Ci.Ro. a Napoli, parte il car sharing elettrico: info e vantaggi

Feb 2014

ciro

Dal primo marzo parte il progetto “Ci.Ro.”. I cittadini potranno noleggiare gli speciali veicoli elettrici per risparmiare, circolare liberamente in ZTL, corsie preferenziali e molto altro.

L’Associazione Napoli Città Intelligente, con la collaborazione del Comune e soprattutto della casa automobilistica Renault, ha lanciato “Ci.Ro.”, un servizio car sharing che mette a disposizione dei cittadini solo ed esclusivamente veicoli elettrici. Circolare per Napoli con queste speciali mezzi sarà un’esperienza nuova, comoda, economica ed ecosostenibile.

Per il momento, Renault ha messo a disposizione del progetto 12 veicoli, con precisione i modelli scelti sono la Renault ZOE per il Car Sharing e la Renault Kangoo Z.E. per il Van Sharing.

I vantaggi offerti dal servizio Ci.Ro.

Noleggiare le vetture offerte da quest’innovativo progetto sarà soprattutto pratico, economico ed eco friendly.

  • Pratico perché con Ci.Ro. i cittadini potranno liberamente circolare nelle Zone a Traffico Limitato, attraversare le corsie preferenziali e parcheggiare sulle strisce blu a prezzo zero.
  • Economico perché consente di risparmiare spese come l’acquisto di una vettura motorizzata, l’assicurazione, il carburante, il bollo ed i costi di manutenzione.
  • Eco Friendly perché i due modelli (Renault Zoe e Kangoo Z.E.) sono 100% elettrici e a zero emissioni.

ciro-renault

Come noleggiare le vetture Ci.Ro.

I servizi Ci.Ro. sono a disposizione dei cittadini che potranno recarsi presso i chioschi appositamente allestiti in quattro zone di Napoli: Piazza degli Artisti, Piazza della Vittoria, Maschio Angioino e Piazza Cavour.

Nel momento in cui il servizio sarà attivo, il cittadino potrà recarsi presso i punti Ci.Ro. per noleggiare una vettura portando con sé documento di identità, patente di guida e carta di credito. Dopo aver eseguito l’iscrizione ci sarà bisogno di scegliere il tipo di sottoscrizione abbonamento annuale, abbonamento mensile o utilizzo occasionale.

L’iniziativa partirà , in fase sperimentale, dal prossimo primo marzo.


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi