HomeCronacaIl gelato sospeso arriva a Napoli per i bambini bisognosi

Il gelato sospeso arriva a Napoli per i bambini bisognosi

Gelato sospeso a Napoli

Per tutto agosto i bambini bisognosi di Napoli potranno ricevere un gustoso gelato sospeso

A Napoli, dal 31 luglio al 31 agosto 2015, si potrà comprare un gelato e lasciarne pagato un’altro, quello “sospeso”, per un bambino di una famiglia che versa in difficoltà economiche, nelle gelaterie che aderiranno all’iniziativa.

L’originale iniziativa è promossa dall’associazione Salvamamme, sul cui sito si troverà la lista di gelaterie, anche se l’abitudine di lasciare una consumazione pagata per uno sconosciuto, in realtà, è stata da sempre molto diffusa nella tradizione filantropica e culturale partenopea.

La prima iniziativa è stata quella del caffè sospeso per i più bisognosi che ispirò Luciano De Crescenzo ad affermare che “quando un napoletano è felice per qualche ragione, invece di pagare un solo caffè, quello che berrebbe lui, ne paga due, uno per sé e uno per il cliente che viene dopo. È come offrire un caffè al resto del mondo”.

Attualmente, questo gesto solidale, che è tornato in voga dopo essere quasi scomparso, si è allargato ad altri pasti, come la colazione o la pizza, dando vita ad ulteriori iniziative similari, soprattutto in questo periodo di crisi economica.

Offrire un gelato è una piccola azione che racchiude in sé un significato profondo verso tutti quei bambini che desiderano quel fresco e dolce pasto, ma soprattutto che hanno bisogno di un gesto d’affetto.