Delusione Napoli: chi salvare dei giocatori di ieri?

Ott 2012

Cavani

Nessuno degli azzurri merita la sufficienza in pagella: la loro prova è stata un disastro

Chi salvare degli azzurri che hanno giocato ieri? A mio modesto parere, nessuno merita il ripescaggio. Rimandati tutti, nessuno escluso. In Ucraina il Napoli ha perso consistenza e dignità al tempo stesso. Cavani da solo non è bastato a cambiare l’inerzia della gara, già compromessa all’intervallo.

Tre le palle che infilzano Rosati, che, moltiplicati per gli errori difensivi della retroguardia, fanno rabbrividire anche il tifoso meno adirato. Fernandez, disordinato e poco lucido negli interventi, ha rischiato anche di lasciare la squadra in 10 per la testata volontaria a Seleznyov. Davvero poca roba per un nazionale argentino.

Donadel, poi, avrebbe potuto giocarsi meglio le sue carte. L’ex viola soffre il dinamismo di Giuliano, e non incide per niente. Mesto, preso in chiusura di mercato per dare fiato a Maggio, avrà ben poco da giocare se non si decide a darsi una mossa. Fuori forma, e lontano dai tempi d’oro (decisamente).

La più grande delusione, però, è Edu Vargas. Il cileno c’è, ma non si vede. Sembra come letteralmente sparito. Non da profondità, non detta il passaggio, non fa movimenti senza palla (delle palle toccate meglio non parlarne, ne ha prese pochissime perdendole un istante dopo).

Il settore scouting del Napoli farebbe meglio a farsi un esame di coscienza. Cosa c’avranno mai visto in uno così?


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi