Capatoast, la toasteria del Vomero a Napoli | Recensione

Apr 2015

capatoast

La toasteria di Napoli, Capatoast, offre un’ampia varietà di toast sia dolci sia salati, preparati con pane di produzione propria

L’immagine che avete di un toast è quella del pane in cassetta della grande distribuzione, piuttosto insapore ed anche secco e magari farcito solo da una fettina di sottiletta?

L’ultima novità in fatto di locali take-away a Napoli vi farà cambiare certamente idea!

Capatoast, la prima toasteria italiana, sita in via Bernini nel quartiere Vomero di Napoli, sta riscuotendo un notevole successo, testimoni le file di ragazzi che aspettano per provare i suoi sandwich.

Il locale

Capatoast si presenta piccolino, ma è ben curato e gestito da ragazzi disponibili e competenti. Una delle particolarità che li differenzia da altri locali è rappresentata dalla presenza di caricabatterie per smartphone e tablet ad uso gratuito per la clientela e che è possibile utilizzare mentre si è in attesa del proprio toast.

Il pane

Tra l’attenzione alle materie prime, alcune anche a kilometro zero, ed una strizzata d’occhio ai sapori d’oltreoceano è possibile assaggiare una moltitudine di toast (più di 30!) che accontenteranno sicuramente tutti i palati. Grande importanza è data al pane che viene prodotto direttamente dai mastri fornai del locale e preparato in diverse varietà. Troveremo così il pane al gusto di noci e olive o anche la sua variante dolce, da abbinare alle marmellate o alle creme. Non manca, ovviamente, il classico pane bianco in cassetta dalle dimensioni ben più grandi di quelli a cui siamo abituati.

Il menu

I toast sul menu sono divisi in 4 categorie:

  • Classic con sapori ed ingredienti nostrani, come il fiordilatte dei Monti Lattari o i pomodori di Sorrento
  • Gourmet che, al contrario, presenta gusti più particolari e fa leva su combinazioni fantasiose e creative quali l’accostamento di salse dolci a formaggi dal sapore deciso
  • Special che ben rappresenta la rivisitazione nostrana dei tipici sandwich americani, i club toast in primis
  • Light per chi non vuole rinunciare al piacere di un buon toast senza però esagerare con le calorie
  • A queste categorie salate si abbinano anche toast dolci con confetture e salse sia locali che più particolari.

Tra i toast più originali del menu, ve ne consigliamo un paio che sono davvero particolari. Il primo è l’Eccellente, farcito con speck, crema imperiale, miele di acacia e noci per un mix unico e gustoso.
Il secondo è il Buongustaio, con mortadella, formaggio brie e la squisita crema di pistacchi di Bronte.
Due sandwich sfiziosi che accostano prodotti dolci e salati con un risultato ottimo per il palato.

Per conoscere tutti i gusti dei toast offerti da locale, potete scaricare il menu completo di Capatoast.

I prezzi

Oltre a poter visionare tutti i gusti, dal menu è anche possibile farsi un’idea dei prezzi dei toast, che spaziano dai 3 euro ai 6,50 euro del club toast.

Per la qualità degli ingredienti usati e del pane che loro stessi sfornano ed anche per la grandezza e la ricchezza dell’imbottitura degli stessi, il rapporto qualità/quantità/prezzo è buona.


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi