La fontana del Gigante a Napoli

Lug 2015

La fontana del Gigante e dell'Immacolatella a Napoli

La fontana

La monumentale fontana del Gigante o dell’Immacolatella, risalente al principio del XVII, è collocata in Via Partenope nei pressi del Castel dell’Ovo, nel Borgo Antico di Santa Lucia.

Fu realizzata per volontà di don Antonio Alvarez di Toledo e ad opera di Pietro Bernini e di Michelangelo Naccherino.

Come prima collocazione ebbe quella in Piazza del Plebiscito accanto al Palazzo Reale assieme ad una statua colossale di Giove il cui busto, rinvenuto a Pozzuoli, fu assemblato ad altre parti per ricostituirne le sembianze e fu denominato Gigante, conferendo il nome alla vicina fontana.

Successivamente entrambi vennero rimossi dalla piazza e, nel 1882, la fontana fu posizionata vicino al palazzo dell’Immacolatella, motivo della sua seconda denominazione.

A seguito di un provvisorio spostamento presso la Villa del Popolo, nel 1906 fu spostata sullo slargo di via Partenope dove ancor oggi si trova.

La struttura

La fontana si caratterizza da tre archi a tutto sesto arricchiti dagli stemmi della città, dei viceré di Napoli ed al centro del re sorretto da due putti.

Nell’arco centrale vi sono due animali marini ai lati di una piccola fontana e nei laterali due divinità fluviali sorreggono dei mostri marini. Inoltre due cariatidi, poste alle due estremità laterali, sorreggono delle cornucopie.

Informazioni sulla Fontana del Gigante

Come arrivare:

  • Indirizzo: Passaggio Castel dell’Ovo
  • Autobus R2: fermata Piazza Municipio – Palazzo San Giacomo – Il Pomodorino (circa 15 minuti a piedi) | Linea metro L1: stazione Toledo (circa 15 minuti a piedi)

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi