HomeCronacaCronaca BiancaIl Museo del Mare e dell’Emigrazione aprirà nel Porto di Napoli con una terrazza sul Golfo

Il Museo del Mare e dell’Emigrazione aprirà nel Porto di Napoli con una terrazza sul Golfo

Progetto per il Museo del Mare nel Porto di Napoli

Progetto per il Museo del Mare nel Porto di NapoliIl progetto per la creazione del Museo del Mare nel Porto di Napoli prevede anche una terrazza sul Golfo!

Tutte le città portuali del mondo che hanno visto imponenti flussi migratori come New York, Belfast o Lisbona, hanno deciso negli anni di costruire musei per preservare la memoria di quegli eventi. E nel progetto per la riqualifica ed il restyling dei vecchi magazzini del Porto di Napoli, che la Soprintendenza ha salvato dall’abbattimento in precedenza previsto, si potrebbe realizzare presto il Museo del Mare e dell’Emigrazione.

I Magazzini Generali, costruiti negli anni ’40 su progetto di Marcello Canino, occupano una superficie di ben 9000 metri quadrati che dovrebbero in parte diventare il contenitore ideale dei tantissimi reperti che sono stati ritrovati duranti gli scavi della metro. Tra questi, le navi romane rinvenute vicino la fermata Municipio o anche i pezzi di relitti delle navi della flotta borbonica affondata nel Golfo dall’ammiraglio Nelson nel 1798 ed altri reperti dell’età angioina.

Una frazione dei Magazzini verrà destinata ad attività economiche che dovrebbero creare reddito e riuscire ad autofinanziare il museo. È prevista, inoltre, anche una terrazza per godersi il panorama del Golfo di Napoli. Per completare la collezione museale si unirebbe anche l’enorme archivio in dotazione al porto di Napoli che contiene fotografie, oggetti vari e documenti. Sarebbero stati anche contattati musei esterni, sotto il patrocinio della Sovraintendenza, come quello di Bagnoli.