Botti Capodanno, manifesti choc a San Giorgio a Cremano

Dic 2012

I botti Capodanno costituiscono un pericolo concreto, da condannare e scongiurare anzitempo, e prima che gli effetti devastanti vengano consumati. Il Comune di San Giorgio a Cremano, per l’occasione, ha promosso una campagna pubblicitaria con l’affissione di manifesti choc, che bene rendono l’idea dei rischi che si corrono nella notte a cavallo tra il vecchio e il nuovo anno.

Nella foto che vi proponiamo a seguire, c’è raffigurata una mano in primo piano, completamente intrisa da rivoli di sangue fino all’unghia. Papale la scritta che campeggia: “Non farti prendere la mano“, un grido di guerra ben congeniato per esortare tutti a fare un uso adeguato dei botti Capodanno.

Botti Capodanno manifesto choc
Il sindaco Mimmo Giorgiano, insieme all’amministrazione comunale, si è battuto fortemente per promuovere l’iniziativa: “A San Giorgio, come nel resto del Sud Italia, ci sono degli irriducibili che si ostinano a non rispettare le ordinanze comunali sui botti Capodanno durante le festività natalizie. Ci auguriamo che, passeggiando per la città con i figli mano nella mano, vedano quelle immagini e pensino non solo alla loro salute ma anche a quella dei loro bambini, a cui un petardo scoppiato in anticipo o trovato per terra può recidere un arto e causare menomazioni permanenti”.


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi