Castellammare: 23mila ore non lavorate da spazzini assenteisti

Nov 2012

Da una indagine della Procura di Torre Annunziata, relativa alla società Multiservizi addetta ai servizi ambientali, risulta che gli spazzini assenteisti di Castellammare di Stabia sono costati circa 1 milione di euro al comune. Sono 83 i dipendenti cui sono state notificate contestazioni disciplinari per assenteismo durante gli orari di lavoro.

Secondo una nota del Comune, sono state oltre  23 mila le ore di pausa ingiustificata, di cui 22.174 nell’ambito del territorio cittadino e 1.358  fuori dallo stesso. Oltre a ciò, sono risultate svariate ore in cui gli automezzi erano in sosta non autorizzata e, molti dipendenti che parcheggiavano in aree non consentite, ricevevano  anche l’indennizzo alla prestazione di lavoro straordinario.

spazzini multiservizi accusati di assenteisimo

Al centro dell’indagine ci sono anche i responsabili del coordinamento e del controllo del servizio,  il responsabile operativo, il coordinatore dei capiservizio e i capiservizio che non si sono mai opposti a questo tipo di pratiche, non ritenendole incongrue con il numero di ore che effettivamente dovrebbero risultare come straordinario. Tra gli eccessi vi è anche la benzina utilizzata: si parla di un consumo di 300mila litri in più rispetto al consentito.

Il sindaco di Castellammare, Luigi Bobbio, dimissionario, spera in una dura sanzione da infliggere ai colpevoli di questi sprechi. Pene che dovrebbero essere applicate soprattutto nei confronti dei casi più gravi: alcuni dipendenti, addirittura, spendevano oltre un’ora di tempo per una pausa caffè.

 


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi