Eav: notte sul tetto, scioperi e proteste pendolari

Nov 2012

Continuano i disordini e le proteste nell’ambiente Eav. Dopo la difficile giornata di ieri, in cui i viaggiatori della circum hanno subito forti disagi dal ritardo e dalla soppressione dei treni a Porta Nolana, questa mattina altri annunci hanno creato il caos. Il terminal è lo stesso e le notizie che si sono susseguite sono la spia di una situazione sempre più drammatica.

Le voci degli altoparlanti non garantivano le corse dei treni ” a causa dell’agitazione del personale” e “a causa dei guasti”. Più che messaggi rivolti ai pendolari erano annunci rivolti ai piani alti. Niente più collaborazione da oggi in poi, è necessario risolvere i dissesti e percepire nuovamente gli stipendi.

dipendenti protestano sui tetti Eav

Non solo. Alcuni dipendenti Eav hanno trascorso la scorsa notte sui tetti di Agnano e di via Galileo Ferraris per protestare sul ritardo degli stipendi. Inoltre, sempre nella giornata di ieri, i lavoratori avevano bloccato l’entrata dell’autostrada A3, sempre in via Ferraris.

Le proteste sono rivolte anche contro il degrado degli automezzi: quelli che possono circolare sono davvero pochi e, secondo i lavoratori, molti di questi hanno anche il tagliando rinnovato per tutto il 2013.