

La decisione, approvata lo scorso 10 marzo 2015, dalla Commissione toponomastica del Comune di Napoli, è frutto della richiesta espressa dall’Associazione “NapoliEvviva”, che dallo scorso 17 febbraio ha raccolto circa 1500 firme in favore.

scale massimo troisi dal film Scusate il ritardo

Un’ importante vittoria ottenuta principalmente grazie ai cittadini ed al particolare impegno dell’Associazione “UèCap – Risveglio cittadino”, tra le maggiori protagoniste a supporto dell’iniziativa.

Le neonate Scale Massimo Troisi, dunque, rappresentano l’amore di Napoli nei confronti di un artista senza precedenti e che ha contribuito fortemente all’arte ed alla cultura partenopea in Italia e nel mondo.

Inoltre, come spiegato da Laura Cozzolino, presidente di “NapoliEvviva”, l’evento rappresenta una preziosa occasione per “rendere quella piazza uno spazio accogliente, strappandolo all’anonimato in cui versa oggi, abbellendo i giardinetti e i muri circostanti con murales”.
Un successo che è solo il “calcio di inizio” di un progetto più ampio, volto a “rendere quel luogo vivo in memoria di Massimo, organizzando iniziative, mostre, spettacoli, per dare voce e spazio anche ai tanti giovani artisti napoletani”.


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi