HomeLuoghi di interesse a NapoliEscursioni e trekking a Napoli e dintorni: le passeggiate più belle

Escursioni e trekking a Napoli e dintorni: le passeggiate più belle

Sentiero degli Dei, passeggiate a Napoli e provincia

I luoghi più belli di Napoli e dintorni per passeggiate ed escursioni tra laghi, montagne e riserve naturali.

Napoli ed i suoi dintorni offrono fantastiche opportunità per escursioni in luoghi incantevoli, ma anche nel resto della Campania ci sono parchi, riserve naturali e montagne perfette per passeggiate o trekking.
In città è possibile visitare cave, cunicoli e passaggi del sottosuolo con i tanti percorsi disponibili nella Napoli Sotterranea e nella Galleria Borbonica, ma spostandosi di qualche chilometro ci sono anche la suggestiva passeggiata sul Gran Cono del Vesuvio ed l’affascinante Sentiero degli Dei.
Nel Parco del Matese e nel Grassano, ma anche sul Monte Faito e sul Terminio ci si immergerà completamente nella natura incontaminata tra fiumi, laghi, una ricca flora e tanti animali.

Ecco una guida alle escursioni più belle.

Napoli Sotterranea

Napoli Sotterranea è composta da una serie di cunicoli e cave che risalgono all’epoca greca e che si trovano a 40 metri di profondità. Circa 5000 anni fa i greci iniziarono a scavare nel sottosuolo per ricavare pietre per la costruzione di edifici e per realizzare ipogei funerari, ma furono i romani ad aprire cunicoli e gallerie che fungevano da acquedotti. Sono questi i percorsi visitabili con passeggiate attraverso le cave che durante la Seconda Guerra Mondiale furono usate anche come rifugi dalla popolazione. Infatti, sono ancora presenti oggetti di vita quotidiana risalenti a quei tempi. La visita comprende anche l’ingresso ai resti del Teatro greco-romano.

Napoli Sotterranea

Indirizzo: Piazza San Gaetano, 68 – 80138 Napoli

Galleria Borbonica

Si estende sotto la piccola collina di Pizzofalcone ed è un percorso sotterraneo fatto realizzare nel 1853 da Ferdinando II di Borbone come eventuale via di fuga dal Palazzo Reale verso l’attuale Piazza Vittoria. Oggi è un sito turistico molto frequentato, un luogo molto suggestivo in cui sono stati ritrovati antichi monumenti ed incisioni dei pozzari e dove sono state riaperte vecchie cave che durante la Seconda Guerra Mondiale si usavano come rifugio. Si possono fare quattro percorsi: lo standard prevede un itinerario a piedi accessibile a tutti, quello avventura è una visita in una cisterna a bordo di una zattera, quello speleo con tuta ed imbraco conduce in cunicoli e affascinanti cisterne maiolicate. Infine, La via delle Memorie inizia o finisce al Palazzo Serra di Cassano con il cortile ottagonale e la scala monumentale.

Galleria Borbonica a Napoli

Indirizzo: Vico Del Grottone, 4 – 80132 Napoli e Via D. Morelli C/O Parcheggio Morelli (Zona Piazza Vittoria) – 80121 Napoli

Gran Cono del Vesuvio

L’escursione sul cratere del Vesuvio è tra le più suggestive della Campania ed è una passeggiata che inizia a circa 1000 metri di quota. Infatti, si giunge in auto fino al Piazzale nel comune di Ercolano che si trova a quell’altitudine e da lì si prosegue a piedi su una serie di tornanti panoramici che diventano sempre più affascinanti man mano che si sale. La vegetazione del Vesuvio è prevalentemente caratterizzata dalla ginestra, fiore molto profumato e camminando si possono ammirare il Monte Somma con i Cognoli di Sant’Anastasia e la Punta Nasone opposti ai Cognoli di Ottaviano e di Levante ed una vista mozzafiato del Golfo. Una volta giunti al Cratere, anche se è possibile percorrere tutto l’anello, non si può far altro che rimanere stupefatti di fronte alla profonda bocca del Vulcano, ricca di minerali e licheni e qualche fumarola.

Gran Cono del Vesuvio

Indirizzo: Partenza al Piazzale quota 1000 metri – 80056 Ercolano (Napoli)

Il Sentiero degli Dei

Il Sentiero degli Dei è una lunga passeggiata sui Monti Lattari, in Costiera Amalfitana, che parte dalla frazione Bomerano di Agerola per giungere fino alla località di Nocelle, a Positano. È un’escursione di 10 km che si consiglia di fare in primavera o d’estate, in ogni caso con una bella giornata, per poter godere a pieno dei bellissimi paesaggi. La passeggiata è divisa in Sentiero Alto, che comprende anche un tratto che parte da Vico Equense, e Sentiero Basso, il più famoso. Questo è quasi tutto in discesa, anche se ci sono alcune scalinate e salite, dura circa 5 ore ed affronta un dislivello di 600 metri. Si cammina immersi nel silenzio, in completa fusione con la natura, scoprendo la Grotta del Biscotto, il passo Monte Serra ed il Vallone Grarelle. Impossibile non restare incantati dagli scorci panoramici con la bellissima Capri.

Il Sentiero degli Dei in Costiera Amalfitana

Indirizzo: Partenza da Bomerano, frazione di Agerola – 80051 Pianillo (Napoli)

Monte Faito

L’escursione sul Monte Faito, una delle cime dei Monti Lattari, condurrà fino a circa 1130 metri di altezza consentendo la vista di bellissimi panorami sulla Costiera Amalfitana. Si possono fare vari percorsi, come l’itinerario da Campo del Pero a Monte Cerasuolo, quello da Campo del Pero alla Croce della Conocchia, per la località Casa del Monaco attraverso i boschi o dal Centro Sportivo a Moiano sulla mulattiera, che è l’antica strada per il Monte. Su ognuna delle strade scelte si può sostare in spiazzali per fare pic nic, incontrare animali al pascolo come i cavalli o anche dedicarsi alla ricerca di funghi e tartufi. Non mancano alberi come faggi monumentali ed aceri, ma anche cavità naturali e sorgenti.

Monte Faito

Indirizzo: Partenza da Vico Equense – 80069 (Napoli)

Parco del Matese

Il Parco del Matese è un’area naturale protetta che comprende il monte Mutria, il monte Gallinola, il Monte Miletto, il lago del Matese (da cui prende il nome), il lago di Letino ed è attraversato dai fiumi Titerno e Tammaro. È l’ideale per passeggiate e scampagnate ed ha una fauna molto ricca che include, tra le decine di animali, la volpe, la marmotta, il picchio rosso maggiore, il tasso, la tordella, il ghiro, la lepre e la rara coturnice. Anche la flora è lussureggiante e ci sono molte piante della macchia mediterranea. È perfetto anche per escursioni speleologiche, per chi vuole andare in mountain bike e per chi vuole fare sci d’erba.

Parco del Matese

Indirizzo: Parco Regionale del Matese – 81010 San Gregorio Matese (Caserta)

Parco del Grassano

Il Parco si trova nella Valle Telesina ed è attraversato dal Rio Grassano sulle cui acque limpide è possibile fare traversate in canoa o kayak. Il fiume è così cristallino che se ne può ammirare il fondale, ricco di colori particolari dovuti alle erbe acquatiche. È un’oasi paradisiaca in cui sia adulti sia bambini possono rilassarsi e godere della natura incontaminata, tra aree picnic, aree giochi e punti ristoro. Ci sono circa 120000 metri quadri di verde, numerose varietà di fiori e piante, ma non mancano animali come lontre, nutrie e uccelli acquatici.

Parco del Grassano

Indirizzo: Via Grassano, 1 – 82035 San Salvatore Telesino (Benevento)

Valle dei Mulini

La Valle dei Mulini si trova nel territorio di Gragnano e si chiama così perché per circa 600 anni, dal XIII secolo, sono stati in funzione molti mulini utilizzati per la produzione di farina e pasta, sfruttando la forza del torrente Vernotico, per rifornire soprattutto la città di Napoli. La Valle è lunga circa 2 km e dei 28 antichi mulini ne sono rimasti oggi 11, alcuni dei quali sono solo ruderi. Uno dei sopravvissuti è il Mulino La Pergola, il più caratteristico e grande, con una terrazza dove si lavava il grano. Passeggiando, si incontra anche il Mulino del Monaco con un’ampia spianata dove si asciugava la pasta. L’insieme dei mulini è considerato ormai archeologia industriale, ma ben si sposa con la bellissima natura circostante.

Valle dei Mulini

Indirizzo: Accesso dal centro storico di Gragnano – 80054 (Napoli)

Monte Terminio

Il Monte Terminio si trova nella’Appennino Campano, tra i comuni di Montella e Volturara Irpina. È alto circa 1800 metri e rientra nel Parco Regionale dei Monti Picentini. Si possono intraprendere vari percorsi che attraversano boschi e spiazzali, incontrando anche qualche corso d’acqua. Dal Rifugio Principe di Piemonte si arriva alla Piana delle Acque Nere in cui c’è un ampio spazio verde adibito al pascolo, con un rifugio per pastori ed un caseificio, mentre nella frazione Acqua degli Uccelli si arriva a Campolaspietro dove c’è un maneggio e ci si può fermare per un picnic. Sul Monte Terminio, oltre a passeggiare a piedi, si possono fare anche escursioni a cavallo o in bicicletta.

Monte Terminio

Indirizzo: Monte Terminio – Sala di Serino 83028 (Avellino)

Valle dell’Inferno

La Valle dell’Inferno è una delle escursioni più belle che si possono fare all’interno del grande Parco Nazionale del Vesuvio sia perché non è molto frequentata sia perché offre una vista molto imponente dal basso del complesso vulcanico Monte Somma-Vesuvio. È un percorso affascinante perché in parte è coperto dalla lava solidificata e si sviluppa attraverso una pineta. Il sentiero, spesso in pendenza, conduce nel Vallone Tagliente ed è inizialmente asfaltato, per poi diventare sterrato. La vera e propria Valle dell’Inferno si raggiunge dopo aver camminato su un tratto ricco di ontani napoletani, uno con ginestre ed un altro che costeggia le pendici del Vesuvio. Giunti alla meta finale si può ammirare la più bella formazione di lava a corda della zona con una crepa in cui sono cresciute le felci.

Valle dell'Inferno

Indirizzo: Partenza da Ottaviano – Via Ottaviano Augusto (Valle delle Delizie) – 80044 (Napoli)