Città della Scienza: l'ombra della camorra dietro l’incendio?

Mar 2013

L’incendio di enormi proporzioni che ha distrutto quasi tutta lal struttura di Città della Scienza non si sottrae a nessuna ipotesi. Tutta l’area su cui sorgeva il polo scientifico è avvolta da disperazione e rabbia, ma non manca la speranza e la voglia di ricostruzione tra i cittadini della nostra città.

Quali sono le vere cause dietro questo terribile gesto? Le congetture arrivano una dietro l’altra, ma una certezza sembra non abbandonare nessuno: c’è la mano della criminalità organizzata. Secondo i dipendenti, sarebbe davvero molto improbabile che un incendio di tale portata si sia potuto originare in via accidentale. Di vaste proporzioni e di una velocità incredibile: sembra esserci il dolo.

città della scienza dolo

Anche il sindaco De Magistris punta il dito:

“Mi sembra che dietro le fiamme ci sia una mano criminale. Ora dobbiamo affidarci completamente alla magistratura per indagini il più approfondite possibili. Oggi migliaia di ragazzi e bambini di Napoli si sono svegliati piangendo per la distruzione di Città della Scienza.Napoli è sotto attacco!

Queste le parole apparse sul suo profilo twitter.

Inoltre, c’è da riflettere sul fatto che l’incendio è stato appiccato di lunedì, giorno di chiusura della struttura; inoltre, si è attesto che terminassero alcune prove teatrali che si stavano svolgendo all’interno. In questo modo, senza i 160 dipendenti che normalmente vi lavorano e senza il pubblico, si avrebbe avuto campo libero. In più, sembra che le fiamme siano partite dal lato che dà sul mare per poi propagarsi nei capannoni, per lo più costruiti in legno.

Sembra una tecnica ben pensata.

Tante cose non vanno bene in quella zona, così come la questione dell’asta pubblica per la vendita dei terreni che ogni anno è deserta, eppure la voglia di rialzarsi dei napoletani non smette di esserci e tante sono le proposte per finanziare la ricostruzione di Città della Scienza.

 


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi