Festival dell’Oriente alla Mostra d’Oltremare: programma, prezzi, consigli, come arrivare

Set 2015

Festival dell'Oriente 2015 a Napoli

A Napoli per la prima volta il Festival del’Oriente per scoprire tradizioni, cerimonie, riti, danze, canti, terapie del Sol Levante!

Per la prima volta il Festival dell’Oriente si svolgerà a Napoli durante due weekend che si preannunciano molto interessanti. Dall’11 al 13 e dal 18 al 20 settembre 2015, la Mostra d’Oltremare sarà la location di un evento in cui sarà possibile scoprire le più importanti tradizioni del Sol Levante, vivendo a pieno una cultura così lontana dalla nostra, ma al contempo molto affascinante.

Tra spettacoli, cerimonie tradizionali, bazar, mostre fotografiche, cucina tipica, concerti, danze, arti marziali, terapie, yoga, meditazione e molto altro, ci si immergerà completamente nella magia di India, Cina, Giappone, Thailandia, Corea del Sud, Indonesia, Malesia ,Vietnam e tanti altri paesi orientali.

Scopriamo, insieme, tutti i dettagli della manifestazione.

Programma del Festival dell’Oriente

Cerimonie tradizionali

Tra gli eventi più interessanti ci sono quelli dedicati alle cerimonie tradizionali dell’Oriente antico e moderno. Si va dalla vestizione del kimono alle diverse cerimonie del tè, passando per l’arte dell’Ikebana a quella della carta, oltre che della calligrafia cinese. Sono solo alcune delle cerimonie cui è possibile partecipare, scoprendo, ad esempio, qual è il modo giusto per servire il tè nei diversi paesi asiatici e quali riti seguire, oppure il significato delle diverse disposizioni dei fiori recisi (Ikebana) o ancora il codice d’onore dei leggendari samurai.

Danze e canti tradizionali

Le esibizioni di folklore tradizionale rappresenteranno al meglio quello che è il connubio tra Oriente antico e Oriente moderno. Si assisterà alle coloratissime danze, come la danza del Drago, la danza del Leone, la danza Indonesiana, a canti e danze giapponesi, alla tipica danza di Bollywood, alla suggestiva danza della spada, alle danze tibetane, a quelle dei ventagli e molto altro ancora.

Festival dell'Oriente a Napoli

Bazar

I profumati e colorati bazar d’oriente saranno una parte fondamentale del festival. Ci si potrà aggirare tra “mercati” ricchi di stoffe, candele, olii, tappeti, arazzi, minerali, scatole cinesi, tè, prodotti naturali, incensi, kimoni, sari per un totale di ben 109 stand.

Holi Festival

Saranno tanti gli spettacoli che saranno organizzati ogni giorno, come il tradizionale concerto di tamburi giapponesi e la suggestiva danza dei leoni sui pali, ma uno dei più interessanti sarà l’Holi Festival. È una festa tipica della religione induista dedicata alla gioia di vivere, al trionfo del bene sul male, al desiderio di stare con gli altri, di giocare e ridere. Incoraggia l’armonia tra i popoli e sarà una festa coloratissima, con tanta musica tutta da ballare. Le regola da seguire: dipingersi viso e corpo con tanti colori e divertirsi!

Yoga e Massaggi

Non può naturalmente mancare un grande spazio dedicato allo yoga e tutte le sue declinazioni. Si scopriranno decine di pratiche olistiche che elevano lo spirito e rilassano corpo e mente. Tra le pratiche più interessanti: i tradizionali Yoga Indiano, Yoga Cinese, Yoga Indonesiano e le novità dello Yoga Giapponese e Yoga Tibetano. Ma ci saranno anche Karma Yoga, il Siddhi-Yoga, Mantra Yoga, lo Yoga dei monaci Shaolin ed i moderni Yoga della risata e Yoga in volo. Anche i bambini potranno provare con lo yoga dedicato a loro.

Fiera Salute e Benessere

All’interno del Festival si svolgerà la Fiera Salute e Benessere che proporrà diversi trattamenti e massaggi effettuati dai Maestri del massaggio. Si potranno provare anche tecniche di diverso tipo come lo shiatsu, l’ayurveda, la riflessologia plantare e facciale, la kinesiologia e molto altro.

Festival dell'Oriente alla Mostra d'Oltremare

Arti marziali

Gare, esibizioni, gare, ma anche seminari e dimostrazioni sulle più diffuse arti marziali orientali, oltre a spettacoli dimostrativi con o Maestri di Arti Marziali e Sport da Combattimento più importanti al mondo.

Gastronomia

Ci saranno ben 18 ristoranti che proporranno cucina tipica dei paesi orientali in cui assaggiare piatti indiani, thailandesi, cinesi, giapponesi, indonesiani, tibetani, vietnamiti, cingalesi, tra gli altri. Ma ci saranno anche postazioni con pietanze non orientali e anche vegetariane e vegane, come pizze, hamburger, pannocchie, caffè.

Il programma completo è consultabile sul sito del Festival dell’Oriente.

I nostri consigli

Vogliamo consigliarvi alcuni appuntamenti da non perdere assolutamente al Festival dell’Oriente:

  • Cerimonia del tè cinese: chiamata Kung fu cha, “tè preparato con cura ed attenzione”, implica lo stesso tipo di impegno che vi deve essere nella preparazione atletica e per le arti marziali. Disposte le tazzine, si fa bollire l’acqua nella teiera e si versa nelle tazzine che a loro volta saranno svuotate nelle tazzine adiacenti, allo scopo di preriscaldarle. Si posano le foglie di tè nella teiera e vi si versa l’acqua, riversandola nuovamente nelle tazzine dalla prima all’ultima e viceversa. Queste saranno di nuovo svuotate e la procedura sarà ripetuta fino a 6 volte, mostrando ogni dettaglio ai partecipanti.
  • Mandala: è un processo tramite cui i buddisti credono che il cosmo si sia formato dal suo centro. Contiene un complesso simbolismo ed è rappresentato con articolate figure geometriche. Nel Festival, 6 Monaci del Monastero Samten Choeling di Varanasi costruiranno uno spettacolare mandala con sabbia colorata disponendo i granelli con calma, impiegandoci 2 giorni. Il terzo giorno sarà distrutto con un’affascinante cerimonia, perchè secondo tradizione questo gesto rappresenta la caducità, ma anche la rinascita
  • Origami: l’arte della piegatura della carta è sia una tecnica, che un’arte che un gioco. Sarà mostrato ai partecipanti come creare originali e meravigliose forme utilizzando solo carte, fantasia e mani. Ognuno diventerà un artista riuscendo a realizzare animali, personaggi, fiori e oggetti davvero strabilianti.
  • Taiko: il suggestivo concerto dei tamburi giapponesi con l’esibizione del gruppo più famoso inGiappone, i Masa Daiko. Secoli fa, il Taiko veniva usato per intimidire i nemici, quindi è molto potente, ma oggi viene suonato anche in feste religiose e d’altro tipo.

Come arrivare

Auto

Provenendo dalla tangenziale immettersi nell’uscita Fuorigrotta, proseguire per via Cinthia e seguire le indicazioni per Piazzale Tecchio. L’ingresso è a 5 minuti a piedi.

Metro e Cumana

  • Metro Linea 2: scendere alla stazione Campi Flegrei. Ingresso a 5 min a piedi.
  • Cumana: scendere alla stazione Mostra. Ingresso a 5 minuti a piedi.

Treno

Scendere alla stazione Campi Flegrei, la Mostra è a 5 minuti a piedi.

Bus

Scendere allo stazionamento di piazzale Tecchio con uno deii seguenti bus: 180,181, 615, C1, C2, C6, C7, C8 e R6.

Biglietti

Prezzi:

  • ingresso intero: 10€
  • ingresso ridotto: 8€ per bambini dai 5 ai 10 anni e portatori di handicap con disabilità al 100% certificata da foglio verde o certificato asl.
  • gratuito: bambini al di sotto dei 5 anni

Dove acquistare:

  • online: il biglietto è acquistabile anche direttamente sul web
  • alle casse presenti all’ingresso

Cosa è compreso:

Con i biglietto si ha accesso a tutte le aree del Festival dell’Oriente, ai vari workshop, a tutti gli eventi dei cinque palchi interni, assistere alle conferenze tenute da professionisti di ogni disciplina, scoprire tutte le aree culturali allestite per rappresentare i vari paesi d’Oriente.

Informazioni sul Festival dell’Oriente

Quando: dall’11 al 13 e dal 18 al 20 settembre 2015
Dove: Mostra d’Oltremare, viale Kennedy, 54
Orari: dalle 11.00 alle 24.30
Info: 3335756460 | 3335756621 | Sito ufficiale


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi