Il Neapolis Rock Festival di Napoli è stato cancellato

Giu 2014

il neapolis rock festival di napoli cancellato

Il Neapolis Rock Festival di Napoli è stato cancellato dopo 17 edizioni di musica e spettacolo rock

Bruttissima notizia per il mondo della musica rock, ma soprattutto per le migliaia di fan che ancora speravano in un miglioramento della situazione di crisi del Neapolis Rock Festival di Napoli: la rassegna, da questo 2014 e dopo 17 edizioni, è stata definitivamente cancellata.

Il Festival, negli ultimi anni, ha avuto una vita davvero travagliata, subendo nel tempo lo spostamento di location in location e cercando di sopravvivere, per quanto potesse, alla mancanza di fondi e al disinteresse delle istituzioni. Eppure, non ce l’ha fatta e a comunicarlo è proprio il suo ideatore, Sigfrido Caccese:

Dopo una serie di incontri, ho deciso di non presentare domande. Mi sono stancato del disinteresse da parte delle istituzioni, non solo finanziario. La richiesta di una location che potesse diventare una casa per il festival è sempre stata ignorata

Dopo numerosi spostamenti che hanno visto il trasferimento da una sede storica come la Mostra d’Oltremare fino all’Arenile di Bagnoli e all’Acciaieria Sonora, arrivando addirittura ad organizzarsi a Giffoni Valle Piana in provincia di Salerno, il Neapolis Rock Festival ha dovuto soccombere e le parole di rammarico e delusione del mondo politico sembrano poter fare ben poco.

Purtroppo la perdita per la città è enorme, come attestano anche le dichiarazioni dell’assessore comunale alla Cultura Daniele (che afferma che siamo tutti più poveri quando un’iniziativa del genere muore, ma sottolinea che il comune è in pre-dissesto) e Claudio Gubitosi, direttore di Giffoni (che invita la città a domandarsi sui motivi di tale cancellazione). Quest’ultimo ha anche lanciato un appello: l’invito rivolto al sindaco di Napoli Luigi De Magitris ad incontrare gli organizzatori dell’evento per tentare di salvare il Festival.

Appello che è stato raccolto dall’assessore Daniele per “mantenere alto il confronto e la tensione civile e culturale per riuscire a riqualificare Bagnoli, strategica per una prospettiva di sviluppo sostenibile”.
Nella speranza che Napoli possa, prima o poi, diventare un tassello importante nel circuito internazionale dei concerti.

Fonte notizia: Repubblica.it


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi