HomeEventiCittà della Scienza: si riparte con una festa un anno dopo l’incendio

Città della Scienza: si riparte con una festa un anno dopo l’incendio

Locandina della festa che si terrà il 4 marzo a Città della Scienza

Grande festa a Città della Scienza martedì 4 marzo 2014, ad un anno dall’incendio, per celebrare la ricostruzione dello Science Center

Il 4 marzo è una data che difficilmente Napoli dimenticherà. Lo scorso anno in questo giorno, durante la notte, si verificò un terribile incendio a Città della Scienza, il parco scientifico interattivo di Bagnoli che fu completamente distrutto.

Durante quest’anno lo Science Center, gestito dalla Fondazione Idis, ce l’ha messa davvero tutta per ricominciare e per offrire alla cittadinanza, ma soprattutto ai bambini, l’opportunità di visitare nuovamente i suoi padiglioni didattici, attraverso workshop, eventi, mostre, aree gioco, convegni e seminari, e per poter ripristinare tutte le attività possibili, in attesa dell’arrivo dei fondi per ricostruire una Città della Scienza più bella di prima.

Ecco perché il prossimo 4 marzo 2014 Città della Scienza riaprirà le porte al pubblico per poter ringraziare, a un anno dall’incendio, il prezioso contributo di cittadinanza ed istituzioni ma soprattutto la firma dell’Accordo di Programma Quadro tra le istituzioni nazionali e locali e la Fondazione Idis per la ricostruzione del Science Centre.

Foto del flashmob organizzato alla Città della Scienza nel 2013

64 MILIONI PER LA RICOSTRUZIONE DI CITTA’ DELLA SCIENZA

A firmare l’accordo sarà il ministro per la Coesione territoriale Carlo Trigilia. Le spese complessive per la ricostruzione di Città della Scienza saranno pari a 64 milioni di euro. I costi saranno così ripartiti: 22 milioni e 500 mila euro saranno a carico della Fondazione Idis, 15 milioni e 600 mila euro per lo Science Center, 4 milioni e 900 mila euro per Corporea oltre a 2 milioni per il ripristino delle funzioni museali minime già realizzato. Le spese più ingenti saranno a carico della Regione (oltre 34 milioni), mentre i rimanenti 8 milioni li impegnerà il governo: il ministero della Ricerca scientifica ha assunto un impegno per 3 milioni, il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per altri 5 milioni.

La nuova Città della Scienza sarà più moderna e bella di prima, e rivalorizzerà la presenza del mare con una passeggiata lungo la spiaggia di Coroglio. La scadenza dei lavori è prevista per il 31 dicembre 2016.

FESTA A CITTA’ DELLA SCIENZA IL 4 MARZO 2014

Per l’occasione si terrà una vera e propria festa il prossimo martedì 4 marzo dalle 10 alle 20 con la presenza di laboratori, attività didattiche, musica e teatro, aprendo le porte a tutti coloro che ci hanno creduto, ma soprattutto ad artisti, associazioni, imprese, scuole, enti, consorzi, studiosi, ricercatori, innovatori ed imprenditori simbolo della Napoli che ha voglia di andare avanti e di restare sempre al passo con le novità in ogni settore.

Ci saranno quindi tanti eventi, spettacoli, mostre, proiezioni, laboratori, conferenze, che verranno organizzate il 4 marzo a Città della Scienza, o nei giorni immediatamente precedenti e successivi a questa data, il cui calendario è in fase di preparazione e di cui vi terremo aggiornati.

Sarà possibile anche inviare le proprie proposte via e-mail all’indirizzo: drioli@cittadellascienza.it. La mail dovrà recare in oggetto: “4 MARZO 2014: NAPOLI CON CITTÀ DELLA SCIENZA, la scienza e la cultura per Napoli”, e dovrà essere inviata entro e non oltre il 24 febbraio 2014 alle ore 10.00. Si potrà scaricare il modulo di partecipazione dal sito ufficiale di Città della Scienza.