Alla scoperta di Napoli

i_tesori_di_napoli


New Edenlandia a Napoli, data ufficiale di riapertura
In Luoghi di interesse a Napoli

L’Edenlandia a Napoli

Il parco giochi L’Edenlandia è un grande parco divertimenti di Napoli e si trova nel quartiere Fuorigrotta. Fu costruito nel 1965 grazie a Oreste Rossotto e Luca Grezio che vollero ispirarsi al grande parco a tema di Disneyland realizzato in California solo 10 anni prima. Il logo dell’Edenlandia fu realizzato utilizzando un carattere gotico e scegliendo, come immagine principale, un castello intorno a cui, qualche anno dopo, furono aggiunte delle stelle, ora riaggiornato in occasione della riapertura del 2017. Nel parco giochi sono presenti decine di attrazioni che hanno fatto la gioia di grandi e piccini. Dopo qualche anno di chiusura dovuta al fallimenti, sarà finalmente riaperta al pubblico nella primavera del 2017 con tanti nuovi giochi ed il famoso chiosco...

Leggi tutto

15 Mar 2016
Ippodromo di Agnano (Napoli)
In Luoghi di interesse a Napoli

L’Ippodromo di Agnano a Napoli

L’Ippodromo L’Ippodromo di Agnano è uno dei più antichi impianti sportivi d’Europa dedicati alle corse ippiche e ad ostacoli, al trotto ed al galoppo con piste in erba ed in sabbia. È molto noto anche a livello internazionale per via del Gran Premio Lotteria di Agnano, un’importante corsa ippica al trotto che sin dal 1947 ha visto la partecipazione dei migliori cavalli e dei più bravi drivers a livello mondiale. Il parco dell’Ippodromo, inoltre, è aperto ai nuclei familiari al in quanto ospita il Museo Ippodromo, l’Ippocity, un campo estivo per bambini ed il Villaggio Fiesta, kermesse settembrina che prevede equitazione, altri sport ed attività ricreative. Informazioni sull’Ippodromo di Agnano Orari di apertura: Aperto la domenica Apertura parco dell’Ippodromo dalle...

Leggi tutto

23 Ott 2015
Scavi di Stabia (Napoli)
In Luoghi di interesse a Napoli

Gli Scavi di Stabia

Gli scavi Il centro di Stabiae svolgeva, già a partire dall’VIII secolo a.C., un importante ruolo commerciale e strategico. Pertanto, sarà tra il I secolo a.C. ed il I secolo d.C., e fino all’eruzione del 79 d.C., che si verificherà una forte crescita demografica come è testimoniato dalla costruzione ampi quartieri residenziali dotati di ville panoramiche, tra le quali le cosiddette Villa San Marco e Villa Arianna, ma anche di strutture termali, portici e ninfei. Informazioni sugli Scavi di Stabia Orari di apertura: Dal 1 novembre al 31 marzo dalle ore 08:30 alle ore 17:00 Dal 1 aprile al 31 ottobre dalle ore 08:30 alle ore 19:30 Chiusura biglietteria un’ora e mezzo prima della chiusura Prezzo biglietti: Intero: 5.50€ (biglietto...

Leggi tutto

23 Ott 2015
MAV, Museo Archeologico Virtuale di Ercolano (Napoli)
In Luoghi di interesse a Napoli

Il MAV, Museo Archeologico Virtuale di Ercolano

Il museo Il MAV, il museo archeologico virtuale collocato nei pressi degli scavi di Ercolano, offre al visitatore un vero e proprio viaggio virtuale ed interattivo nelle città di Pompei ed Ercolano, prima che l’eruzione del 79 d.C. le sotterrasse sotto coltri di cenere e lapilli. Le architetture e gli spazi sono riprodotte fedelmente attraverso decine di installazioni multimediali. Informazioni sul MAV Orari di apertura: Dal 1 marzo al 31 maggio dal lunedì alla domenica, dalle ore 9:00 alle ore 17:30 Dal 1 giugno al 30 settembre dal lunedì alla domenica, dalle ore 10:00 alle ore 18:30 Dal 1 ottobre al 28 febbraio dal martedì alla domenica dalle ore 10:00 alle ore 16:00 Lunedì chiuso Prezzo biglietti: Intero 7.50€ (con...

Leggi tutto

23 Ott 2015
Reggia di Portici (Napoli)
In Luoghi di interesse a Napoli

La Reggia di Portici

La Reggia La neoclassica e meravigliosa Reggia di Portici fu realizzata nel 1738 come residenza estiva della famiglia reale borbonica. Edificata alle falde del Vesuvio, possiede ancora oggi un ampio bosco superiore che era adibito alla caccia ed uno ornamentale a valle. Tra coloro che lavorarono alla sua costruzione figurano Luigi Vanvitelli e Ferdinando Fuga. Il Museo I reperti provenienti dagli scavi in corso di Ercolano e Pompei furono allora sistemati nelle stanze della Reggia dando vita, nel 1758, all’Herculanense Museum che divenne meta privilegiata del Grand Tour. L’Orto Botanico Nel 1872 il Palazzo ed il Parco furono assegnati alla Reale Scuola Superiore di Agricoltura che, all’interno del giardino soprano, fondò l’Orto Botanico fino a divenire nel 1935 la Facoltà di Agraria dell’Università...

Leggi tutto

23 Ott 2015
Il Bosco di Capodimonte a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Bosco di Capodimonte a Napoli

Il bosco Il meraviglioso Real Bosco di Capodimonte offre ai cittadini la possibilità di rilassarsi in ampi spazi verdi, distribuiti su ben 134 ettari, e di respirare aria pulita. Il parco, comprendente anche l’omonima Reggia – oggi Museo –, fu impiegato sin a partire dal 1735 per le attività di caccia di Carlo III di Spagna. Con Ferdinando I sarà aperto due volte l’anno a tutti i cittadini, fin poi all’apertura al pubblico durante tutto l’anno. Il parco sarà dotato, nel corso del tempo, di abbellimenti tra cui il giardino all’inglese con piante rare, da frutta ed esotiche e l’introduzione delle palme. Gli itinerari che oggi lo caratterizzano sono il frutto di un ampio lavoro di riqualificazione che nel 1990...

Leggi tutto

03 Ott 2015
Casina Vanvitelliana al Lago Fusaro (Bacoli, Napoli)
In Luoghi di interesse a Napoli

La Casina Vanvitelliana al Lago Fusaro (Napoli)

La Casina Vanvitelliana La Casina Vanvitelliana fu edificata nel 1782 da Carlo Vanvitelli, figlio di Luigi Vanvitelli, l’architetto della Reggia di Caserta, su richiesta di Ferdinando IV di Borbone. Si trova su di un piccolo isolotto sul Lago Fusaro di Bacoli ed è collegata alla terraferma attraverso un pontile in legno. In sostanza, si tratta di un casino reale allora realizzato per scopi di caccia e di pesca. L’architettura, composta da forme geometriche, ampie finestre vetrate e terrazzi, unita poi allo specchio d’acqua che la incornicia, rende la villa particolarmente affascinante e suggestiva. Uomini illustri furono ospiti della dimora, quali ad esempio Rossini, Mozart ed il presidente della Repubblica Luigi Einaudi. Informazioni sulla Casina Vanvitelliana Orari di apertura: Venerdì e...

Leggi tutto

29 Set 2015
scavi archeologici di Boscoreale villa regina
In Luoghi di interesse a Napoli

Gli scavi archeologici di Boscoreale (Napoli)

  Gli scavi Boscoreale, in origine un suburbio pompeiano dedito ad attività di pastorizia e di produzione di vino ed olio, era sede di ville rustiche romane. Tra di esse ad oggi è visitabile la Villa rustica, detta Villa Regina, il cui cortile scoperto, delimitato da un ampio porticato, ospita una cella vinaria con ben 18 dolii. Ad essa si affianca l’Antiquarium contenente molti dei reperti provenienti dalle altre ville, oggi sepolte. Informazioni sugli Scavi archeologici di Boscoreale Orari di apertura: 1 aprile – 31 ottobre tutti i giorni dalle ore 8:30 alle ore 19:30 (ultimo ingresso alle ore 18:00) 1 novembre – 31 marzo tutti i giorni dalle ore 08:30 alle ore 18:30 (ultimo ingresso alle ore 17:00) Chiuso il 25...

Leggi tutto

26 Set 2015
Il Parco Archeologico di Paestum
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Parco Archeologico di Paestum

Il Parco Archeologico L’antica città di Poseidonia, oggi Paestum, fu fondata dai coloni Achei provenienti da Sibari agli albori del VI secolo a.C. Ad oggi, la sua storia secolare è testimoniata da eccezionali evidenze archeologiche. Il Parco Archeologico di Paestum, con i suoi scavi, offre al visitatore la visita di due zone sacre, con il santuario settentrionale e meridionale, del Foro d’epoca romana (l’antica agorà greca) con le sue strutture pubbliche, l’area abitativa, l’area termale e le mura difensive. Da visitare anche il Museo Archeologico con interessanti resti che raccontano la città. Informazioni sul Parco Archeologico di Paestum Orari di apertura: Dalle ore 8.45 fino ad un’ora prima del tramonto Chiuso il 1 gennaio, il 1 maggio ed il 25 dicembre Prezzo biglietti:...

Leggi tutto

21 Set 2015
Museo Archeologico Nazionale di Paestum
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Museo Archeologico Nazionale di Paestum

Il Museo Il Museo Archeologico Nazionale di Paestum è organizzato in sezioni distinte tali da raccontare la storia di Paestum a partire dall’età preistorica e protostorica, per proseguire con la Poseidonia d’epoca greca e fino a giungere alla colonia romana di Paestum. Oltre alle evidenze archeologiche provenienti dagli scavi di Paestum (nel Parco Archeologico), all’interno del museo è possibile ammirare le metope arcaiche del santuario di Hera collocato presso la foce del Sele. Informazioni sul Museo Archeologico Nazionale di Paestum Orari di apertura: Dalle ore 8.30 alle ore 19.30 (biglietteria e book-shop fino alle 18.45) tutti i giorni eccetto il primo ed il terzo lunedì di ogni mese Chiuso l’1 gennaio, l’1 maggio ed il 25 dicembre Prezzo biglietti: Solo...

Leggi tutto

21 Set 2015
La salita della Pedamentina a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

La Pedamentina a Napoli

La Pedamentina La Pedamentina con i suoi 414 scalini è un sistema di discese e gradinate risalente al XIV secolo e realizzato dagli architetti Tino di Campiono e Francesco de Vito. La discesa fu destinata a congiungere due differenti zone della città di Napoli, vale a dire la Certosa di San Martino ed il Castel S. Elmo, collocati sulla collina del quartiere Vomero, ed il centro storico, posto a valle. In sostanza si tratta di vie di collegamento pedonale tra zone della città interessate da espansioni extra moenia, riconducibili perlopiù a quelle verificatesi nel corso del XVI secolo. La salita fu anche utilizzata a scopi difensivi in caso d’assedi del vicino Castel S.Elmo. Percorrendo la Pedamentina è possibile ammirare non...

Leggi tutto

21 Set 2015
Piazza del Municipio a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Piazza del Municipio a Napoli

La piazza Piazza del Municipio rappresenta una delle piazze più grandi d’Europa e tra le più importanti della città per via della vicinanza al porto turistico, al Maschio Angioino, al palazzo San Giacomo, sede del Municipio, ed a Via Toledo. Vi si trova anche l’importante Fontana del Nettuno. Nella piazza sono in corso (ad oggi settembre 2015) i lavori della linea 1 della metropolitana che ridefiniranno l’assetto architettonico e viario della piazza stessa e che, tra l’altro, hanno portato in luce l’antico porto della Neapolis greco-romana, che è entrato a far parte della “stazione-museo” di Piazza Municipio. Buona parte dei reperti portati alla luce sono custoditi nel museo “Stazione Neapolis”. Informazioni su Piazza del Municipio Come arrivare: Indirizzo: Piazza Municipio...

Leggi tutto

14 Set 2015
Porta Nolana a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Porta Nolana a Napoli

La porta La quattrocentesca Porta Nolana, ubicata in piazza Nolana nei pressi di piazza Garibaldi, è riconoscibile un arco a tutto sesto in marmo incastonato tra due imponenti torri in piperno, denominate Torre della Fede (o Cara Fè) e Torre della Speranza. Così chiamata in quanto direzionata verso il borgo antico di Nola, fu realizzata in sostituzione della porta di Forcella, detta del Cannavaro. Il bassorilievo marmoreo presente sul portale raffigura il re aragonese Ferrante I a cavallo a cui si aggiungono gli stemmi regali aragonesi ed angioini, la rappresentazione della città di Gerusalemme, i gigli e degli scudi sannitici. La facciata che dà su Via Nolana presenta un busto seicentesco di San Gaetano. Informazioni su Porta Nolana Come arrivare:...

Leggi tutto

08 Set 2015
Piazza Garibaldi a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Piazza Garibaldi a Napoli

La piazza Piazza Garibaldi è una delle più importanti e movimentate piazze della città di Napoli, in quanto vi si trovano la stazione centrale, due metropolitane, la circumvesuviana e gli stazionamenti di autobus e taxi e diversi grandi alberghi storici. La piazza, dedicata a Giuseppe Garibaldi, ospita dal 1904 la statua dell’eroe dei due mondi realizzata dall’artista Cesare Zocchi. Il moderno assetto della piazza è stato conferito dalla realizzazione della stazione Garibaldi della linea 1 della metropolitana progettata ad opera dell’architetto Dominique Perrault. La particolarità della nuova stazione della metropolitana è determinata dalla presenza di un lungo pergolato in acciaio sovrastato da pannelli in teflon forato che riparano le numerose scale mobili intrecciate tra loro e sospese nel vuoto. È...

Leggi tutto

08 Set 2015
La Villa di Augusto a Somma Vesuviana, Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

La Villa di Augusto a Somma Vesuviana (Napoli)

il complesso Il meraviglioso ed imponente complesso residenziale, datato alla prima età imperiale ed attivo fino al V secolo d.C. con l’eruzione del 472, è noto come la cosiddetta “Villa di Augusto”. Lo scavo della villa, in località Starza della Regina a Somma Vesuviana in provincia di Napoli, è stato avviato nell’ambito di un progetto portato avanti dall’Università Statale di Tokyo in concomitanza con la Soprintendenza per i Beni archeologici di Napoli e Pompei. Il complesso conserva ancora oggi un colonnato pressoché intatto con nicchie, statue e decorazioni in stucco, oltre a delle strutture finalizzate alla produzione vinaria ed alle attività agricole. Informazioni sulla Villa di Augusto Orari di apertura e prezzo dei biglietti: Aperture gratuite straordinarie Contatti: La Villa di...

Leggi tutto

07 Set 2015
La Villa con terne di Pollena Trocchia (Napoli)
In Luoghi di interesse a Napoli

La Villa con terme di Pollena Trocchia (Napoli)

Gli scavi Pollena Trocchia, piccolo comune posto alle pendici del Monte Somma, negli anni Ottanta nel corso di lavori edili ha restituito i ruderi di strutture termali, databili al II secolo d.C., ed abitative risalenti, invece, ad un momento successivo all’eruzione del 472 d.C. L’area, abbandonata a seguito del rinvenimento, restò in questo stato fino al 2006. A partire da quell’anno, l’”Apolline Project” si è impegnato nella bonifica e nel successivo scavo archeologico integrale, che ancora oggi prosegue. Informazioni sulla villa con terme di Pollena Trocchia Orari di apertura: Tutti i sabato di maggio Dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 16:00 alle ore 18:00 Per maggiori informazioni sulle visite del sito archeologico consultare il sito dell’Apolline Project...

Leggi tutto

07 Set 2015
Osservatorio Vesuviano di Ercolano (Napoli)
In Luoghi di interesse a Napoli

L’Osservatorio Vesuviano di Ercolano (Napoli)

L’Osservatorio Il Real Osservatorio Vesuviano, fondato nel 1841 dal re delle due Sicilie Ferdinando II di Borbone, è il più antico Istituto al mondo dedicato all’osservazione dei fenomeni vulcanologici. Nella storia dell’Osservatorio tra i direttori figurano Macedonio Melloni, Luigi Palmieri e Giuseppe Mercalli. Nel mese di settembre 2015 sarà riaperto, dopo un periodi di importantiopere di ristrutturazione e di adeguamento strutturale. Il Museo All’osservatorio si aggiungono la biblioteca storica ed il museo che ospita preziose collezioni mineralogiche e strumentali tra cui il sismografo elettromagnetico progettato da Luigi Palmieri nel 1856. Informazioni sull’Osservatorio Vesuviano Orari di apertura: Giorni feriali: dalle ore 09:30 alle ore 16:00 (settembre-marzo), dalle ore 09:00 alle ore 16:00 (aprile-luglio) Giorni festivi: dalle ore 10:00 alle ore 16:00 (settembre-marzo),...

Leggi tutto

07 Set 2015
Il Museo Archeologico Etrusco "De Feis" a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Museo Archeologico Etrusco De Feis a Napoli

Il museo Il museo De Feis, inaugurato a febbraio 2015, è il primo Museo Archeologico Etrusco a Napoli ed ha sede all’interno dell’Istituto Denza. Tale apertura è stata opera della collaborazione attuata tra la Soprintendenza per i Beni e le Attività culturali della Regione Toscana ed il Padre Provinciale dei Barnabiti di Napoli, Pasquale Riillo. Il Museo espone oltre 800 reperti relativi alla collezione del Padre Barnabita Leopoldo De Feis, colui che istituì il primo museo didattico del Collegio Fiorentino “Alle Querce”, i cui materiali alla sua chiusura furono trasferiti presso il polo Barbanita di Villa San Paolo a Firenze e, solo successivamente, a Napoli. I reperti qui esposti ricoprono un intervallo cronologico che si staglia tra l’età del Bronzo e l’Epoca...

Leggi tutto

21 Ago 2015
La Chiesa dei Santi Marcellino e Festo a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

La Chiesa dei Santi Marcellino e Festo a Napoli

La Chiesa La Chiesa dei SS. Marcellino e Festo fa parte di un più ampio complesso conventuale che include due monasteri del VII secolo dedicati ai SS. Marcellino, Pietro, Festo e Desiderio. Nel 1808 il monastero fu soppresso fino ad ospitare, un secolo più tardi, alcuni locali dell’Università degli Studi di Napoli Federico II. Nel 1932 fu poi istituito il Museo di Paleontologia. La ricca decorazione interna in marmi policromi fu progettata da Luigi Vanvitelli. Le opere ivi ospitate sono degli artisti Simonelli, Corenzio e Stanzione. Le statue dell’altare sono del Vaccaro. Informazioni sulla Chiesa dei SS. Marcellino e Festo Contatti: 0812537395 | 0812535706 Ingresso: La chiesa, ad oggi sconsacrata, è accessibile dal Chiostro di San Marcellino ed è impiegata prevalentemente...

Leggi tutto

21 Ago 2015
Interno della chiesa di Santa Brigida a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

La chiesa di Santa Brigida a Napoli

La Chiesa L’edificio venne realizzato a partire dal 1640 per volere dei padri lucchesi della Madre di Dio e fu dedicato alla regina svedese, successivamente divenuta Santa Brigida, che si recò in pellegrinaggio in città tra il 1365 ed il 1372. A metà dell’Ottocento la struttura fu ristrutturata su disposizione di Ferdinando II, fino ad essere inglobata all’interno della Galleria Umberto I. Gli affreschi della prima metà del Novecento raffiguranti Storie di Santa Brigida, Virtù e Angeli sono opera del Giordano (ivi sepolto), del Veltri e del Diana. Informazioni sulla Chiesa di Santa Brigida Orari di apertura: Dalle ore 08:00 alle ore 19:00 (con l’ultima messa) e dalle ore 08:30 nei giorni festivi Prezzo biglietti: Ingresso gratuito Contatti: Tel: 081 552 3793...

Leggi tutto

21 Ago 2015
Facciata esterna del Palazzo Pignatelli di Monteleone a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Palazzo Pignatelli di Monteleone a Napoli

L’edificio Il cinquecentesco palazzo fu innalzato dalla famiglia Pignatelli di Monteleone, l’attuale Vibo Valentia, all’interno del centro storico di Napoli, in Piazza del Gesù Nuovo. Le camere del palazzo storico sono impostate attorno ad una corte centrale, ma a colpire particolarmente è lo splendido portale d’ingresso arricchito dall’alternanza di marmo bianco e piperno. Le colonne, che si ergono a partire da basi lisce, terminano con capitelli figuranti volti dalle espressioni minacciose. Al termine del ‘700 il palazzo ospitò numerosi eventi mondani ai quali presero parte personaggi celebri, tra cui figurava il Casanova. Tra i discendenti dei proprietari che soggiornarono in diverse occasioni nel Palazzo Pignatelli vi è il famoso pittore impressionista Edgard. Informazioni sul Palazzo Pignatelli di Monteleone   Come arrivare:...

Leggi tutto

21 Ago 2015
La Cappella del Sacro Monte di Pietà a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

La Cappella del Monte di Pietà a Napoli

La cappella La Cappella del Sacro Monte di Pietà è connessa al Banco del Monte di Pietà. Esso fu istituito nel 1539 dai napoletani Leonardo de Palma e Aurelio Paparo al fine di contrastare l’usura che danneggiava gravemente il popolo che, in più occasioni, si trovava costretto a ricorrere a prestiti per marginare il più possibile i propri problemi economici. La cappella, completamente affrescata e decorata con stucchi dorati, è uno splendido esempio di eleganza manieristica. È stata, poi, arricchita da opere del Borghese, dell’Imparato e del Santafede, del Fanzago e del Bonito. Informazioni sulla Cappella del Sacro Monte di Pietà Orari di apertura: Sabato dalle ore 09:00 alle ore 19:00 Domenica dalle ore 09:00 alle ore 14:00 Lunedì-venerdì chiuso...

Leggi tutto

21 Ago 2015
La Chiesa di San Nicola alla Carità a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

La Chiesa di San Nicola alla Carità a Napoli

La chiesa La seicentesca chiesa di San Nicola alla Carità, collocata a Via Toledo, fu affrescata dai maggiori artisti napoletani del settecento, quali Solimena, De Mura e De Matteis. Vi fu sepolto il pittore Bernardo Cavallino ed Antonio Torres che, operando nell’ordine dei Pii Operai, si impegnò nel soccorso ai malati colpiti dall’epidemia di peste del 1656. Ogni anno, durante le feste natalizie, è possibile ammirare i caratteristici presepi napoletani all’interno di un ambiente sotterraneo della chiesa. Informazioni sulla Chiesa di San Nicola alla Carità Orari di apertura: Feriali: dalla prima messa alle ore 7:20 all’ultima alle ore 19:00 (ora solare) o 19:30 (ora legale) Festivi: dalla prima messa alle ore 10:00 all’ultima alle ore 19:00 (ora solare) o 19:30...

Leggi tutto

21 Ago 2015
Palazzo Marigliano a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Palazzo Marigliano a Napoli

Il palazzo Il cinquecentesco Palazzo Marigliano fu realizzato per volere di Bartolomeo di Capua, nonché conte di Altavilla. Sul portone d’ingresso è affisso lo stemma dei del Monte, i successivi proprietari del palazzo. Tra gli altri, vi visse Costanza di Chiaromonte, regina di Napoli. L’esterno, impostato su tre livelli, si caratterizza dall’alternanza di marmo bianco e piperno. L’interno è costituito da un giardino e da un ampio atrio dal quale è possibile raggiungere la doppia rampa che conduce agli appartamenti e che conserva ancor oggi degli affreschi del de Mura e due epigrafi. Informazioni sul Palazzo Marigliano Orari di apertura: Il Palazzo viene aperto al pubblico solo in alcune occasioni (consultare il sito) o nelle giornate del FAI Prezzo biglietti: Ingresso gratuito...

Leggi tutto

21 Ago 2015
Piazza Carità a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Piazza Carità a Napoli

La piazza Piazza Carità, già largo della Carità, piazza Carlo Poerio e piazza Costanzo Ciano, è situata nel centro storico di Napoli nei pressi della Pignasecca, dei Quartieri Spagnoli e del rione Carità. Sin dalla sua realizzazione, in concomitanza con via Toledo, la piazza è stata pienamente inserita nella vita cittadina con un movimentato mercato il quale però fu ridimensionato all’inizio dell’Ottocento e limitato alla vendita di alimentari. Nel XVI secolo vi fu eretta la chiesa di Santa Maria della Carità. Neo 1887 vi fu collocato il monumento a Carlo Poerio allo scopo di ricordare gli scontri che lì si erano verificati con i moti del ’48. Nel 1939 la statua fu spostata in piazza San Pasquale a Chiaia e...

Leggi tutto

21 Ago 2015
Facciata esterna della chiesa di Santa Teresa degli Scalzi a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

La Chiesa di Santa Teresa degli Scalzi a Napoli

La chiesa La seicentesca chiesa di Santa Teresa degli Scalzi, realizzata per volere dei Carmelitani Scalzi ed anche conosciuta come chiesa di Santa Teresa al Museo, di Santa Teresa agli studi e della Madre di Dio, è ubicata nella via omonima del centro storico di Napoli. Il progetto per la sua edificazione, insieme all’annesso convento, fu affidato a Giovan Giacomo di Conforto, mentre la facciata si deve a Cosimo Fanzago. L’interno è arricchito, tra le altre opere, da quelle dell’Angelini, del Vaccaro, del Bottiglieri e del Marasi in stile barocco. Informazioni sulla Chiesa di Santa Teresa degli Scalzi Orari di apertura: Nonostante il suo elevato pregio artistico ed architettonico, la chiesa è quasi sempre chiusa al pubblico. Prezzo biglietti: Ingresso...

Leggi tutto

21 Ago 2015
Museo Stazione Neapolis a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Museo Stazione Neapolis a Napoli

Il museo Il museo Stazione Neapolis è un’area espositiva collocata all’interno della stazione Museo della metropolitana di Napoli e al di sotto del più ampio Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Ospita i reperti archeologici venuti alla luce nel corso dei lavori della linea 1 delle metropolitane di via Toledo, Piazza Giovanni Bovio, piazza Nicola Amore e piazza Municipio che hanno restituito oltre 3000 reperti archeologici di eccezionale pregio. I reperti archeologici Ricoprono un vastissimo arco cronologico che, partendo dalla Napoli preistorica e proseguendo per la Napoli greca, romana, bizantina e spagnola giungono fino al secolo scorso, con il periodo fascista. Tra tutti, gli elementi di maggiore interesse sono rappresentati da un calco di arature d’età neolitica rinvenuto nel corso dei...

Leggi tutto

21 Ago 2015
Il Teatro San Ferdinando di Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Teatro San Ferdinando a Napoli

Il teatro Il settecentesco Teatro San Ferdinando fu inaugurato con l’opera Il falegname di Domenico Cimarosa. Nel 1886 nacque la “Compagnia Città di Napoli”, mentre negli anni ’30 del secolo scorso fu trasformato in “Cinema Teatro Principe”, finché i bombardamenti del ’43 non lo rasero quasi del tutto al suolo. Fu Eduardo de Filippo ad acquistarlo nel ’48 e ad impegnarsi per la sua ricostruzione. Ad oggi il teatro è gestito dal Teatro Stabile di Napoli. Informazioni sul Teatro San Ferdinando Orari spettacoli (orientativi): Martedì e venerdì ore 21:00 Mercoledì e giovedì ore 17:00 Sabato ore 19:00 Domenica ore 18:00 Per il programma completo consultare il sito ufficiale Prezzo biglietti: Prezzi variabili sulla base degli spettacoli e dei posti a sedere...

Leggi tutto

21 Ago 2015
Facciata della Chiesa di S. Carlo all'arena a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

La Chiesa di San Carlo all’Arena a Napoli

La chiesa La seicentesca e monumentale chiesa di San Carlo all’Arena è situata nei pressi della centralissima piazza Cavour e lungo via Foria. Il termine arena si deve alla via arenosa, sulla quale era nata la chiesa, che era determinata dalle acque provenienti dalle colline e che in questa zona depositavano i loro detriti. L’aspetto attuale della chiesa le fu conferito nel 1837 dall’opera di restauro affidata a Francesco De Cesare ed, in parte, da alcuni rifacimenti avviati a seguito di un incendio avvenuto nel 1923. L’interno, a pianta ellittica, presenta uno splendido crocifisso in marmo sull’altare maggiore, opera del 1599 di Michelangelo Naccherino. Informazioni sulla Chiesa di San Carlo all’Arena Prezzo biglietti: Ingresso libero Contatti: Tel: 081. 441482 Come arrivare:...

Leggi tutto

21 Ago 2015
Il Parco Archeologico sommerso di Baia (Napoli)
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Parco Archeologico Sommerso di Baia (Napoli)

L’area marina È dal 2007 che il Parco Archeologico Sommerso di Baia è divenuto area marina protetta con la concessione all’associazione Assodiving Flegreum rappresentata dal Centro Sub Campi Flegrei per la visita delle sue meravigliose evidenze archeologiche attraverso immersioni subacquee. Le splendide ville che si stagliavano su questa linea di costa nel corso del tempo furono progressivamente sommerse dai fenomeni di bradisismo che contraddistinguono ancor oggi l’area flegrea. In epoca romana, rivestiva un ruolo di primaria importanza. Pozzuoli, difatti, era un importante città commerciale, Baia era meta di villeggiatura dell’aristocrazia e Miseno, prima di Ostia, era la sede della flotta militare romana. I siti I siti di immersione che è possibile visitare sono i seguenti: Secca della fumose Porto Giulio...

Leggi tutto

21 Ago 2015
Piazza Giovanni Bovio (Piazza Borsa) a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Piazza Giovanni Bovio (Piazza Borsa) a Napoli

La piazza Piazza Giovanni Bovio, nota anche come Piazza Borsa per via del monumentale palazzo della Borsa che vi si affaccia, è sita nel centro storico della città di Napoli. L’attuale conformazione è frutto di lavori attuati alla fine dell’Ottocento in occasione del progetto di Risanamento avviato per diversi quartieri della città a seguito di una devastante epidemia di colera ed allo scopo di ripulire la città dalle scarse condizioni igieniche che vi albergavano. Il nome della piazza si deve a Giovanni Bovio, filosofo e politico del Regno d’Italia. La piazza è stata interessata per dieci anni, e fino al 2011, dai lavori per la costruzione della stazione della metropolitana (stazione Università, linea L1) che hanno portato alla luce una...

Leggi tutto

21 Ago 2015
Il Parco Archeologico delle terme di Baia (Napoli)
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Parco Archeologico delle Terme di Baia (Napoli)

Le terme L’antica Baiae, celebre per la natura termale del suo territorio, in epoca romana era una delle mete di vacanza predilette dell’aristocrazia. Il Parco archeologico di Baia, che si estende per ben 40.000 m2, ha tracce ben conservate di strutture a destinazione termale, tra cui: le terme, impropriamente dette templi, di Mercurio, di Venere, di Diana, della Sosandra, a cui si aggiunge un teatro-ninfeo, e la cosiddetta Villa dell’Ambulatio. Quest’ultima si staglia su due terrazzamenti di cui il superiore era finalizzato ad ospitare gli ambienti domestici, mentre quello inferiore si costituiva da un immenso porticato, che dà il nome alla villa. Informazioni sul Parco Archeologico delle Terme di Baia Orari di apertura: Dalle 09:00 fino ad un’ora prima del tramonto...

Leggi tutto

21 Ago 2015
Il Teatro Bellini a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Teatro Bellini a Napoli

Il teatro L’Ottocentesco Teatro Bellini fu edificato per volontà di Nicola Lacapra Sabelli in occasione della cosiddetta bonifica delle Fosse del Grano che prevedeva una generale riqualificazione della zona. Da un teatrino a pianta circolare si passò ad un più grande teatro con pianta a ferro di cavallo, cinque ordini di palchi ed un ordine a loggia continua. A seguito dell’inesorabile declino dovuto alla Seconda Guerra Mondiale, il teatro fu riportato agli antichi fasti e da allora è protagonista di fortunate stagioni teatrali. Informazioni sul Teatro Bellini Orari di apertura botteghino: Fino al 31 luglio: dal lunedì al venerdì dalle ore 10:30 alle 13:30 e dalle ore 16:00 alle 19:00 Dal 31 agosto al 23 ottobre: dal lunedì al sabato...

Leggi tutto

20 Ago 2015
Il complesso termale di Via Terracina a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Il complesso termale di Via Terracina a Napoli

Le terme Il complesso termale di Via Terracina fu portato alla luce nel 1939 nel corso della realizzazione della Mostra d’Oltremare a Fuorigrotta. La struttura, allora alimentata dall’acquedotto del Serino, è stata datata intorno alla prima metà del II secolo d.C., ma sono evidenti le modifiche apportate nel corso dei secoli. Le modalità di costruzione più utilizzate sono l’opus vittatum e latericium. Molto interessanti, ma purtroppo mal conservate, sono le decorazioni pavimentali a mosaico con tessere bianche e nere raffiguranti, in un caso, un animale marino fantastico e due delfini, in un altro una meravigliosa nereide seduta su in tritone ed affiancata da due amorini ed un delfino. Informazioni sul Complesso Termale di Via Terracina Orari di apertura: Visitabile con...

Leggi tutto

20 Ago 2015
Il Teatro Diana a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Teatro Diana a Napoli

Il teatro Il Teatro Diana fu inaugurato, per volere di Giovanni De Gaudio, nel marzo del 1933 da Umberto di Savoia, all’epoca principe di Piemonte. Sin dal principio vi si esibirono artisti del calibro di Raffaele Viviani, Totò, Eduardo e Peppino De Filippo ai quali seguiranno altri esponenti altrettanto validi tra i quali Alberto Sordi, Vittorio Gassman, Franca Rame, Nino Manfredi, Giorgio Gaber, Dario Fo e Marcello Mastroianni. Attualmente vi si esibiscono attori celebri tra cui figurano Vincenzo Salemme, Silvio Orlando, Lina Sastri, Giuliana De Sio e Luca Barbareschi. Il Teatro Diana ha vinto diversi premi ed attestati, tra i quali ben 8 “Biglietti d’oro”. Informazioni sul Teatro Diana Orari di apertura: Biglietteria tutti i giorni dalle ore 10:30 alle...

Leggi tutto

18 Ago 2015
La Pignasecca a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

La Pignasecca a Napoli

La Pignasecca Il pittoresco mercatino della Pignasecca è situato nella zona dei Quartieri Spagnoli di Napoli, alle spalle dell’altrettanto movimentata e centralissima via Toledo. La Pignasecca, nonché il mercato più antico di Napoli, permette al visitatore di ammirare uno spaccato molto suggestivo e folkloristico della città partenopea laddove ad esposizioni di pesce, frutta, verdura, fritture e dolci tipici da consumare in strada si affiancano bancarelle di ogni genere, con capi d’abbigliamento, accessori e cd musicali, con prezzi molto accessibili. Potrete anche approfittare per visitare le chiese di Santa Maria di Montesanto e di San Nicola alla Carità. L’origine del nome Il curioso termine che identifica questo luogo risale al 1500. Allora gli orti che lo caratterizzavano furono spianati per la...

Leggi tutto

09 Ago 2015
Le terme di Agnano a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Le terme di Agnano a Napoli

  Le terme Le terme di Agnano sono un luogo immerso nel verde destinato a conferire benefici al corpo ed alla mente attraverso le proprietà delle sue acque dall’origine termale e vulcanica. All’interno della SPA, le cosiddette Stufe di San Germano consistono in saune a calore secco naturale alimentato dai soffioni vulcanici della conca di Agnano, unico esempio in Italia di tale fenomeno. Ad esse si aggiunge la piscina d’acqua termale con idromassaggio, l’area fitness e relax ed il solarium. Informazioni sulle terme di Agnano Orari di apertura: Lunedì e Mercoledì dalle ore 10:00 alle ore 20:00 Giovedì e Sabato dalle ore 10:00 alle ore 22:00 Domenica dalle ore 10:00 alle ore 19:00 Martedì e Venerdì chiuso I reparti di...

Leggi tutto

09 Ago 2015
Il Corso Umberto I a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Corso Umberto I a Napoli

La strada Il corso Umberto I, anche noto come Rettifilo, rappresenta un’importante strada di collegamento cittadino. È delimitata da Piazza Giovanni Bovio (già piazza della Borsa) e da Piazza Garibaldi, mentre al centro incontra Piazza Nicola Amore, dedicata al sindaco che alla fine dell’Ottocento dispose l’opera di Risanamento della zona che fu operata a seguito dell’epidemia di colera che aveva drammaticamente colpito la città, causata dalle scarse condizioni igieniche dovute all’alta concentrazione demografica dei rioni circostanti, fatti di stretti vicoletti poco ariosi e poco soleggiati. Quest’incisivo intervento provocò il totale sventramento del precedente quartiere, inclusi edifici ed evidenze di notevole pregio storico, artistico e religioso, con la realizzazione del corso e dei relativi palazzi che ancor oggi vi si affacciano. Gli edifici di...

Leggi tutto

01 Ago 2015
Piazza della Vittoria a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Piazza della Vittoria a Napoli

La piazza Piazza della Vittoria, più comunemente chiamata Piazza Vittoria, è ubicata in pieno centro cittadino nei pressi della Riviera di Chiaia, della Villa Comunale, di Via Partenope, del Lungomare Francesco Caracciolo e di Via Calabritto, una delle strade più chic della città. La sua denominazione si deve alla vittoria dei cristiani contro i turchi nella battaglia di Lepanto, esito per il quale si ritenne fosse intervenuta la Madonna che fu onorata con l’edificazione della chiesa di Santa Maria della Vittoria che, di conseguenza, diede il nome alla piazza antistante. La piazza ospita un basamento dedicato ai caduti della battaglia navale di Lissa, sul quale fu posizionata un’alta colonna in cipollino rinvenuta nel XVII secolo, e le statue di Nicola...

Leggi tutto

01 Ago 2015
Anfiteatro-Flavio-a-Pozzuoli-Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

L’Anfiteatro Flavio a Pozzuoli (Napoli)

L’Anfiteatro L’Anfiteatro Flavio, realizzato in sostituzione del più antico e minore anfiteatro d’età Augustea, ricorda particolarmente il Colosseo per la sua impostazione architettonica e per la scelta dei materiali in quanto fu realizzato ad opera dei medesimi architetti. L’anfiteatro era finalizzato ad ospitare eventi per la popolazione puteolana attraverso la messa in scena di spettacoli e combattimenti ricchi di scenografie, così come è testimoniato dalla grande fossa centrale e dal complesso sistema di sollevamento delle gabbie con le belve. Nessuno degli anfiteatri dell’antichità si è conservato così integralmente come quello puteolano, difatti sia l’arena che i sotterranei si presentano in perfette condizioni conferendo a questa imponente costruzione un carattere profondamente suggestivo. Informazioni sull’Anfiteatro Flavio Orari di apertura: Feriali e festivi dalle...

Leggi tutto

01 Ago 2015
Tempio di Serapide o Macellum a Pozzuoli (Napoli)
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Tempio di Serapide a Pozzuoli (Napoli)

Il Macellum o Serapeo Il Macellum di Pozzuoli, detto anche impropriamente Serapeo o Tempio di Serapide per il ritrovamento di una statua del dio egizio Serapis, fu nell’antichità un mercato pubblico. Era costituito da tabernae collocate intorno ad un ampio porticato con al centro una tholos e racchiuso da un’esedra a sua volta preceduta da quattro colossali colonne. L’imponente struttura è ritenuta di epoca flavia, ma fu attiva anche nei secoli successivi. Nel corso dei secoli il Macellum è stato soggetto a frequenti fenomeni bradisismici. Ciò è comprovato dall’evidente erosione delle colonne provocata da molluschi foraminiferi, i litodomi, a testimonianza del continuo innalzamento ed abbassamento del suolo rispetto al livello del mare. Informazioni sul Tempio di Serapide Orari di apertura:...

Leggi tutto

01 Ago 2015
Rione Terra a Pozzuoli (Napoli)
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Rione Terra a Pozzuoli (Napoli)

Il Rione Terra Il Rione Terra rappresenta il cuore della città di Pozzuoli. Abitato sin dal II secolo a.C., fu collocato in una posizione sopraelevata allo scopo di tenere sotto controllo il territorio circostante sia nelle rotte marittime che in quelle terrestri. Da Strabone sappiamo che in questo punto sorgeva il primordiale porto dei Greci di Cuma, mentre in epoca romana Pozzuoli rappresenterà il principale porto di Roma, prima della realizzazione di quello di Ostia. Nel 1970 il Rione Terra fu abbandonato a causa di fenomeni bradisismici che colpirono l’area, a cui si aggiunsero le pessime condizioni igieniche che vi albergavano. Il bradisismo provocò altri danni nel 1980, aggravati nello stesso anno dal terremoto dell’Irpinia. A seguito di interventi di restauro...

Leggi tutto

01 Ago 2015
Piazza Amedeo a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Piazza Amedeo a Napoli

La piazza Piazza Amedeo rappresenta il cuore del rione Principe Amedeo, collocato a sua volta nel quartiere di Chiaia a Napoli. Questa zona è stata, sin dal XVI secolo, un’area di svago e ritrovo per le famiglie nobili napoletane. La zona è tuttora molto rinomata e si caratterizza da splendidi palazzi frutto di opere di risistemazione, ma anche del progetto di Risanamento avviato dai Savoia e dei successivi interventi delle stesse famiglie aristocratiche della zona che commissionarono la costruzione di palazzi e ville, fino a determinare la nascita del liberty napoletano. A questa tendenza ha seguito, però, lo stile barocco con l’edificazione di palazzi in calcestruzzo. Collegamenti La piazza è direttamente collegata a Via dei Mille, rinomata per lo shopping...

Leggi tutto

01 Ago 2015
Fontana della sirena Parthenope in Piazza Sannazzaro a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Piazza Sannazzaro a Napoli

La piazza Piazza Sannazzaro, collocata nei pressi del Lungomare Francesco Caracciolo, della Riviera di Chiaia, del quartiere Vomero e di Posillipo, è tra le piazze più eleganti della città di Napoli. La piazza risale al termine del XIX secolo quando una grande colmata della linea di costa permise la realizzazione della piazza, del lungomare e di viale Gramsci. Al centro della piazza troneggia la fontana con la splendida statua della sirena Parthenope che è posizionata su uno scoglio assieme ad animali e a piante acquatiche. Secondo la leggenda d’impronta greca, si uccise in quanto il suo amore per Ulisse non fu contraccambiato ed il suo corpo esanime fu trascinato dalle correnti nel luogo in cui oggi sorge il Castel dell’Ovo....

Leggi tutto

27 Lug 2015
Via Partenope a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Via Partenope a Napoli

La strada La splendida Via Partenope è tra le strade più eleganti di Napoli. La sua denominazione si deve alla sirena Parthenope che, suicidatasi a seguito del tentativo fallito di ammaliare Ulisse, fu trascinata dalle correnti del golfo nel luogo in cui oggi sorge il Castel dell’Ovo. Questa passeggiata rappresenta il prolungamento del Lungomare Francesco Caracciolo e su di essa affacciano ristoranti e locali alla moda. La storia In origine, in questa zona sorgeva l’Albergo delle Crocelle che ospitò personaggi celebri, tra cui Giacomo Casanova, ed una residenza appartenuta prima al principe Michele Imperiali, che poi passò ai Borbone. In seguito, la residenza diverrà sede del giornale L’Indipendente, fino a divenire un albergo dapprima noto come Pensione Washington, poi come Albergo Hassler, il...

Leggi tutto

27 Lug 2015
La Biblioteca Nazionale "Vittorio Emanuele III" di Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

La Biblioteca Nazionale di Napoli

La Bblioteca Nazionale di Napoli La Biblioteca Nazionale “Vittorio Emanuele III” (già Reale Biblioteca Borbonica) custodisce un patrimonio di oltre 1.800.000 libri tra volumi, manoscritti ed opuscoli che la collocano alla terza posizione, dopo Roma e Firenze, tra le più ricche e corpose biblioteche italiane. La biblioteca fu trasferita presso la residenza reale intorno alla metà degli anni ’20 del secolo scorso e ad oggi dipende dalla Direzione Generale per i Beni Librari e gli Istituti Culturali del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali. I servizi della Biblioteca Tra i servizi offerti dalla Biblioteca vi sono: Informazioni bibliografiche Risorse digitali Cataloghi Prestiti Fotoriproduzioni Laboratorio di restauro Laboratorio fotografico digitale Biblioteca digitale Informazioni sulla Biblioteca Nazionale di Napoli Orari di apertura: Lunedì...

Leggi tutto

27 Lug 2015
La fontana del Gigante e dell'Immacolatella a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

La fontana del Gigante a Napoli

La fontana La monumentale fontana del Gigante o dell’Immacolatella, risalente al principio del XVII, è collocata in Via Partenope nei pressi del Castel dell’Ovo, nel Borgo Antico di Santa Lucia. Fu realizzata per volontà di don Antonio Alvarez di Toledo e ad opera di Pietro Bernini e di Michelangelo Naccherino. Come prima collocazione ebbe quella in Piazza del Plebiscito accanto al Palazzo Reale assieme ad una statua colossale di Giove il cui busto, rinvenuto a Pozzuoli, fu assemblato ad altre parti per ricostituirne le sembianze e fu denominato Gigante, conferendo il nome alla vicina fontana. Successivamente entrambi vennero rimossi dalla piazza e, nel 1882, la fontana fu posizionata vicino al palazzo dell’Immacolatella, motivo della sua seconda denominazione. A seguito di un provvisorio...

Leggi tutto

27 Lug 2015
Via dei Mille a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Via dei Mille a Napoli

Via dei Mille Via dei Mille, collocata nel quartiere di Chiaia e dunque nei pressi della Riviera di Chiaia, di piazza Amedeo e di Via Chiaia, è tra le strade più rinomate della zona ed è infatti una delle vie dello shopping più eleganti della città. La strada fu aperta assieme a molte altre vie nel 1885, con il piano di Risanamento della città, attraverso la demolizione di diversi edifici e botteghe. Su Via dei Mille sorge lo splendido Palazzo Carafa di Roccella, costruzione seicentesca che il proprietario Francesco di Sangro, principe di San Severo, donò a don Giuseppe Carafa, suo genero, fino all’acquisto da parte dei principi di Roccella della famiglia Carafa. Disposero una ristrutturazione all’architetto locale della scuola del...

Leggi tutto

27 Lug 2015
La Riviera di Chiaia a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

La Riviera di Chiaia a Napoli

La riviera La riviera di Chiaia si staglia tra Piazza della Vittoria e Piazza delle Repubblica, all’interno del rinomato quartiere Chiaia. Il termine Chiaia deriva da platja, ovvero spiaggia in catalano, e risale al periodo aragonese. La strada fu realizzata al termine del 1600 su volontà del viceré Luis Francisco de la Cerda y Aragón e duca di Medinaceli. La riviera è interamente costeggiata da un lato dalla villa Comunale e dall’altro da chiese e palazzi nobiliari. I palazzi nobiliari Palazzo Ravaschieri Palazzo Caracciolo di San Teodoro Palazzo Ischitella Palazzo Cioffi Palazzo Pignatelli di Strongoli Palazzo Ruffo della Scaletta Palazzo Caravita di Sirignano Palazzo Serracapriola Palazzo Battiloro Chiesa di San Giuseppe a Chiaia Palazzo Guevara di Bovino Palazzo Mirelli di...

Leggi tutto

27 Lug 2015
Incendio del Campanile del Carmine a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Chiesa di Santa Maria del Carmine Maggiore a Napoli

L’esterno La duecentesca Basilica Santuario di Santa Maria del Carmine Maggiore, tra le chiese più grandi della città, rappresenta uno splendido esempio del Barocco Napoletano. La facciata attuale risale al 1766 in quanto gli innumerevoli danni subiti dalla basilica, sia per calamità naturali sia per conflitti a fuoco, richiesero molteplici interventi di restauro nel corso dei secoli. Il campanile in stile ionico, dorico e corinzio si caratterizza da una cuspide ricoperta di maioliche dipinte. Sul lato sinistro è possibile ammirare il monumento ai caduti del quartiere nel corso della prima guerra mondiale. Il 15 luglio di ogni anno si svolge l’incendio del Campanile nell’ambito della Festa del Carmine. L’interno All’interno potrete ammirare: l’atrio sotto il quale furono sepolti i giustiziati del 1799...

Leggi tutto

24 Lug 2015
Piazza Mercato a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Piazza Mercato a Napoli

La piazza Piazza del Mercato (già Foro Magno) e Piazza del Carmine, sulla quale si erge la Basilica Santuario di Santa Maria del Carmine Maggiore, furono il teatro degli avvenimenti più rilevanti della storia napoletana che videro la reazione da parte della popolazione relativamente alla pressione fiscale operata dal governo vicereale spagnolo. Precursore del risorgimento popolare napoletano, avvenuto nel 1647, fu Tommaso Aniello D’Amalfi, più noto come Masaniello. Egli visse in una casa alle spalle della piazza, laddove oggi si trova un’epigrafe posta in sua memoria. La struttura della Piazza In origine la piazza consisteva in uno spiazzo irregolare posto accanto alle mura di delimitazione cittadina, finché gli Angioini non ne fecero un grande centro commerciale. Divenne, inoltre, sede delle...

Leggi tutto

24 Lug 2015
Porta San Gennaro a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Porta San Gennaro a Napoli

La Porta Porta San Gennaro, nota dalle fonti sin dal 928, è la più antica porta della città di Napoli. È collocata di fronte a Piazza Cavour ed è inglobata all’interno di un complesso edilizio successivo. La dedica a San Gennaro si deve al fatto che è da questa porta che si sviluppava l’unica strada esterna alla città che conduceva alle catacombe del Santo. La “Porta del tufo” è l’altra denominazione che le veniva attribuita in quanto è da questa porta che venivano immessi in città i grandi blocchi di tufo estratti dalle cave del vallone della Sanità. A seguito di diversi spostamenti, si definì la posizione attuale nel 1537, operata per volontà di Don Pedro di Toledo. L’edicola affrescata...

Leggi tutto

24 Lug 2015
Palazzo Venezia a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Palazzo Venezia a Napoli

Il Palazzo Il Palazzo Venezia fu ceduto dal re Ladislao I, intorno al 1412, alla Serenissima Repubblica di Venezia e da allora è stato per circa quattrocento anni la sede dell’Ambasceria veneta nel Regno di Napoli. Lo splendido palazzo, a lungo rimasto nell’oblio, è ritornato in auge grazie all’intervento della società “l’Incanto” e del suo presidente Gennaro Buccino. Le attività L’Associazione culturale PA.VE che opera negli ambienti del palazzo offre: corsi di pianoforte sia per bambini che per adulti corsi di pittura corsi di danza corsi su “L’antica arte della cartapesta”, tecnica legata strettamente al nostro territorio che va scomparendo progressivamente itinerari formativi per gli alunni delle scuole primarie e secondarie con laboratori didattici mostre non permanenti nel corso del...

Leggi tutto

24 Lug 2015
La Chiesa di Santa Caterina a Formiello a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Chiesa di Santa Caterina a Formiello a Napoli

  La Chiesa La Chiesa di Santa Caterina a Formiello è una chiesa monumentale e rinascimentale di Napoli, sita nei pressi di Porta Capuana e di Castel Capuano. Il complesso attuale, edificato dai padri domenicani della Congregazione riformata di Lombardia, sostituì una precedente chiesa dedicata a Santa Caterina d’Alessandria detta “a formiello”, ossia “presso i canali”, presso le sorgenti “formali d’acqua” (dal latino ad formis), in quanto nelle sue vicinanze sorgeva l’acquedotto della Bolla, smantellato al termine del XIX secolo per quello del Serino. Il monastero, poi, nel 1809 sarà soppresso per volere di Giocchino Murat. La struttura Del complesso potrete ammirare: l’edicola posta sul sagrato e dedicata a San Gennaro, patrono della città, il cui busto fu opera di...

Leggi tutto

24 Lug 2015
Interno del Palazzo Sanfelice a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Palazzo Sanfelice a Napoli

Il complesso Il Palazzo Sanfelice fu costruito tra il 1724 e il 1728 dall’architetto e pittore Ferdinando Sanfelice che ne fece la sua residenza. Il complesso è composto da due corpi di fabbrica di cui uno già preesistente ed inglobato nel progetto. I portali di accesso sono identici e sormontati da due sirene che sorreggono un’epigrafe. Il Sanfelice si contraddistinse per la creatività dei suoi progetti ed in particolare dalle originali rampe di scale, riprese anche nel Palazzo dello Spagnolo. Gli ampi archi che seguono l’andamento delle scale, poste su entrambi i lati, sono inclinati e quelli dei pianerottoli sono perpendicolari conferendo alla struttura un aspetto unico, e attraverso l’intreccio delle scale e dei ballatoi si scorge il giardino retrostante....

Leggi tutto

21 Lug 2015
Archivio di Stato di Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

L’Archivio di Stato di Napoli

L’Archivio L’ Archivio di Stato fu istituito nel periodo napoleonico, con regio decreto di Gioacchino Murat del 1808, per concentrare in un unico luogo tutta la documentazione prodotta in secoli di storia. Le scritture furono depositate nel Castel Capuano, ma i locali si dimostrarono non adatti e fu individuato, già dal 1828, il Monastero dei Santi Severino e Sossio quale sede idonea. Con il Real Rescritto del 25 aprile 1835, firmato da Ferdinando II, furono avviate le procedure per lo sgombero della struttura dalle attività preesistenti e per il suo adeguamento. L’archivio fu inaugurato nel 1845. Patrimonio L’archivio dispone di un patrimonio inestimabile valore. È conservato il Codice miniato della Confraternita di Santa Marta (secoli XV-XVII), con gli stemmi di Ladislao di...

Leggi tutto

20 Lug 2015
Esterno della Chiesa di Sant'Angelo a Nilo a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Chiesa di Sant’Angelo a Nilo a Napoli

La chiesa Detta anche Cappella Brancaccio, la chiesa fu fatta erigere dal Cardinale Rinaldo Brancaccio nel 1385, per la sua famiglia. È ubicata in Piazzetta Nilo, il quartiere degli Alessandrini che collocarono la scultura ellenistica del Nilo di cui ne importarono il culto. L’interno A destra dell’altare maggiore fu eretto il monumento funerario di Rinaldo Brancaccio, opera degli scultori Donatello e Michelozzo. L’opera evidenzia la fase di transizione tra forme gotiche e rinascimentali ed è ritenuto di prorompente modernità. Sull’Altare maggiore è collocata la tavola di San Michele Arcangelo di Marco dal Pino. Al lombardo Giovan Tommaso Malvito è attribuito il tabernacolo posto sul lato destro della sagrestia. All’architetto e pittore Arcangelo Guglielmelli, nel 1709, venne commissionato il rifacimento della...

Leggi tutto

20 Lug 2015
Il Borgo Orefici a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Borgo Orefici a Napoli

Il Borgo Il piccolo Borgo Orefici, esteso tra il Corso Umberto I e via Marina, ebbe il suo riconoscimento ufficiale nel Medioevo grazie Giovanna D’Angiò, con la nascita della sua corporazione. A porre inizio a questa lunga tradizione orafa furono artigiani francesi operanti presso la corte angioina che, pertanto, ben presto saranno soppiantati dagli orafi napoletani. Il Borgo è il luogo nel quale sono stati realizzati oggetti dall’elevato valore artistico. Basti pensare alle preziose statue appartenenti all’inestimabile tesoro di San Gennaro, patrono della città di Napoli. L’arte orafa delle sue botteghe si tramanda di generazione in generazione ed è tutelata dal Consorzio Antico Borgo Orefici. Informazioni sul Borgo Orefici Contatti: Sito ufficiale del Consorzio Antico Borgo Orefici di Napoli Come...

Leggi tutto

20 Lug 2015
Interno del Palazzo dello Spagnolo a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Palazzo dello Spagnolo a Napoli

Il Palazzo Il Palazzo dello Spagnolo fu edificato a partire del 1738 per volere del marchese di Poppano, Nicola Moscati. L’architettura è attribuita a Ferdinando Sanfelice che realizzò degli ampi archi che seguivano l’andamento delle scale, poste su entrambi i lati, riproponendo lo stesso tema architettonico del Palazzo Sanfelice. Alla fine del 1700 il palazzo fu acquistato da Tommaso Atienza, detto lo Spagnolo, il quale dispose ulteriori lavori di abbellimento, in seguito andati perduti. Attualmente la proprietà del fabbricato è frazionata. Una parte dell’edificio è di proprietà pubblica ed è stato destinato ad un Museo dedicato a Totò, anche se il progetto non è ancora ultimato. Informazioni sul Palazzo dello Spagnolo Orari di visita: Il palazzo è ad uso privato,...

Leggi tutto

19 Lug 2015
Scavi di Oplonti (Napoli)
In Luoghi di interesse a Napoli

Scavi di Oplonti (Napoli)

Oplonti Oplonti o Oplontis, attuale Torre Annunziata, è situata a poca distanza da Pompei e Stabia. Costituiva l’estensione suburbana di Pompei e, nell’eruzione del 79 d.C., ne condivise la  sorte. Già nel Settecento furono avviati i primi scavi che portarono alla luce parte di quella che verrà poi ritenuta, successivamente, la villa di Poppea, seconda moglie dell’imperatore Nerone. Gli scavi recenti Nel periodo 1839/40 furono effettuatati altri scavi, sospesi poi per carenza di fondi. Furono ripresi nuovamente a partire dal 1964 nei pressi della villa di Poppea. Nella stessa area, nel 1974, durante i lavori per la costruzione di una scuola fu portata alla luce una nuova villa attribuita a Lucio Crasso Tertius. Gli scavi hanno portato alla luce molteplici corpi...

Leggi tutto

17 Lug 2015
Isola di Procida (Napoli)
In Luoghi di interesse a Napoli

L’isola di Procida (Napoli)

L’isola L’isola di Procida è di origine vulcanica e geologicamente fa parte della zona dei Campi Flegrei. Comprende anche l’isola di Vivara con la quale è collegata attraverso un ponte e che fu occupata dai Micenei intorno al XVI-XV secolo a.C. L’isola è ripartita in 9 contrade, definite gancìe, tra le quali: Terra Murata che ne costituisce il più antico borgo Corricella che è un grazioso borgo di pescatori caratterizzato dai colori accesi delle piccole case che vi si affacciano Chiaiolella, porto turistico collocato a sud dell’isola. Luoghi di interesse Particolare interesse è rivestito dal cinquecentesco Palazzo d’Avalos. Il palazzo fu concepito per assolvere sia alla funzione di residenza signorile che a quella di fortezza. Nel 1736 Carlo di Borbone dispose...

Leggi tutto

17 Lug 2015
Ischia
In Luoghi di interesse a Napoli

L’isola d’Ischia (Napoli)

L’isola Ischia è un’isola di origine vulcanica, le cui molteplici sorgenti termali ne sono una testimonianza, ed è posta a breve distanza da Napoli, da Procida e dalla costa Flegrea. Il monte Epomeo è l’apice del vulcano su cui è insediata Ischia. L’isola (l’antica Pithecusa) fu abitata sin da epoche remotissime come confermato dal rinvenimento di considerevoli reperti archeologici. Dalle fonti antiche di Strabone (V, 5-9) e Livio (VIII, 22.5-6), sappiamo che furono gli Euboici di Calcide ed Eretria a gravitare intorno all’isola, a stanziarvisi tra il 750 ed il 725 a.C. ed a convivere con la componente indigena dell’isola prima di impegnarsi nella successiva instaurazione della colonia di Cuma, intorno al 750-730 a.C. Luoghi d’interesse Particolare interesse è rivestito...

Leggi tutto

17 Lug 2015
L'isola di Capri (Napoli)
In Luoghi di interesse a Napoli

L’isola di Capri (Napoli)

L’isola Capri, collocata di fronte alla penisola sorrentina, è tra le isole più celebri del mondo e fu abitata sin da tempi remoti. Da Svetonio, infatti, sappiamo che gli imperatori romani Ottaviano Augusto e Tiberio (Villa Jovis) vi dimorarono. Ogni anno è meta di turisti, politici e celebrità provenienti da ogni parte del mondo. La costa La costa si presenta particolarmente frastagliata ed in parte a strapiombo sul mare ed è ricca di calette e grotte delle quali la più nota è la Grotta Azzurra. Ad essa si aggiungono i celebri Faraglioni, tre isolotti rocciosi (Stella, Faraglione di Mezzo e Faraglione di Fuori o Scopolo) che si ergono di fronte alla costa di Capri creando un’atmosfera molto caratteristica. I centri principali...

Leggi tutto

17 Lug 2015
Via Chiaia a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Via Chiaia a Napoli

La strada Via Chiaia è una centralissima strada di Napoli situata nell’omonimo quartiere che, assieme a Via dei Mille, rappresenta una delle strade dello shopping più eleganti della città. La strada pedonale partendo da Piazza Trieste e Trento, adiacente a Piazza del Plebiscito, sbocca sul lato opposto su Piazza dei Martiri che conduce a sua volta alla Riviera di Chiaia. La strada era destinata al collegamento della città con i Campi Flegrei. Fino al 1782 si caratterizzava, inoltre, dalla presenza di una porta, detta di Santo Spirito, di Chiaia o Romana. I monumenti Lungo la strada sono presenti i seguenti edifici: la Chiesa di Sant’Orsola a Chiaia la Chiesa di Santa Caterina a Chiaia Palazzo Cellammare Ponte di Chiaia il...

Leggi tutto

13 Lug 2015
Piazza dei Martiri a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Piazza dei Martiri a Napoli

La Piazza Piazza dei Martiri è una delle più eleganti piazze della città ed è ubicata nei pressi della Riviera di Chiaia e del lungomare Caracciolo. Risale al XVII secolo, periodo nel quale era in atto l’espansione della città verso ovest. La piazza è dedicata a tutti i napoletani caduti per la libertà della città partenopea nel 1799, 1820, 1848 e 1860, così come simboleggiato dall’alto obelisco che si erge al centro dello spiazzale sul quale domina una statua che incarna la “virtù dei martiri”. I Palazzi Tra i palazzi più importanti vanno segnalati: il Palazzo Partanna (ristrutturato da Antonio Niccolini per Lucia Migliaccio, moglie di Fernando I di Borbone); il Palazzo Calabritto (ristrutturato da Luigi Vanvitelli). Informazioni su Piazza...

Leggi tutto

13 Lug 2015
Scavi di Ercolano (Napoli)
In Luoghi di interesse a Napoli

Gli Scavi di Ercolano

La storia Ercolano, che subì la stessa sorte di Pompei, fu annientata dalla furia del Vesuvio. Il secondo giorno dell’eruzione, il 25 agosto del 79 d.C., fu particolarmente distruttivo e, oltre alle conseguenze dell’eruzione, fu colpita da un maremoto che la ricoprì di fango, lapilli e detriti. Il fango si solidificò fino ad originare un materiale estremamente resistente che ha, poi, paradossalmente finito per conservare la città. Gli scavi Ercolano ha restituito importanti ritrovamenti: basti pensare alla bellissima Villa dei Papiri costruita a strapiombo sul mare che custodiva oltre 1800 papiri e straordinarie sculture. Gli scavi iniziali risalgono al 1710. Con Carlo III di Borbone, nel 1738, furono avviati i primi scavi organizzati con la tecnica dei cunicoli sotterranei e dal 1828...

Leggi tutto

13 Lug 2015
Scavi di Pompei (Napoli)
In Luoghi di interesse a Napoli

Gli Scavi di Pompei

L’eruzione del 79 d.C. La celebre eruzione del Vesuvio del 24 agosto del 79 d.C. provocò la distruzione di Pompei e di una vastissima area dell’attuale zona vesuviana. La città fu sepolta da uno spesso strato di ceneri e lapilli. Abbiamo avuto notizia di quei terribili eventi attraverso gli scritti di Plinio il Giovane nelle due lettere a Tacito nelle quali racconta la drammatica morte di suo zio, Plinio il Vecchio, autore della Historia Naturalis, il quale morì nel tentativo di portare soccorso alle popolazione colpita dall’immane calamità. Gli scavi di Pompei Testimonianza ancora più stringente di quella calamità ci è tramandata attraverso gli scavi archeologici di Pompei i cui resti, sepolti dell’eruzione, si sono conservati pressoché intatti fino ai...

Leggi tutto

12 Lug 2015
Area Archeologica Carminiello ai Mannesi a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Area Archeologica di Carminiello ai Mannesi a Napoli

L’area archeologica L’area archeologica di Carminiello ai Mannesi è costituita dai resti di un complesso di epoca romana a carattere termale. Il complesso fu portato alla luce all’epoca dei bombardamenti del 1943 che provocarono la distruzione della sovrastante Chiesa di Santa Maria del Carmine ai Mannesi e delle costruzioni adiacenti. L’edificio termale è databile intorno alla fine del I secolo d.C. La struttura L’ambiente absidato con pavimento a mosaico bianco e nero era probabilmente parte di un’abitazione privata d’età repubblicana che, in età imperiale, fu inglobata nelle fondazioni di un edificio più grande con ambienti voltati. Degli ambienti a carattere termale sono state identificate le condutture idrauliche, alcune vasche in marmo ed un rilievo rappresentante il dio Mitra nell’atto di...

Leggi tutto

06 Lug 2015
Museo Archeologico dei Campi Flegrei al Castello di Baia (Napoli)
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Museo Archeologico dei Campi Flegrei a Baia (Napoli)

Il Museo Il Museo Archeologico dei Campi Flegrei, nato nel 1993, è custodito all’interno del Castello di Baia, una fortezza d’epoca aragonese i cui interni sono stati adeguati all’esposizione museale. Il Museo ospita una straordinaria mole di preziosi reperti archeologici provenienti dal territorio dei Campi Flegrei. L’esposizione museale L’esposizione è così organizzata: Sezione di Cuma (storia dell’abitato Opico di IX sec. a.C., della città greca dall’VIII al V sec.a.C., della città Sannitica di IV sec. a.C., della città Romana e del periodo bizantino) Sezione di Pozzuoli (storia del sito) Sezione del Rione Terra Informazioni sul Museo Archeologico dei Campi Flegrei Orari di apertura: Tutti i giorni dalle ore 09:00 alle ore 14:30 (ultimo ingresso alle ore 13:00) Chiuso di lunedì,...

Leggi tutto

06 Lug 2015
Solfatara a Pozzuoli
In Luoghi di interesse a Napoli

La Solfatara di Pozzuoli (Napoli)

La solfatara La Solfatara di Pozzuoli, meta di turisti sin dall’epoca del Grand Tour, è uno dei circa 40 vulcani che caratterizzano il territorio dei Campi Flegrei. Nella Solfatara potrete assistere al fenomeno delle fumarole dovute all’incessante attività vulcanica del sottosuolo, alla condensazione del vapore acqueo determinata avvicinando una piccola fiamma ad una fumarola ed al rimbombo del suolo provocato da un masso che, lasciato cadere al suolo, determina un rimbombo che crea la sensazione della presenza, sotto i propri piedi, di cavità sotterranee (prodotte dai gas delle fumarole). Zone d’interesse I principali punti di interesse sono: la Fangaia la Bocca Grande (fumarola principale) il Pozzo dell’acqua minerale le vecchie Stufe (saune naturali) Informazioni sulla Solfatara di Pozzuoli Orari di...

Leggi tutto

06 Lug 2015
Palazzo Doria d'Angri a via Toledo a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Palazzo Doria D’Angri a Napoli

Il Palazzo Il Palazzo Doria d’Angri è collocato in piazza VII settembre, lungo via Toledo. Fu eretto per volontà di Marcantonio Doria alla metà del Settecento, ma terminato all’epoca del figlio Giovanni Carlo e su incarico di Luigi Vanvitelli e, poi, di Ferdinando Fuga, Mario Gioffredo ed, infine, di Carlo Vanvitelli. Il palazzo presenta una pianta trapezoidale ed ha una facciata in marmo bianco scandita da colonne tuscaniche, e semicolonne e lesene ioniche al piano superiore. Il Palazzo è divenuto celebre nel 1860 quando, il 7 settembre, Giuseppe Garibaldi dal balcone annunciò al popolo l’annessione del Regno delle Due Sicilie a quello d’Italia. Avvenimento che diede il nome alla piazza di fronte alla quale si erge il palazzo. Informazioni sul...

Leggi tutto

06 Lug 2015
Castello Aselmeyer a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Castello Aselmeyer a Napoli

Il Castello Il neomedievale castello Aselmeyer (o castello Grifeo dei principi di Partanna) sito in corso Vittoria Emanuele nel quartiere Chiaia, è opera dell’architetto anglo-napoletano Lamont Young con ispirazione all’architettura gotica ed alle epoche “elisabettiana” e “Tudor”. Il castello, eretto nel 1902, fu acquistato dal banchiere Carlo Aselmeyer. Nel corso del tempo gli ambienti del castello sono stati progressivamente frazionati allo scopo di ricavarne più appartamenti privati. L’esterno è interamente rivestito da bugne realizzate in pietra vulcanica, mentre gli interni sono tutti in legno. Informazioni sul Castello Aselmeyer Orari di apertura: Il castello è adibito a residenza privata e non è visitabile Come arrivare: Indirizzo: Corso Vittorio Emanuele Linea metro L2: stazione Amedeo (circa 10 minuti a piedi)

06 Lug 2015
Galleria del Mare a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

La Galleria del Mare a Napoli

La galleria La cosiddetta Galleria del mare è il primo Shopping Center cittadino che sorge nell’edificio della Stazione Marittima sita nell’area portuale ed è al contempo un terminal crocieristico destinato ad accogliere principalmente i turisti attraccati al porto di Napoli. I 54 negozi ivi presenti espongono non soltanto griffe, ma anche prodotti tipici. Ad essi si aggiungono bar, ristoranti, servizi e locali dedicati alla salute ed al benessere. La Galleria ospita inoltre un centro congressi, Expo Napoli, destinato ad eventi, convegni, meeting, mostre, sfilate, fiere o esposizioni. Informazioni sulla Galleria del Mare Orari di apertura: Lun – Ven dalle ore 09:30 alle ore 20:00 Sab – Dom dalle ore 09:30 alle ore 21:00 Prezzo biglietti: Ingresso libero Contatti: Tel: 081 5514448...

Leggi tutto

06 Lug 2015
Facciata esterna del Teatro Mercadante (Stabile) a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Teatro Mercadante a Napoli

Il Teatro Il settecentesco Teatro Mercadante, già Teatro del Fondo, ha ospitato i più grandi artisti dell’epoca, da Gioacchino Rossini a Mozart. Tra le innumerevoli prime assolute, nel 1816 vi debuttò la prima dell’Otello di Rossini e nel 1822 la prima de La lettera anonima del Donizetti. L’attuale denominazione risale al 1870 quando il teatro, in seguito a lavori di restauro, fu dedicato a Saverio Mercadante, compositore pugliese e napoletano d’adozione. All’interno del teatro ha attualmente sede l’istituzione pubblica di produzione teatrale del Teatro Stabile, fondata nel settembre del 2002. Informazioni sul Teatro Mercadante Orari di apertura: Lun – Ven dalle ore 10:30 alle ore 13:00 e dalle ore 16:30 alle ore 19:30 Orario spettacoli martedì e venerdì ore 21:00; mercoledì...

Leggi tutto

06 Lug 2015
Piazza San Gaetano a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Piazza San Gaetano a Napoli

La piazza Piazza San Gaetano è ubicata nel cuore del centro storico di Napoli, in corrispondenza del decumano maggiore, oggi via dei Tribunali, ed in quella stessa area che in origine era destinata all’agorà greca, poi al foro d’epoca romana e, in epoca Angioina, alle funzioni amministrative dei sedili e del parlamento. La sua denominazione è dovuta alla tomba di San Gaetano custodita all’interno della basilica di San Paolo Maggiore che affaccia direttamente sulla suggestiva piazza, assieme alla basilica di San Lorenzo Maggiore. Monumenti Inoltre, al santo è dedicata una statua collocata nella piazza stessa su un basamento marmoreo del XVII secolo e che fu realizzata nel 1664 ad opera di Cosimo Fanzago come voto per la scampata epidemia di...

Leggi tutto

06 Lug 2015
Piazza Sisto Riario Sforza a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Piazza Sisto Riario Sforza a Napoli

La piazza Piazza Sisto Riario Sforza consiste in uno piccolo slargo del centro storico di Napoli che è possibile incrociare percorrendo via dei Tribunali, l’antico decumano maggiore d’epoca greca, e che è collocato nei pressi del Duomo di Napoli. Il nome della piazza si deve al Cardinale Sisto Riario Sforza. I monumenti Il quattrocentesco Palazzo Caracciolo, eretto dai Caracciolo di Gioiosa Ionica, realizzato in splendide forme durazzesche e dominato da un sontuoso portale catalano, si affaccia sulla piazza. Lo slargo è dominato dallo splendido obelisco di San Gennaro che, dedicato al santo patrono di Napoli a seguito dell’eruzione del Vesuvio del 1631, fu realizzato dall’architetto Cosimo Fanzago che concepì per la prima volta questa nuova tipologia di arredo urbano. Informazioni...

Leggi tutto

06 Lug 2015
Quartiere Vomero a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Quartiere Vomero a Napoli

Il Vomero L’edificazione del quartiere Vomero si deve ad un’operazione di bonifica avvenuta in seguito ad un’epidemia scoppiata nel 1884 che richiese l’ampliamento della città in un’area rurale. In effetti, sin dal 1600, le famiglie aristocratiche e nobiliari si rifugiavano sulla collina per sfuggire alle pestilenze che colpivano la città e che, progressivamente, vi collocarono le proprie residenze. È il caso della Villa Floridiana, acquisita nell’Ottocento dai Borbone. L’attuale estensione si deve alle costruzioni operate tra gli anni ‘40 e gli anni ‘70 del secolo scorso. Il quartiere è posizionato sulla collina del Vomero ed occupa, infatti, una posizione sopraelevata rispetto al centro città ed è collegato alla parte basse tramite strade (è il caso del Corso Vittorio Emanuele) funicolari...

Leggi tutto

06 Lug 2015
Testa del cavallo in terracotta del cortile di Palazzo Diomede Carafa a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Palazzo Diomede Carafa a Napoli

Il Palazzo Il palazzo Diomede Carafa risale al XV secolo ed è situato nel cuore del centro storico, in corrispondenza di Spaccanapoli. Il suo restauro, avvenuto nel 1466, così come indicato sull’epigrafe affissa al palazzo, fu effettuato per creare un museo privato che ospitasse le antichità venute alla luce in città. Il Palazzo diverrà, poi, di proprietà dei Carafa di Columbrano che lo ristrutturarono nuovamente e, nel 1815, venne acquistato dai Santangelo che si dedicarono ad arricchire ulteriormente il museo. Il Palazzo è riconoscibile all’esterno dalle bugne gialle e grigie che lo rivestono. Il portone presenta gli stemmi della famiglia Carafa. Interessante è la testa di cavallo in terracotta posizionata all’interno del cortile il cui originale in bronzo, collocato oggi...

Leggi tutto

30 Giu 2015
L'Eremo dei Camaldoli a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

L’Eremo dei Camaldoli a Napoli

L’Eremo L’Eremo del SS. Salvatore è stato fondato nel 1585 per volere di Giovanni D’Avalos, figlio di Alfonso d’Aragona, e successivamente intitolato al Ss. Redentore. Il complesso fu progettato da Domenico Fontana rispecchiando i canoni dell’architettura cinquecentesca del tardo rinascimento campano. Per 400 anni ha ospitato i monaci Camaldolesi. Dal Convento (m s.l.m. 485) si può ammirare il panorama del Golfo di Napoli e della penisola sorrentina. La chiesa ha dipinti e affreschi di notevoli pittori (XVII sec.): Luca Giordano, Andrea Mozzilli, Federico Barocci e Massimo Stanzione. Attualmente il convento è retto dalle “Suore di Santa Brigida” che ospitano tutto l’anno singoli e gruppi di ogni età, nazionalità e confessione. Informazioni sull’Eremo dei Camaldoli Orari di apertura: Sante Messe: giovedì...

Leggi tutto

30 Giu 2015
Street art Cyop & Kaf ai Quartieri Spagnoli di Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

I Quartieri Spagnoli a Napoli

I quartieri I quartieri Spagnoli, collocati nel pieno centro città, sono costituiti dai quartieri San Ferdinando, Avvocata e Montecalvario. Furono edificati nel XVI secolo con lo scopo di accogliere le guarnigioni militari spagnole insediate in città per reprimere eventuali rivolte fomentate dalla popolazione partenopea. Ad oggi, conservano ancora un carattere pittoresco ed intriso delle caratteristiche culturali e delle consuetudini napoletane più propriamente dette. Esempi più lampanti sono rappresentati dall’abitudine delle donne di lasciar asciugare il bucato su fili che attraversano longitudinalmente i vicoletti oppure dalla presenza di piccole botteghe artigiane che realizzano cinte, borse e scarpe fatte rigorosamente a mano e che perpetuano tutt’ora tradizioni antiche o, ancora, i cosiddetti “bassi napoletani”, con alte scalinate ed abitazioni ricavate direttamente sul livello...

Leggi tutto

30 Giu 2015
Soffitto della Chiesa di San Pietro a Majella Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

La Chiesa di San Pietro a Majella a Napoli

La chiesa La Chiesa di San Pietro a Majella, risalente al XIV secolo, fu realizzata per volontà di Carlo II d’Angiò e fu dedicata a Pietro del Morrone, successivamente noto come papa Celestino V. Subì diversi accorgimenti, prima su richiesta di Roberto d’Angiò, poi di Alfonso I d’Aragona. Dalle originarie fattezze gotiche assunse con il tempo caratteristiche propriamente barocche, che furono successivamente recuperate, com’è il caso degli archi a sesto acuto del soffitto. I principali dipinti che la adornano, opere del Mattia Preti, sono dedicate a Celestino V e a Santa Caterina d’Alessandria. Ad essi si affiancano, tra le altre, opere dello Stanzione, del Vaccaro e del Fanzago. Informazioni sulla Chiesa di San Pietro a Majella Orari di apertura: Aperto...

Leggi tutto

30 Giu 2015
Chiesa di Sant'Anna a Capuana a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

La Chiesa di S. Anna a Capuana a Napoli

La Chiesa La chiesa di S. Anna a Capuana fu fondata dai Monaci Complateari nel 1513, che la affidarono ai frati del convento di San Francesco di Paola, nelle vicinanze. Nel 1563 la cappella fu ceduta definitivamente ai frati con­ventuali. Il frate Gaspare Crispo ne diventò guardiano perpetuo ed è noto in quanto divenne amico del Papa Sisto V e fu spesso chiamato a Roma. Il frate fece costruire, attiguo alla chiesa, un nuovo convento nel quale visse l’ultimo periodo della sua vita. La chiesa fu ampliata su progetto dell’architetto Giuseppe Astarita tra il 1745 e il 1751. Le opere Nella chiesa ci sono opere di Giovanni Cosenza, Francesco Narici, Giovanni da Nola, Antonio Antonino de Marco, Berardino de Palma e...

Leggi tutto

27 Giu 2015
Cortile dell'Istituto Banco di Napoli - Fondazione - Palazzo Ricca a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

L’Istituto Banco di Napoli

La Fondazione L’Istituto Banco di Napoli – Fondazione dispone di uno tra i più grandi archivi bancari del mondo. All’interno sono conservati documenti che raccontano 500 anni di storia napoletana, meridionale, italiana, Europea e di paesi extra-europei. La struttura dispone anche di una importante Biblioteca – Emeroteca e aderisce alla rete delle biblioteche italiane. L’archivio è ubicato nel cinquecentesco Palazzo Ricca. Nel cortile si trova la Cappella del Monte dei Poveri, progettata nel 1663 da Giuseppe Caracciolo. Al suo interno sono custodite numerose opere d’arte di Luca Giordano, Francesco Solimena e di Domenico Antonio Vaccaro. Informazioni sull’Istituto Banco di Napoli – Fondazione Orari di apertura: Biblioteca: dal lunedì al giovedì dalle ore 8:30 alle ore 13:15 e dalle ore 14:30 alle ore 16:00. Il...

Leggi tutto

27 Giu 2015
Facciata esterna della Chiesa di Santa Maria della Pace a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

La Chiesa di Santa Maria della Pace a Napoli

La Chiesa La chiesa di Santa Maria della Pace fu fatta erigere nel 1629 dai Frati Ospedalieri di San Giovanni di Dio su progetto dell’architetto Pietro De Martino. I lavori furono ultimati nel 1656. I frati giunsero a Napoli nel 1575 e prestarono la loro opera presso l’ospedale di Santa Maria della Vittoria, così chiamato, in ricordo della battaglia di Lepanto dell’ottobre 1571. Nel 1585 si trasferirono presso l’antico monastero di Santa Maria D’Agnone nella contrada di Capuana, e nel 1587 acquistarono il palazzo della famiglia Caracciolo, ed altre abitazioni adiacenti, per erigere il monastero, l’ospedale e la chiesa con il nome di Santa Maria della Pace, in ricordo della pace stipulata, nel 1544, tra Spagna e Francia. All’interno della chiesa potrete ammirare, tra...

Leggi tutto

27 Giu 2015
Lazzaretto annesso alla Chiesa di Santa Maria della Pace a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

L’Ospedale di San Giovanni di Dio a Napoli

L’ospedale L’ospedale dei Frati Ospedalieri di San Giovanni di Dio fa parte del Complesso Monumentale di Santa Maria della Pace, costituito anche dal monastero e dalla Chiesa di Santa Maria della Pace. I Frati Ospedalieri di San Giovanni di Dio nel 1587 acquistarono il palazzo della famiglia Caracciolo, ed altre abitazioni adiacenti, per erigere il complesso. È possibile visitare la Sala del Lazzaretto che accoglieva i lebbrosi e gli appestati. Nella parte terminale è collocato un altare del XVIII secolo che separava la Sala dalla zona destinata a gabinetto medico. Lungo le pareti corre un ballatoio dal quale venivano forniti cibo e bevande agli ammalati per evitarne il contagio degli addetti. Sulle pareti lungo tutta la sala si osservano i...

Leggi tutto

27 Giu 2015
Port'Alba a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Port’Alba a Napoli

La porta Port’Alba è una delle porte antiche della città di Napoli ed è ubicata in un angolo di Piazza Dante. È così definita per Don Antonio Álvarez de Toledo, duca d’Alba e discendente del celebre viceré Don Pedro de Toledo che ne dispose l’erezione nel 1625 in sostituzione di un’apertura posticcia ed allo scopo di facilitare il passaggio da un lato all’altro delle antiche mura angioine. La porta presenta lo stemma di Filippo III, quello della città di Napoli ed uno del vicerè. Ad essi si aggiungevano affreschi rappresentanti la Vergine con San Gennaro e San Gaetano ed una statua di San Gaetano. L’aspetto attuale è dovuto ai lavori di rifacimento operati al termine del 1700 per volere di...

Leggi tutto

27 Giu 2015
Il Corso Vittorio Emanuele a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Corso Vittorio Emanuele a Napoli

Il Corso Il Corso Vittorio Emanuele, già Corso Maria Teresa ed edificato nel XIX per volontà di Ferdinando II, rappresenta una delle principali strade della città posta a collegamento tra la città bassa ed il quartiere Vomero. Il Corso, che parte da piazza Mazzini e giunge sino a Via Piedigrotta (lunghezza di 4,5 km), presenta un lungo tratto che offre ai chi la percorre delle splendide vedute della città e del golfo, grazie ad una disposizione dello stesso Ferdinando II che ordinava che le costruzioni occupassero la strada solo sul lato del monte. Informazioni sul Corso Vittorio Emanuele Come arrivare: Indirizzo: Corso Vittorio Emanuele Metro Linea 2: stazione Montesanto, poi funicolare a Montesanto con fermata Corso Vittorio Emanuele | Linea...

Leggi tutto

27 Giu 2015
Via Mezzocannone a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Via Mezzocannone a Napoli

La strada Via Mezzocannone è una strada posta a collegamento tra Piazzetta Nilo e Piazza San Domenico Maggiore con il sottostante Corso Umberto I. Il suo nome si deve ad una fontana in piperno (in passato smembrata e ad oggi quasi del tutto dispersa) collocata a circa metà della sua lunghezza. Risale al XV e fu eretta per volontà del Re di Napoli e duca di Calabria Alfonso II allo scopo di abbeverare i cavalli. In sostanza, la fontana era dotata di un tubo (cannola o cannone in napoletano) molto corto (da cui mezzo). Un’altra interpretazione farebbe, invece, risalire la definizione ad un’unità di misura della capienza d’acqua della fontana (canna o cannone) e la fontana avrebbe avuto appunto la...

Leggi tutto

27 Giu 2015
Laghetto di fanghi delle Terme Stufe di Nerone ai Campi Flegrei (Napoli)
In Luoghi di interesse a Napoli

Terme Stufe di Nerone a Napoli

Le Terme Le Stufe di Nerone, antiche Terme Romane, sono immerse nel suggestivo paesaggio dei Campi Flegrei. Un angolo di paradiso già attivo nel II sec. d.C. e rivolto al benessere del corpo e della mente grazie alle proprietà terapeutiche delle sorgenti termali che caratterizzano il territorio flegreo. La struttura La struttura è dotata di 4 piscine, di cui due esterne ed una interna con acqua termale e una esterna per bambini, saune naturali, prati sui quali è possibile stabilirsi con i lettini, con gazebi ed aree d’ombra, un percorso di acqua calda e fredda, un laghetto con i fanghi, un centro benessere (massaggi, estetica, visite mediche), aree riposo interne, un ristorante/bar, sale conferenze, spogliatoi e servizi. Info utili: la...

Leggi tutto

27 Giu 2015
Via dei Tribunali a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Via dei Tribunali a Napoli

Il Decumano Via dei tribunali, che corrisponde esattamente al decumano (plateia in greco) maggiore del primordiale impianto urbano greco, è la strada pedonale che, insieme al Decumano Inferiore ed al Decumano Superiore, attraversa il cuore del centro storico di Napoli. Il Decumano, partendo da port’Alba, termina sul lato opposto in corrispondenza di Castel Capuano. Quest’ultimo divenne tribunale della città nel XVI secolo ed è il motivo per il quale la strada in questione è stata denominata, sin dal Cinquecento, via dei Tribunali. A metà del suo percorso, inoltre, la strada incrocia via Duomo, via San Pietro a Majellla con il Conservatorio, Forcella, piazza Miraglia, via San Gregorio Armeno e piazza San Gaetano, luogo sul quale insisteva l’agorà d’epoca greca, divenuta...

Leggi tutto

27 Giu 2015
Santuario di Santa Maria di Piedigrotta a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Santuario di Santa Maria di Piedigrotta a Napoli

Il Santuario Il Santuario sorge nel luogo di una più antica cappella dedicata a Santa Maria dell’Idria, successivamente dedicata probabilmente alla Natività di Maria. Intorno al termine del XIII secolo, all’interno dei Registri Angioini, comparirà il titolo di Sancta Maria de Pedegripta. La chiesa che sarà spazzata via dal maremoto del 1343 e sostituita da una struttura di maggiori dimensioni la cui costruzione è legata alla leggenda secondo la quale la Vergine sarebbe apparsa a Maria di Durazzo, all’eremita beato Pietro e al monaco Benedetto con la richiesta dell’edificazione di una chiesa in quel luogo a suo nome. La nuova costruzione, consacrata nel 1353, da allora è sempre stata un luogo di intensa devozione popolare attraverso cortei, parate e la...

Leggi tutto

27 Giu 2015
Mura greche a Piazza Vincenzo Bellini a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Piazza Vincenzo Bellini a Napoli

La piazza Piazza Bellini è una delle zone più frequentate del centro storico di Napoli per la presenza, nelle vicinanze, di diverse sedi universitarie, il Conservatorio di San Pietro a Majella, l’Accademia di Belle Arti e la biblioteca della facoltà di “Lettere e filosofia” dell’Università degli studi di Napoli Federico II, e per la notevole quantità di bar e locali che vi si affacciano. Il nome della piazza è dovuto al compositore Vincenzo Bellini che studiò al Conservatorio di Napoli. La piazza è, inoltre, dominata da una statua di Alfonso Balzico, scultore e pittore italiano, risalente al 1886. Splendidi palazzi monumentali dei secoli XVI e XVII contornano la piazza. Un esempio è rappresentato dal Palazzo Castriota Scanderberg. Le mura antiche...

Leggi tutto

27 Giu 2015
Il Pontile di Bagnoli (Napoli)
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Pontile di Bagnoli a Napoli

Il Pontile Il Pontile di Bagnoli fu realizzato nel 1962 per permettere l’attracco delle navi cariche delle materie prime utili allo stabilimento siderurgico dell’Italsider, chiuso poi nel 1993. Ristrutturato dalla società Bagnoli Futura per la riqualificazione urbana dell’area e su progetto dell’architetto Luigi Lopez, è stato inaugurato nel 2005. La struttura, lunga 900 mt, offre uno splendido panorama sul golfo di Pozzuoli, sulle isole di Procida ed Ischia, su Capo Miseno e sull’isolotto di Nisida e si presta alla pratica di jogging oltre che a rilassanti passeggiate vicino al mare. All’inizio della banchina, sulla destra, è collocata un’opera dello scultore Giancarlo Neri che rappresenta un totem, soprannominato “Pasqualone”, interamente realizzato con materiali di scarto dell’ex-acciaieria. Informazioni sul Pontile di Bagnoli Orari...

Leggi tutto

27 Giu 2015
Statua di Beethoven nel chiostro del Regio Conservatorio di musica di San Pietro a Majella a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Conservatorio di San Pietro a Majella a Napoli

Il Conservatorio Il Regio Conservatorio di Musica di San Pietro a Majella, pilastro della musica napoletana, ha sede nel cuore del centro storico della città. L’accesso è dominato da un chiostro di palme al cui centro si erge una statua di Beethoven e sul cui fondo si intravede la Sala Scarlatti dove è possibile assistere a concerti, conferenze e seminari. Il Museo Il Museo del Conservatorio di San Pietro a Majella custodisce una mole notevole di antichi e preziosi strumenti musicali tra i quali emergono bellissimi archi realizzati nella celebre scuola napoletana di liuteria, strumenti a fiato, plettri in madreparla, l’arpetta di Stradivari, un fortepiano, il cembalo di Caterina II di Russia, i pianoforti di Mercadante e di Thalberg. All’esposizione...

Leggi tutto

27 Giu 2015
Gioiello con pietre preziose dal Museo del Tesoro di San Gennaro a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Museo del Tesoro di San Gennaro a Napoli

Il Museo Il Museo, dedicato all’esposizione di preziose opere relative al Tesoro di San Gennaro, rappresenta un Polo di elevatissimo valore storico-artistico e spirituale ed è considerato tra i più ricchi al mondo. Al suo interno gioielli, oggetti preziosi, documenti, argenti e dipinti donati nel corso dei secoli al Santo da Papi, sovrani ed uomini illustri. Nella Sacrestia, poi, si aggiungono affreschi di celebri artisti, tra i quali Luca Giordano, Massimo Stanzione e Domenichino. Informazioni sul Museo del Tesoro di San Gennaro Orari di apertura: Tutti i giorni dalle ore 09:00 alle ore 17:30 Prezzo biglietti: 5€ per singoli, gruppi, under 21, over 65, militari, ministri di culto (guida esclusa) 3€ per scolaresche (guida inclusa) Gratuito per gli under 6 e per...

Leggi tutto

27 Giu 2015
Biblioteca del Complesso dei Girolamini a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Complesso dei Girolamini a Napoli

Il Complesso Il complesso dei Girolamini, sito nel cuore di Napoli all’incrocio tra via Duomo e via dei Tribunali, fu fondato tra la fine del Cinquecento e la prima metà del Seicento, ed ingrandito nel corso del secolo successivo, fino a divenire Monumento Nazionale nel 1866. Il complesso comprende: la chiesa monumentale la quadreria la celebre biblioteca Tutti i suoi ambienti ospitano capolavori del tardo-manierismo romano e napoletano, del naturalismo e del barocco trionfante. Informazioni sul complesso dei Girolamini Orari apertura: CHIOSTRI – CHIESA MONUMENTALE- PINACOTECA da lunedì a venerdì 8.30 – 19.00 sabato e domenica 8.30 – 14.00 La biblioteca non è visitabile Ultimo ingresso un’ora prima della chiusura Mercoledì chiuso Prezzo biglietti: Intero 5 euro Ridotto 2,50 euro...

Leggi tutto

27 Giu 2015
Antro della Sibilla a Cuma
In Luoghi di interesse a Napoli

L’Antro della Sibilla a Cuma (Napoli)

L’Antro Il cosiddetto Antro della Sibilla è una galleria di epoca greco-romana collocata nei pressi del Parco Archeologico di Cuma. È stato spesso identificato con il luogo nel quale la Sibilla Cumana avrebbe pronunciato i suoi oracoli, ma gli studiosi ad oggi tendono ad esculderlo. È probabile che si trattasse di una galleria realizzata a scopo difensivo per la città ed il porto sottostanti. La galleria, abbandonata nel XII secolo a seguito dello spopolamento dell’abitato di Cuma, fu rinvenuta dall’archeologo Amedeo Maiuri negli anni trenta del secolo scorso. Informazioni sull’Antro della Sibilla a Cuma Orari di apertura:      Tutti i giorni dalle ore 9:00 ad un’ora prima del tramonto Chiuso l’1 gennaio, l’1 maggio e il 25 dicembre Visita cumulativa con...

Leggi tutto

23 Giu 2015
Il Parco Archeologico di Cuma (Napoli)
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Parco Archeologico di Cuma (Napoli)

Il Parco archeologico L’antica Cuma riveste un ruolo molto importante dal punto di vista archeologico in quanto rappresenta la più antica colonia greca d’Occidente, successiva soltanto all’occupazione provvisoria dell’isola d’Ischia, l’antica Pithekoussai. Attualmente sono visitabili l’acropoli con i Templi di Apollo e di Giove, la città bassa con i Templi Italici del Foro ed i resti di un edificio termale, la “Masseria Gigante”, l’anfiteatro, l’ “Arco Felice”, i ruderi di un santuario isiaco e di una villa marittima del primo sec. d.C. Informazioni sul Parco Archeologico di Cuma Orari di apertura: Tutti i giorni dalle ore 9:00 ad un’ora prima del tramonto Chiuso l’1 gennaio, l’1 maggio ed il 25 dicembre Con lo stesso biglietto è possibile visitare anche l’Antro...

Leggi tutto

22 Giu 2015
Laghetto del parco del Poggio a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Parco del Poggio a Napoli

Il Parco del Poggio Il Parco del Poggio rappresenta un cuore verde in un’area della città fittamente abitata. Si estende su una superficie terrazzata di 40.000 m2 e presenta diversi punti panoramici. Le specie floristiche che più frequentemente incontrerete sono le ginestre ispaniche, gli olivi, i fillirea, i tamerici, i corbezzoli, i Medicago Arborea, i bambù e le strelizie. Le aree del parco All’interno del parco avrete a disposizione aree di sosta, aree di sport e di gioco per bambini, aree per eventi e spettacoli, un punto di ristoro, servizi per disabili ed un parcheggio esterno. Inoltre, il parco è dotato di un piccolo laghetto. Informazioni sul Parco del Poggio Orari di apertura Dall’1 al 31 marzo dalle ore 7:00...

Leggi tutto

22 Giu 2015
Busti al Museo Filangieri di Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Museo Civico Gaetano Filangieri a Napoli

Il Museo La nascita del Museo Filangieri si deve a Gaetano Filangieri, principe di Satriano ed amante delle arti, che trasformò, al termine dell’Ottocento, il Palazzo Como nella sede della sua personale collezione costituita da ben 2.500 pezzi, tra i quali porcellane, reperti archeologici, preziosi manoscritti, dipinti ed armi. Nel 2005, in seguito ad anni di abbandono, il Filangieri è stato affidato all’attuale direttore Gianpaolo Leonetti che nel 2012, dopo 13 anni, lo ha riaperto grazie anche all’intervento della Sovrintendenza ai Beni Artistici di Napoli. Le sale del museo sono poi tornate a rivivere nel 2013 grazie all’Associazione Salviamo il Museo Filangieri Onlus che si occupa anche di una campagna di donazioni costante per sostenere lo storico museo. Nel 2015...

Leggi tutto

22 Giu 2015
via Duomo a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Via Duomo a Napoli

Via Duomo Via Duomo, sita nel cuore della città di Napoli, è lunga circa 1200 mt ed è racchiusa tra via Foria in alto e via Marina in basso, incontrando lungo la sua strada piazza Nicola Amore ed intersecandosi con i tre decumani del centro storico, il Maggiore, il Superiore e l’Inferiore. La strada prende il nome dal Duomo di Napoli che si erge maestoso a metà della sua altezza. Lungo il suo percorso incontrerete numerosi palazzi storici e chiese, quali ad esempio il Palazzo Miradois, il Palazzo Como, sede del Museo Civico Filangieri, la chiesa di San Severo al Pendino e quella di san Giorgio Maggiore. Informazioni su Via Duomo Come arrivare: Indirizzo: Via Duomo Da piazza Garibaldi: Autobus...

Leggi tutto

22 Giu 2015
Cratere nella Riserva Naturale degli Astroni Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

La Riserva Naturale degli Astroni a Napoli

La Riserva La Riserva Naturale degli Astroni è rientrata all’interno del circuito di protezione speciale del WWF. In sostanza, si tratta del cratere di un vulcano spento che si estende su una superficie di 247 ettari. Nelle zone più basse del cratere si sono generati tre laghetti, quali il Lago Grande, il Cofaniello Piccolo ed il Cofaniello Grande, che presentano una vegetazione tipica degli ambienti lacustri ovvero canne, salici, giunchi e tife. Informazioni sulla Riserva degli Astroni Orari apertura Con ora solare: Venerdì e sabato: dalle 9.30 alle 14.30 (ultimo ingresso 1 ora e mezza prima della chiusura) Domenica e festivi (eccetto 1 gennaio, Pasqua, Lunedì in Albis, 25 e 26 dicembre): dalle 9.30 alle 15.30 (ultimo ingresso 1 ora...

Leggi tutto

21 Giu 2015
Lungomare Francesco Caracciolo a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Lungomare Francesco Caracciolo a Napoli

Il lungomare La splendida via Francesco Caracciolo è un’ampia passeggiata affacciata sul suggestivo golfo della città di Napoli. Il suo nome si deve a Francesco Caracciolo, ammiraglio ed eroe della Repubblica Partenopea, impiccato nel 1799 da Nelson all’albero maestro della sua nave ed il cui corpo fu successivamente gettato nel mare del Golfo di Napoli e rinvenuto sul litorale di Santa Lucia. Il lungomare è fiancheggiato dalla Villa Comunale e da due ampi marciapiedi, dei quali uno è alberato, ed è dotato di una pista ciclabile. Durante l’anno è sede di numerosi eventi ed iniziative che raccolgono tutta la cittadinanza e non solo. Informazioni sul Lungomare Francesco Caracciolo Come arrivare: Indirizzo: Lungomare Caracciolo Da piazza Garibaldi: Linea metro L1, stazione...

Leggi tutto

21 Giu 2015
Via Toledo a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Via Toledo a Napoli

Via Toledo Via Toledo è, sin dal XVI secolo, una delle più belle ed importanti arterie della città di Napoli sia dal punto di vista commerciale che culturale e storico. Fu realizzata nel 1536 per volere del viceré Pedro Alvarez de Toledo. È lunga 1,2 km e, partendo da Piazza Dante, conduce verso Piazza Trieste e Trento. Tra i principali palazzi signorili incontrerete Palazzo Cirella, Zevallos, Lieto, De Rosa, Trabucco, Mastelloni e Doria d’Angri. Dal 1870 al 1980 la strada è stata chiamata Via Roma in onore della nuova capitale del Regno d’Italia. Dal 2012, con l’inaugurazione della stazione Toledo della Metropolitana di Napoli, la strada è stata interamente adibita al transito pedonale. Informazioni su Via Toledo Orari di apertura: Visita...

Leggi tutto

21 Giu 2015
Piscina Mirabilis a Miseno (Napoli)
In Luoghi di interesse a Napoli

Piscina Mirabilis a Miseno (Napoli)

La Piscina La cosiddetta Piscina Mirabilis consiste nella più grande cisterna romana d’acqua potabile ad oggi nota. Era finalizzata a fornire d’acqua la flotta dell’Impero Romano ormeggiato al porto di Miseno. La cisterna, in effetti, ha una capacità di 12.ooo m3 d’acqua ed ha una profondità di 15 mt. È scavata nel tufo ed è ricoperta da una volta a botte sorretta da 48 pilastri a sezione cruciforme. La fonte a cui si attingeva erano le sorgenti del Serino, nell’Avellinese, che fornivano d’acqua il Napoletano ed i Campi Flegrei. Informazioni sulla Piscina Mirabilis Orari di apertura: Tutti i giorni dalle ore 09:00 fino ad un’ora prima del tramonto Prezzo biglietti:  Ingresso gratuito (rivolgersi al custode) Contatti: Tel: 081 523 3199 (custode);...

Leggi tutto

21 Giu 2015
Piazza San Domenico Maggiore a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Piazza San Domenico Maggiore a Napoli

La piazza Camminando sul Decumano Inferiore troverete lungo il tragitto Piazza San Domenico Maggiore, una delle piazze più importanti di Napoli, voluta da Alfonso I di Napoli. Prende il nome dalla chiesa, la cui abside contorna il lato settentrionale della piazza, ed è dominata dall’obelisco di San Domenico. I Palazzi nobiliari che vi affacciano sono il Palazzo Petrucci, il Palazzo Saluzzo di Corigliano, il Palazzo di Sangro di Casacalenda, il Palazzo Carafa della Spina ed il Palazzo di Sangro, a cui si aggiunge la Chiesa di Sant’Angelo a Nilo presso la piazzetta omonima. Informazioni su Piazza San Domenico Maggiore Orari di apertura: Visita libera Prezzo biglietti: Visita libera Come arrivare: Indirizzo: Piazza San Domenico Maggiore, 80134 NA Da piazza Garibaldi:...

Leggi tutto

21 Giu 2015
Piazza Dante a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Piazza Dante a Napoli

La piazza L’imponente Piazza Dante Alighieri si erge al principio di Via Toledo e, attraverso Port’Alba, si congiunge con il Decumano Maggiore, via dei Tribunali. L’odierna conformazione ad emiciclo, destinata a celebrare Carlo III di Borbone, le fu conferita alla seconda metà del Settecento grazie all’intervento di Luigi Vanvitelli. Struttura Le ventisei statue dell’emiciclo rappresenterebbero le virtù del re. L’edificio a cui dà accesso è il Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II, ex convento di San Sebastiano. Il centro della piazza è dominato da una grande statua di Dante Alighieri realizzata nel 1871 ad opera di Tito Angelini e Tommaso Solari junior. Sulla piazza affacciano la chiesa dell’Immacolata degli Operatori Sanitari, la chiesa di Santa Maria di Caravaggio, la chiesa di...

Leggi tutto

21 Giu 2015
Piazza Trieste e Trento a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Piazza Trieste e Trento a Napoli

La Piazza Piazza Trieste e Trento (già piazza San Ferdinando) rappresenta un punto d’incontro tra le note vie Toledo, Chiaia, San Carlo e Piazza del Plebiscito. Le sue caratteristiche architettoniche sono il frutto delle trasformazioni avvenute fino al volgere dell’Ottocento. La piazza è dominata al centro dalla Fontana del Carciofo, realizzata su volontà di Achille Lauro negli anni cinquanta del secolo scorso. Sulla piazza, inoltre, affaccia il celebre bar Gambrinus, caffè letterario tempio dell’èlite intellettuale napoletana e non solo, che ha visto il passaggio di importanti personalità tra le quali Benedetto Croce, Matilde Serao, Gabriele D’Annunzio, Giovanni Agnelli ed Oscar Wilde. Informazioni su Piazza Trieste e Trento Orari di apertura: Visita libera Prezzo biglietti:  Visita libera Come arrivare: Indirizzo: Piazza...

Leggi tutto

21 Giu 2015
Il Borgo Santa Lucia a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Borgo Antico di Santa Lucia a Napoli

Il Borgo Antico Il Borgo Antico di Santa Lucia prende il nome dal santuario di Santa Lucia a Mare e si estende in un territorio che comprende Piazza Vittoria, via Chiatamone, via Partenope, l’isolotto di Megaride, con il Castel dell’Ovo ed il caratteristico Borgo Marinari, il Molosiglio, via Cesario Console ed il cosiddetto Pallonetto di Santa Lucia alle pendici del Monte Echia. In questo quartiere potrete, inoltre, ammirare la Fontana del Gigante, i resti della villa di Licinio Lucullo sul Monte Echia, i caratteristici vicoletti del Pallonetto, il monumento ad Umberto I di Achille Orsi ed il pittoresco porticciolo di pescatori. Informazioni sul Borgo Antico di Santa Lucia Orari di apertura: Visita libera Prezzo biglietti:  Visita libera Come arrivare: Indirizzo:...

Leggi tutto

21 Giu 2015
Mura greche nella chiesa di Sant'Aniello a Caponapoli
In Luoghi di interesse a Napoli

La Chiesa di Sant’Aniello a Caponapoli a Napoli

La Chiesa La chiesa di Sant’Agnello Maggiore, detta anche di Sant’Aniello a Caponapoli o Santa Maria Intercede, è dedicata al compatrono della città di Napoli. Nella Chiesa, posta in cima all’antica acropoli di Neapolis, è possibile vedere la stratificazione storica urbana succedutasi dall’epoca della fondazione (greca) fino ad oggi. La chiesa ospita una volta al mese gli incontri dell’Associazione Nazionale Archeologi (ANA). Informazioni sulla Chiesa di Sant’Aniello a Caponapoli Orari di apertura: Lunedì dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 16:00 alle ore 19:00 Mercoledì dalle ore 10:00 alle ore 13:00 Giovedì dalle ore 10:00 alle ore 12:00 e dalle ore 15:30 alle ore 18:30 Venerdì dalle ore 10:00 alle ore 12:00 Domenica dalle ore 10:30 alle ore...

Leggi tutto

21 Giu 2015
Porta Capuana a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Porta Capuana a Napoli

La Porta Porta Capuana è un’antica porta della città di Napoli, posta a ridosso di Castel Capuano e fatta costruire dal re Ferrante d’Aragona nel Quattrocento. Nel corso dei secoli ha rappresentato un importante punto di snodo e di comunicazione. L’attuale conformazione è il frutto di un rimodernamento. La nicchia fu dapprima dipinta alla metà del Seicento con la rappresentazione di San Michele Arcangelo, momento in cui la città era stata colpita da un’epidemia di peste, e successivamente affrescata con la raffigurazione dell’Immacolata nel 1837. Informazioni su Porta Capuana Orari di apertura: Visita libera Prezzo biglietti:  Visita libera Come arrivare: Indirizzo: Porta Capuana, Piazza Enrico de Nicola, 80139 Napoli Da piazza Garibaldi: Attraversare piazza Garibaldi in direzione nordovest (avendo la...

Leggi tutto

20 Giu 2015
Santa Maria Francesca delle Cinque Piaghe Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Santuario di Santa Maria Francesca delle Cinque Piaghe a Napoli

Il Santuario Il Santuario è dedicato a Santa Maria Francesca, suora strettamente legata al culto della maternità e che avrebbe predetto molti eventi futuri a fedeli e sacerdoti. Fu proclamata beata da papa Gregorio XVI e canonizzata da Papa Pio IX. E’ la prima santa napoletana della chiesa. La struttura Oltre al santuario è possibile visitare la casa ed il museo dedicati a Santa Maria Francesca e la “sedia della fertilità” sulla quale le giovani donne si siedono per chiedere la grazia di una gravidanza alla santa. Informazioni sul Santuario di Santa Maria Francesca delle Cinque Piaghe Orari di apertura: Dalle ore 7:00 alle ore 12:15 Visite dalle ore 09:30 alle ore 12:00 Ogni giorno 6 del mese anche dalle...

Leggi tutto

20 Giu 2015
Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa a Napoli

Il Museo di Pietrarsa La visita al Museo di Pietrarsa consente ai visitatori di intraprendere un viaggio nel passato tra i treni e le locomotive che hanno rappresentato le Ferrovie Italiane negli ultimi 170 anni ed è uno dei luoghi simbolo della storia delle Ferrovie dello Stato. Il Reale Opificio Meccanico, Pirotecnico e per le Locomotive fu fondato nel 1840 per volere di Ferdinando II di Borbone per indicare il luogo dove costruire le prime officine ferroviarie delle Due Sicilie e dell’intera Penisola, un’area chiamata “Pietra Bianca” e in seguito “Pietrarsa” dopo un’eruzione del Vesuvio che portò la lava fino a quel punto della costa. Il Museo di Pietrarsa fu inaugurato nel 1989 in uno dei più importanti complessi di...

Leggi tutto

20 Giu 2015
Sala di Palazzo Zevallos Stigliano a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Palazzo Zevallos Stigliano a Napoli

Il Palazzo Lo splendido Palazzo Zevallos Stigliano, che si erge su Via Toledo in pieno centro città, prende il nome dal suo primo proprietario, Giovanni Zevallos. Il Palazzo nel corso dei secoli subirà diversi passaggi di proprietà e relativi rinnovamenti, fino all’acquisizione da parte della Banca Commerciale Italiana. Tante le opere esposte in questo luogo, come quelle di Vincenzo Gemito e Gaspar van Wittel, quelle dei pittori della Scuola di Posillipo e la maggior parte di artisti della Scuola Napoletana ottocentesca, come Giacinto Gigante, Anton Smink Pitloo, Nicola Palizzi, Domenico Morelli e tanti altri. Edc è in questo palazzo che è possibile ammirare “L’ultimo Caravaggio”, ossia l’ultimo dipinto del celebre Michelangelo Merisi, detto il Caravaggio, dal titolo “Martirio di sant’Orsola”...

Leggi tutto

20 Giu 2015
Cappella di Vasari nella chiesa di Sant'Anna dei Lombardi a Napoli
In Luoghi di interesse a Napoli

Chiesa di Sant’Anna dei Lombardi a Napoli

La Chiesa La quattrocentesca Chiesa di Sant’Anna dei Lombardi, nota anche come Santa Maria di Monteoliveto, è una delle più importanti testimonianze del rinascimento toscano a Napoli, per la raffinatezza e la committenza delle opere ivi esposte. Vi operarono, tra gli altri, Giuliano da Maiano e Antonio Rossellino. Esempio di notevole pregio, inoltre, è dato dalla splendida sagrestia decorata da Giorgio Vasari. Informazioni sulla Chiesa di Sant’Anna dei Lombardi Orari di apertura: Dal lunedì al sabato dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 16:00 alle ore 18:00 Domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 12:00 Prezzo biglietti:  Ingresso libero Contatti: Tel: 081 551 3333 – 0815808391 E-mail: sbappsae-na@beniculturali.it Come arrivare: Indirizzo: Piazza Monteoliveto, 4 Da piazza Garibaldi: Linea metro...

Leggi tutto

20 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Parco Nazionale del Vesuvio

Il Parco Il Parco Nazionale del Vesuvio, nato nel 1995, si sviluppa attorno al Vesuvio ed accoglie una notevole varietà di specie di flora e fauna. Nel parco sono percorribili 9 sentieri: La valle dell’inferno I Cognoli di Ottaviano Il monte Somma La Riserva Tirone-Alto Vesuvio Il Gran Cono (cratere) La Strada Matrone Il Vallone della Profica Il trenino a cremagliera Il fiume di Lava Informazioni sul Parco Nazionale del Vesuvio Orari di apertura: Gennaio – Febbraio 09:00 – 15:00 Marzo – Ottobre 09:00 – 16:00 Aprile – Maggio  09:00 – 17:00 Giugno – Settembre 09:00 – 17:00 Luglio – Agosto  09:00 – 18:00 Novembre – Dicembre 09:00 – 15:00 Prezzo biglietti: Per il Gran Cono, € 10. Il percorso...

Leggi tutto

16 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Parco Vergiliano a Napoli

Il Parco Vergiliano di Piedigrotta Da non confondersi con il Parco Virgiliano di Posillipo, il Parco Vergiliano a Piedigrotta, divenuto parco pubblico nel 1930, è collocatonella zona di Piedigrotta, nei pressi della chiesa di Piedigrotta. Il piccolo parco è situato sito alle spalle della chiesa di S. Maria di Piedigrotta, accanto alla stazione ferroviaria di Mergellina e alle pendici della collina di Posillipo. Il Parco custodisce: il cenotafio di Virgilio, colombario d’età romana ritenuto la tomba del poeta la Tomba di Giacomo Leopardi, un’alta ara collocata all’interno di una grotta in tufo la Crypta Neapolitana (chiamata anche Grotta di Pozzuoli o di Posillipo), galleria d’epoca romana posta a collegamento tra Mergellina e Fuorigrotta un’edicola in piperno con due lapidi, risalenti al...

Leggi tutto

15 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

La Chiesa di San Lorenzo Maggiore a Napoli

Il complesso monumentale Il complesso monumentale di San Lorenzo Maggiore rappresenta un affascinante esempio di architettura Greco-Romana nel cuore del centro storico di Napoli. Si trova infatti qui il cuore della città antica, dove si può compiere un viaggio indietro nel tempo anche esplorando il sottosuolo di Neapolis. Il complesso comprende: La basilica La basilica paleocristiana fu dedicata al protomartire Lorenzo tra il 533 ed il 555, anni del vescovato di Giovanni II, e donata ai frati francescani nel 1234. Tra il 1270 ed il 1275, per volere di Carlo I, fu edificata una basilica di maggiori dimensioni. Il sottosuolo d’epoca romana Il complesso di San Lorenzo Maggiore offre l’opportunità al visitatore di effettuare un vero e proprio viaggio a...

Leggi tutto

15 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

La Città della Scienza a Napoli

La struttura La Città della Scienza rappresenta il primo museo scientifico interattivo italiano finalizzato alla diffusione ed alla promozione della cultura scientifica e del turismo culturale. L’attività di promozione avviene tramite incontri con esperti del settore, mostre, laboratori e progetti relativi all’interattività ed alla sperimentazione diretta dei fenomeni naturali e delle tecnologie, coinvolgendo persone di tutte le fasce d’età. Informazioni su Città della Scienza Orari di apertura Dal martedì al sabato dalle ore 09:00 alle ore 17:00 Domenica dalle ore 10:00 alle ore 18:00 Lunedì chiuso Prezzo biglietti Intero: € 8 Ridotto: € 5.50 (under 18, over 65, studenti e per gruppi non scolastici) Ingresso studenti: € 5,50 Indirizzo Via Coroglio 57/104, Napoli Come arrivare Metropolitana Linea 2, stazione Cavalleggeri...

Leggi tutto

15 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

La Mostra d’Oltremare a Napoli

Articolo aggiornato al giorno 14 ottobre 2016 con info più dettagliate. *** La Mostra La Mostra d’Oltremare, con i suoi 720.000 m2 di padiglioni e spazi aperti, è una delle più importanti sedi fieristiche d’Italia. Fu allestita nel 1937 per dare risalto all’espansione politica ed economica dell’Italia fascista e fu scelta Napoli come città per accoglierla per la sua posizione centrale nel Mediterraneo. Al suo interno riproponeva le caratteristiche delle colonie d’Oltremare. Nel maggio 2014 fu aperta quotidianamente al pubblico con il progetto Isola delle Passioni, che attualmente non esiste più. Vi si può, però, ancora accedere per passeggiare e fare sport. Inoltre, periodicamente è sede di fiere, come il Comicon, la Fiera della Casa o la Fiera del baratto, di convegni...

Leggi tutto

15 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Centro Musei delle Scienze Naturali e Fisiche a Napoli

I Musei I Musei di Mineralogia, Zoologia, Antropologia e Fisica sono dentro l’antico Collegio Massimo dei Gesuiti. Il Museo di Paleontologia, invece, si trova nel Complesso di San Marcellino e Festo. Contengono oltre 150.000 esemplari dei quali molto sono stati soggetti ad opportune sistemazioni espositive. È possibile ammirare collezioni di fossili molto antichi, minerali preziosi, apparecchiature tecniche, madrepore provenienti da ogni continente. Informazioni sui Musei delle Scienze Naturali e Fisiche Orari di apertura: Martedì, mercoledì e venerdì dalle ore 09:00 alle ore 13:30 Lunedì e giovedì dalle ore 9:00 alle ore 13:30 e dalle ore 14:30 alle ore 16:50 Prezzo biglietti: 1 museo: Adulti € 2.50, Ragazzi € 1.50 2 musei: Adulti € 3.50, Ragazzi € 2.00 4 musei: Adulti € 4.50,...

Leggi tutto

15 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Piazza del Gesù a Napoli

La piazza La piazza del Gesù Nuovo, collocata sul decumano inferiore, è la piazza simbolo del centro storico di Napoli. Interamente pedonale, è dominata dall’imponente obelisco marmoreo dell’Immacolata ed è racchiusa dalla Chiesa del Gesù Nuovo, dal monastero di Santa Chiara e da storici palazzi nobiliari quali, ad esempio, il Palazzo Pandola, il Palazzo Pignatelli di Monteleone, il Palazzo Professa (attuale liceo “Eleonora Pimentel Fonseca”) ed il palazzo delle Congregazioni (attuale liceo “Genovesi”). Informazioni su Piazza del Gesù Orari di apertura: Visita libera Prezzo biglietti: Visita libera Come arrivare: Indirizzo: Piazza del Gesù, Napoli Da piazza Garibaldi: Linea metro L2, stazione Montesanto, oppure Linea metro L1, stazione Dante

15 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Pio Monte della Misericordia a Napoli

La chiesa del Pio Monte della Misericordia Il Pio Monte della Misericordia è un’illustre istituzione benefica napoletana e cattolica fondata nel 1602 da sette giovani nobili napoletani che decisero di dedicare la propria vita alle opere di bene e di devolvere parte dei loro beni al soccorso degli infelici. Così, da ben quattro secoli, gli associati del Pio Monte della Misericordia si occupano di assistere e fare beneficenza sotto varie forme, come elargizioni individuali o la gestione e il sostegno economico di asili. Sull’altare maggiore della chiesa, in stile barocco e a pianta centrale, si può ammirare il celebre quadro di Caravaggio “Le Sette Opere della Misericordia”, commissionato dai Governatori del Pio Monte della Misericordia, per esprimere  l’amore e la...

Leggi tutto

15 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Parco sommerso di Gaiola a Napoli

Il parco sommerso Il Parco Sommerso di Gaiola è un’area marina protetta situata lungo la costa di Posillipo e che si estende dalla Baia Trentaremi al Borgo di Marechiaro. Prende il nome dai due isolotti della Gaiola che sorgono a pochi metri dalla costa e che rappresentano uno scenario unico del Golfo di Napoli. La sua particolarità è quella di essere un’area archeologica sommersa, in cui si fondono elementi vulcanologici, archeologici e biologici. Sul suo fondale, infatti, sono presenti numerosi resti e reperti archeologici, sommersi a causa del bradisismo, ossia il lento sprofondamento della crosta terrestre. Grazie alle visite all’area protetta del parco sommerso di Gaiola, si possono visitare i resti della Villa Imperiale di Pausilypon, appartenente al cavaliere romano...

Leggi tutto

13 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

La Chiesa di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco di Napoli

Il Complesso Il seicentesco complesso di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco sorge in via dei Tribunali, nel cuore del centro storico. La chiesa barocca nasce nel 1616 su iniziativa di alcuni nobili per dare sepoltura alle persone povere della città, senza famiglia e senza casa. Oltre alla chiesa, il complesso comprende anche: il Museo dell’Opera Pia, dove sono esposti oggetti liturgici, paramenti, suppellettili, argenti, manoscritti, dipinti; una chiesa inferiore, che si trova al di sotto della chiesa superiore principale. L’elemento di maggiore interesse è proprio la Chiesa Inferiore, a cui si accede tramite un’apertura nel pavimento della chiesa superiore e scendendo alcuni alti gradini. Questo luogo, chiamato Ipogeo, è uno dei più simbolici di Napoli, dove ancora si...

Leggi tutto

13 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

La Chiesa di Santa Maria La Nova a Napoli

Il Complesso Il complesso monumentale di Santa Maria La Nova è costituito dalla chiesa, dalla Sagrestia, dall’Antico Refettorio e da due chiostri, di cui il più piccolo ospita affreschi legati alla vita di S. Giacomo della Marca e diversi monumenti sepolcrali, tra cui quello ipoteticamente attribuito a Vlad III, alias Conte Dracula. La sfarzosa chiesa tardo rinascimentale è, invece, arricchita da tavole del Curia, dell’Imparato, del Corenzio, da uno splendido altare del Fanzago ed ospita al suo interno la lapide sepolcrale di Giovanna d’Aragona, moglie di Ferdinando I. È anche sede del museo ARCA, museo d’Arte Religiosa Contemporanea. Informazioni sulla Chiesa di Santa Maria la Nova Orari di apertura: dal lunedì al venerdì – ore 9.30 / 15.00 il sabato...

Leggi tutto

13 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Parco dei Camaldoli a Napoli

Il Parco L’immenso Parco dei Camaldoli è collocato sulla collina omonima della città di Napoli e per questo motivo dona una suggestiva visuale dei Campi Flegrei e delle isole. È popolato da un bosco di castagni e da piante tipiche della macchia mediterranea oltre che delle zone appenniniche. Il Parco ospita aree di gioco per bambini, aree di sosta ed un anfiteatro. Informazioni sul Parco dei Camaldoli Orari di apertura: Dall’1 al 31 marzo, dalle ore 07:00 alle ore 18:30 Dall’1 aprile al 30 giugno, dalle ore 07:00 alle ore 19:30 Dall’1 luglio al 31 agosto, dalle ore 07:00 alle ore 20:30 Dall’1 settembre al 30 settembre, dalle ore dalle ore 07:00 alle ore 19:00 Dall’1 ottobre al 31 ottobre,...

Leggi tutto

13 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

La Chiesa di San Gregorio Armeno a Napoli

La chiesa La barocca chiesa di San Gregorio Armeno rappresenta uno degli scorci più caratteristici del centro storico di Napoli. Anche nota come Santa Patrizia, custodisce le spoglie della santa e di San Liguoro, modificato poi, tramite il dialetto, in Gregorio. Il chiostro Il chiostro del monastero di San Gregorio Armeno è arricchito da una grande fontana in marmo in stile barocco con statue raffiguranti Cristo e la Samaritana, e da un fitto orto di agrumeti. Dal chiostro si accede, poi, alla cappella dell’Idria, al Coro ed al Corrodoio delle Monache ed, infine, al Salottino della Badessa, tutti splendidi esempi di arte rococò. Informazioni sulla  Chiesa di San Gregorio Armeno Orari di apertura: Chiesa: nei feriali dalle ore 09:00 alle ore...

Leggi tutto

13 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Borgo di Marechiaro a Napoli

Il borgo Il pittoresco borgo di Marechiaro, ubicato nel quartiere Posillipo di Napoli, nel corso degli anni ’60 ha rappresentato una delle chicche della dolce vita italiana. La sua posizione offre una splendida veduta del panorama del golfo dai suoi caratteristici ristorantini tipici, dalla sua spiaggetta, dal suo cosiddetto “Scoglione” e dalla celebre “Fenestrella” che ispirò il poeta e scrittore Salvatore di Giacomo a scrivere la splendida canzone Marechiare. Informazioni sul borgo di Marechiaro Orari di apertura: Aperto al pubblico Prezzo biglietti:  Aperto al pubblico Come arrivare: Indirizzo: Via Marechiaro Da piazza Garibaldi: Linea metro L2, stazione Mergellina, poi autobus 140 (alla fermata Bruno-Sannazzaro), scendere alla fermata Posillipo-rione Primavera (circa 7 minuti a piedi)

13 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Museo Diocesano di Napoli

Il Museo La chiesa di Santa Maria Donnaregina Nuova è una splendida chiesa monumentale della città di Napoli che si erge nel largo omonimo e che dal 2007, insieme all’adiacente chiesa di Donnaregina Vecchia, è entrata a far parte del Museo Diocesano di Napoli. La struttura del Museo Diocesano Nella chiesa Nuova è possibile visitare la sacrestia, l’antisacrestia, il retroaltare, il coro delle monache e delle converse, le sale dedicate alla Passione di Cristo, alla vita consacrata, alle opere di misericordia, al martirio, ai sacramenti ed agli oggetti preziosi. Inoltre, è possibile ammirare, tra gli altri, dipinti di Luca Giordano, Francesco Solimena ed Andrea Vaccaro. La chiesa Vecchia ospita la cappella Loffredo, il monumento funebre a Maria d’Ungheria ed il...

Leggi tutto

12 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

La Basilica di San Francesco di Paola a Napoli

La Basilica La Basilica di San Francesco di Paola fu edificata nel 1817 da Pietro Bianchi, per volontà del Re Ferdinando I di Borbone, in occasione della riconquista del Regno. La chiesa, preceduta da sei colonne ioniche, delimita per metà piazza del Plebiscito ed è sovrastata da un frontone atto a sorreggere le statue della religione, di S.Francesco di Paola e di S. Ferdinando di Castiglia. Informazioni sulla Basilica di San Francesco di Paola Orari di apertura: Dalle ore 07:30 alle ore 12:00 e dalle ore 15:30 alle ore 18:00 Nei festivi dalle ore 08:30 alle ore 12:30 Prezzo biglietti:  Ingresso libero Contatti: Tel: 0982 582518 Sito ufficiale della Basilica di San Francesco di Paola dal sito della Regione Campania Come arrivare: Indirizzo:...

Leggi tutto

12 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

La Fontana del Nettuno a Napoli

La fontana La seicentesca fontana del Nettuno fu realizzata per volontà del conte di Olivares, Enrique de Guzmán, su direzione di Domenico Fontana e con la collaborazione di Michelangelo Naccherino, Angelo Landi e Pietro Bernini. Nel corso dei secoli la fontana subì diversi rimaneggiamenti e spostamenti: dall’Arsenale nel porto, nel quale fu realizzata e sistemata, fu spostata in Piazza del Plebiscito, tuttavia, per l’intralcio alle feste di piazza, fu nuovamente trasferita e collocata a Santa Lucia; successivamente verrà portata al largo delle Corregge e dopo ancora presso l’inizio della via del Molo. Al termine dell’Ottocento ad ospitarla sarà l’attuale Piazza Nicola Amore, quando fu riposizionata in seguito in piazza Bovio; dal 2001, poi, verrà rimossa e riassemblata a via Medina;...

Leggi tutto

12 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Teatro Romano di Napoli

Il teatro Il teatro romano di Neapolis, risalente al I sec. a.C., è ubicato nel cuore del centro storico ed è letteralmente inglobato all’interno delle costruzioni moderne. È citato in diverse fonti come una delle glorie di Neapolis dal momento in cui al suo interno furono rappresentate, tra le altre, le commedie in onore di Germanico, fratello dell’imperatore Claudio, o i certami canori di Nerone. L’accesso al teatro è consentito attraverso una botola situata sotto il letto di un’abitazione. La visita al teatro costituisce l’ultima tappa del percorso relativo alla Napoli Sotterranea. Informazioni sul Teatro Romano Orari di apertura il percorso prevede la visita a Napoli sotterranea e al teatro romano) Escursioni in italiano: Partenze alle ore 10:00-11:00-12:00-13:00-14:00-15:00-16:00-17:00-18:00 (giovedì ore 21:00...

Leggi tutto

12 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

La Basilica di San Paolo Maggiore a Napoli

La basilica La basilica dedicata a San Paolo Maggiore, elevata a basilica minore da papa Pio XII nel 1951, fu realizzata tra l’VIII ed il IX secolo insistendo sul preesistente tempio dei Dioscuri, del quale sopravvivono in facciata due colonne con architravi in ordine corinzio. A partire dal seicento, diversi abbellimenti interessarono la basilica. Tra gli artisti figurano Massino Stanzione, Dionisio Lazzari, Domenico Antonio Vaccaro e Francesco Solimena. Informazioni sulla Basilica di San Paolo Maggiore Orari di apertura: Dal lunedì al sabato dalle ore 09:00 alle ore 17:30 Domenica dalle ore 09:30 alle ore 13:30 Prezzo biglietti:  Ingresso gratuito Contatti: Tel: 081 454048 Come arrivare: Indirizzo: Piazza San Gaetano, 76 Da piazza Garibaldi: Linea metro L2, stazione Cavour, attraversare la piazza,...

Leggi tutto

12 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

La Basilica di Santa Maria della Sanità a Napoli

La basilica La seicentesca basilica di Santa Maria della Sanità sorge nel rione Sanità di Napoli. La chiesa a croce greca, presbiterio rialzato e pianta circolare fu edificata seguendo le tendenze dell’architettura controriformata. Ciò che, invece, colpisce dell’esterno è la splendida cupola maiolicata in giallo e verde. Informazioni sulla basilica di Santa Maria della Sanità Orari di apertura: Aperta al pubblico Prezzo biglietti:  Gratuito Contatti: Basilica di Santa Maria della Sanità dal sito del comune di Napoli Come arrivare: Indirizzo: Piazza della Sanità Da piazza Garibaldi: Linea metro L2, stazione Cavour, c.ca 10 minuti a piedi

12 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

La grotta di Seiano a Napoli

La Grotta La Grotta di Seiano, che fa parte del Parco Archeologico del Pausilypon, è una galleria artificiale realizzata in epoca romana scavata nel tufo e progettata dall’architetto Lucio Cocceio. Questo tunnel lungo circa 780 metri attraversa la collina tufacea di Posillipo collegando l’area di Bagnoli e dei Campi Flegrei con il Vallone della Gaiola, passando per Baia Trentaremi. Il suo nome si riferisce al prefetto dell’imperatore Tibero, Lucio Elio Seiano, che allargò la galleria nel I sec. d.C., cinquant’anni dopo la sua realizzazione avvenuta per volere di Marco Vipsano Agrippa, con lo scopo di collegare la villa di Publio Vedio Pollione, situata nel Parco Archeologico di Pausilypon, area in cui arriva la grotta, e le altre ville patrizie di...

Leggi tutto

12 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Parco Archeologico del Pausilypon a Napoli

Il Parco Il Parco Archeologico-Ambientale del Pausilypon si estende dal promontorio di Trentaremi al vallone della Gaiola. Si può accedere al parco attraversando la Grotta di Seiano e si possono ammirare, su questa vasta area situata a picco sul mare e immersa in una delle atmosfere più suggestive del Golfo di Napoli, i resti della villa del Pausilypon, fatta erigere nel I Sec a.C. dal Cavaliere romano Publio Vedio Pollione, il Teatro Romano, l’Odeion ed alcune sale di rappresentanza. Questo luogo era, in epoca romana, una delle zone più lussuose e celebri, dove senatori e ricchi cavalieri fecero costruire le loro ville. Quella del Pausilypon è una dei più validi esempi di architettura progettata in armonia con la natura comprendendo,...

Leggi tutto

12 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Lo Zoo di Napoli

Lo zoo Lo zoo di Napoli è nato nel 1940 ma, a causa della seconda guerra mondiale, aprì al pubblico soltanto nel 1949 a Fuorigrotta, nell’area della Mostra d’Oltremare. Si tratta del secondo zoo aperto in Italia, dopo quello di Roma, con l’obiettivo di ospitare numerosi animali di tantissime specie, alcune in via d’estinzione, come le capre napoletane. Per tutta la seconda metà del ‘900 lo zoo di Napoli diventò luogo d’eccellenza e famoso in tutta Europa per ricerche scientifiche, dato che ospitava decine di specie animali a rischio di estinzione nel loro habitat naturale. Tra gli animali più rari nati nel parco il saltarupe Oreotragus l’avvoltoio papa (primi a nascere al mondo), l’antilope giraffa (prima in Europa) e il...

Leggi tutto

12 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

La Villa Rosebery a Napoli

La villa La splendida villa Rosebery è situata sulla collina di Posillipo ed è la residenza napoletana del Presidente della Repubblica Italiana. Per questo motivo è visitabile solo il alcuni periodi dell’anno. Costruita all’inizio dell’Ottocento, si estende di una superficie di circa 66.000 m2 ed affaccia sul mare. Prende il nome dallo statista britannico che la acquistò nel 1897 e la concepì come un’oasi di pace e tranquillità accessibile solo a pochi eletti. La villa passò, poi, al governo inglese e successivamente fu donata allo Stato italiano. Dalla famiglia reale passerà all’Accademia Aeronautica e da questa al Presidente della Repubblica Italiana. Informazioni su Villa Rosebery Orari di apertura: Aperture straordinarie (indette dal FAI) Prenotazioni obbligatorie per le scuole presso il...

Leggi tutto

12 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Parco Virgiliano a Napoli

Il Parco Virgiliano a Posillipo Il Parco Virgiliano fu realizzato durante il ventennio fascista e aprì nel 1931 con il nome Parco della Vittoria o della Bellezza. Fu poi definito Parco delle Rimembranze , per commemorare i caduti della Grande Guerra e in seguito Parco Virgiliano, in onore del poeta romano. Questo parco è costruito con una struttura a terrazze, disposte su un’area di 92.000 m2 ed è collocato in una posizione strategica, sul promontorio di Posillipo, da dove regala una splendida visuale panoramica del golfo di Napoli. Dalle sue “terrazze” si possono ammirare in un colpo d’occhio la penisola sorrentina dal Vesuvio a Sorrento, le isole di Capri, Procida e Ischia e Nisida, la costa di Posillipo, Coroglio e...

Leggi tutto

12 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Tunnel Borbonico a Napoli

Il Tunnel Borbonico Il Tunnel Borbonico, già ribattezzato Galleria Borbonica, prende il nome dal re Ferdinando II di Borbone che nel 1853 ne avviò la realizzazione allo scopo di creare un collegamento segreto sotterrano tra il Palazzo Reale e piazza Vittoria, vicina al mare e alle caserme, in modo tale da consentire una fuga sicura e veloce al Re in caso di pericolo, visti i rischi verificatisi durante i moti rivoluzionari del 1848. I lavori durarono tre anni e furono eseguiti esclusivamente con a mano con picconi, martelli e cunei, e con un’illuminazione fornita solo da torce e candele. Il 25 maggio del 1855 ci fu l’inaugurazione del Tunnel Borbonico con il passaggio di Ferdinando II di Borbone, ma poi...

Leggi tutto

09 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Le Catacombe di San Gaudioso a Napoli

Le catacombe di San Gaudioso alla Sanità Le Catacombe di San Gaudioso sono una vera e propria necropoli situata sotto la Basilica di Santa Maria della Sanità, e rappresentano il secondo cimitero paleocristiano più importante della città dopo le Catacombe di San Gennaro. Queste catacombe prendono il nome da Gaudioso l’Africano, vescovo di Abitine (Tunisia) che giunse a Napoli per puro caso. A seguito dell’invasione dei Vandali non volle convertirsi all’arianesimo, così il re Genserico lo imbarcò su una nave senza vele né remi insieme ad altri esuli cristiani. Quando morì, tra il 451 e il 453 d.C., il luogo della sua sepoltura diventò di culto e da quell’area cominciò ad espandersi il cimitero ipogeo paleocristiano. Oltre alle spoglie del...

Leggi tutto

09 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Le Catacombe di San Gennaro a Napoli

Le catacombe Le Catacombe di San Gennaro sono aree cimiteriali risalenti al II secolo d.C. situate nel sottosuolo di Napoli, in corrispondenza con il quartiere Sanità. Si tratta di un luogo unico per conoscere la cristianità del popolo napoletano attraverso le antiche sepolture dei primi cristiani napoletani e dei vescovi della città. L’area delle catacombe si estende su 5600 metri quadrati scavati nel tufo della collina di Capodimonte e accolgono circa 3000 sepolture. Il primo nucleo delle Catacombe consiste nel sepolcro di una famiglia gentilizia che poi donò gli spazi alla comunità cristiana. Da questo primo livello se ne ricavò uno inferiore ma non sovrapposto dove fu realizzato il sepolcro di Sant’Agrippino, VI vescovo di Napoli e primo patrono della...

Leggi tutto

09 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Teatro Augusteo a Napoli

Il Teatro Il Teatro Augusteo di Napoli risale agli anni 20 del ‘900 e fu edificato su un preesistente teatro realizzato da Luigi Vanvitelli nel 1772. Negli anni ’50 del secolo scorso vennero realizzati dei restauri che ne migliorarono notevolmente l’acustica. L’aspetto attuale si deve, invece, ad un’opera di recupero avviata nel 1992. Il teatro Augusteo ha ospitato ed ospita attori noti come Alessandro Gassmann, Peppe Barra, Luca De Filippo e musicisti del calibro di Bruce Springsteen, Massimo Ranieri, Sergio Cammariere. Informazioni sul Teatro Augusteo Orari di apertura: Botteghino lun-sab dalle 10:30 alle 19:30, dom 10.30-13.30 Orari spettacoli variabili Prezzo biglietti:  Variabile sulla base degli spettacoli Contatti: Tel: 081 414243 E-mail: info.teatroaugusteo@libero.it Sito ufficiale del Teatro Augusteo Come arrivare: Indirizzo: Piazza...

Leggi tutto

09 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli

Il Museo Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli (MANN), fondato dai Borbone alla fine del XVIII sec., è il più antico museo d’Europa. Custodisce al suo interno preziosissime collezioni e reperti archeologici stagliatisi tra l’età preistorica e quella tardo-romana a cui si aggiungono molteplici collezioni storiche, tra le quali quelle della famiglia Farnese, dei Borgia e la collezione dell’antico Egitto. Informazioni sul Museo Archeologico Nazionale Orari di apertura: Aperto tutti i giorni dalle ore 9:00 alle ore 19:30, eccetto il martedì Gli orari potrebbero subire delle variazioni, informarsi preventivamente Prezzo biglietti: Intero: € 12.00 Ridotto: € 6.00 Ingresso serale: € 2.00 Riduzioni: cittadini di età compresa tra i 18 e i 24 anni compiuti della comunità europea Gratuito: cittadini sotto...

Leggi tutto

09 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Museo e Certosa di San Martino a Napoli

Il Museo e la Certosa La Certosa di San Martino fu consacrata nel 1368. Ad essa fu conferito uno stile prettamente gotico che nel 1600 sarà convertito in barocco. Sarà nel secolo successivo che verranno annessi la cappella della Maddalena, il Refettorio ed il Chiostrino. Tra le personalità che vi operarono spiccano Giordano, Vaccaro e De Mura. Nel 1866 il Fiorelli costituirà il museo che era destinato a custodire le “patrie memorie” della città. Le sezioni Le sezioni sempre aperte al pubblico sono: la chiesa il refettorio il presepe la sezione navale i chiostri la sala Murat e del decennio francese l’androne delle carrozze i giardini Informazioni sul Museo e sulla Certosa di San Martino Orari di apertura: Aperto tutti i...

Leggi tutto

09 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Villa Comunale di Napoli

La Villa La splendida Villa Comunale è uno dei più importanti giardini storici della città e si estende su una superficie di circa 110.000 m2 lungo il meraviglioso lungomare di Napoli. La sua realizzazione risale al 1780 quando il re Ferdinando IV di Borbone decise di dare alla città una villa che si ispirasse alle “Tuilieries” parigine, luoghi di passeggio e di ritrovo per la nobiltà. Al suo interno è possibile ammirare una ricca varietà di specie botaniche di pregio, tra le quali vi sono palme, lecci, pini ed eucalipti. Le attrezzature La Villa è dotata di aree di sosta, aree gioco per i bambini, servizi igienici, pista di pattinaggio, possibilità di andare in bici, una Cassa Armonica, Acquario Anton...

Leggi tutto

09 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Museo del Sottosuolo a Napoli

Il Museo Il Museo del Sottosuolo, sito in Piazza Cavour e scavato nella pietra tufacea, consiste in un antico ricovero antiaereo risalente alla Seconda Guerra Mondiale. Al suo interno, nel corso delle operazioni di ripulitura, tra i molteplici materiali sono stati portati alla luce gli strumenti dei cavatori, come piccozze e lucerne, ed ancora ampolle e contenitori impiegati all’interno delle farmacie dell’epoca. Il Museo, inoltre, si presta da suggestiva location ad eventi di ogni tipo, tra cui mostre d’arte contemporanea, enogastronomiche e concerti. Informazioni sul Museo del sottosuolo Orari di apertura: Apertura solo su prenotazione Sabato e domenica tour alle 10.00-12.00-15.30-17.00 Per gruppi di almeno 8 persone prenotarsi inviando una e-mail a booking@ilmuseodelsottosuolo.com Per gruppi fino a 7 persone è...

Leggi tutto

09 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Museo MADRE di Napoli

Il Museo Il Museo d’Arte Contemporanea Donnaregina, inaugurato nel 2005 e risalente al XIX secolo, prende il nome dal palazzo che lo ospita, Palazzo Donnaregina, che a sua volta deve la propria denominazione al Monastero di S. Maria Donnaregina. La struttura Oltre alla parte espositiva, con allestimenti d’arte contemporanea, permanenti o temporanei, la struttura si caratterizza dalla presenza di un auditorium, una biblioteca, una libreria, un ristorante, laboratori didattici ed una caffetteria estesi su di una superficie di 7.200 m2. Informazioni sul Museo MADRE Orari di apertura Il lunedì e da mercoledì a sabato dalle ore 10.00 alle ore 19:30 La domenica dalle 10:00 alle 20:00 La biglietteria chiude un’ora prima dell’orario di chiusura Martedì chiuso Prezzo biglietti Intero € 7...

Leggi tutto

09 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

PAN – Palazzo delle Arti di Napoli

Il Palazzo delle Arti di Napoli Il Pan, Palazzo delle Arti di Napoli, è una galleria d’arte ed un museo ubicato nello storico palazzo Carafa di Roccella, sito in Via dei Mille. Dispone di circa 6000 m2, disposti su tre livelli, di mostre permanenti o provvisorie d’arte contemporanea che spaziano dall’allestimento di esposizioni fotografiche, grafiche, multimediali, cinematografiche, di pittura, scultura, fumetto, di design e di architettura, fino alla proiezione di film, di conferenze, di workshop, di presentazioni di libri o, ancora, di dibattiti e manifestazioni teatrali. A ciò si aggiungono la presenza di un laboratorio sperimentale d’arte, di una mediateca, dell’archivio e di una “libreria-cafè”. Informazioni sul PAN – Palazzo delle Arti di Napoli Orari di apertura Lunedì e dal...

Leggi tutto

09 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

La Stazione Zoologica Anton Dohrn a Napoli

La stazione zoologica La stazione zoologica Anton Dohrn di Napoli, fondata nel 1872, è tra i rinomati istituti pubblici di ricerca nei campi della biologia marina e dell’ecologia, specificatamente in relazione agli organismi marini, alla loro biodiversità, alla loro evoluzione ed alle dinamiche che caratterizzano gli ecosistemi marini. La struttura La stazione ospita: il Comitato Scienza e Società, finalizzato al coinvolgimento del grande pubblico al fine di stimolarne il dialogo e la partecipazione attiva nei confronti delle scienze della vita e dell’ambiente l’Aquarium, uno dei primi acquari pubblici d’Europa, dedicato alla flora ed alla fauna del Mediterraneo il Turtle Point, centro di recupero delle tartarughe marine Informazioni sulla stazione zoologica Anton Dohrn Orari di apertura dell’Acquario pubblico: dall’1 marzo al...

Leggi tutto

09 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

La Villa Pignatelli a Napoli

Il Museo L’odierna casa-museo Pignatelli fu donata nel 1955 allo Stato dalla principessa Rosina Pignatelli ed dedicata a Diego Aragona Pignatelli Cortes. Gli arredi testimoniano l’eleganza di un gusto estremamente ricercato e composito che prendesse spunti dagli stili più disparati, tipico della fine dell’Ottocento, come il neobarocco o il neorinascimentale. La struttura Nel museo è possibile visitare: i tre salottini (azzurro, rosso e verde) la Sala da ballo la monumentale veranda neoclassica la sfarzosa Biblioteca la Sala da pranzo (con la tavola con piatti e posate della famiglia Pignatelli) Informazioni sul Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes Orari di apertura: Il lunedì e dal mercoledì alla domenica dalle ore 08:30 alle ore 14:00 Chiuso il martedì Prezzo biglietti: Intero € 2,00 Ridotto €...

Leggi tutto

09 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

La Chiesa di Santa Maria dell’Incoronata a Napoli

La chiesa La chiesa di Santa Maria dell’Incoronata risale al XIV secolo e fu edificata probabilmente per volere di Giovanna I di Napoli allo scopo di commemorare la sua incoronazione e quella del suo secondo marito Luigi di Taranto. L’interno La suggestiva ed elegante chiesa è posta a circa 3 mt sotto il livello stradale. Al suo interno ospita splendidi affreschi di Roberto d’Oderisio ed un crocifisso ligneo del Naccherino. Informazioni sulla Chiesa di Santa Maria dell’Incoronata Orari di apertura: Dal lunedì al sabato fino alle 14:30 Domenica chiuso Prezzo biglietti:  L’ingresso alla chiesa è gratuito Contatti: Tel: 081 552 0457 Come arrivare: Indirizzo: Via Medina, Napoli Da piazza Garibaldi: Linea metro L1, stazione Toledo (350 mt a piedi)

09 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

La Chiesa di San Giovanni a Carbonara a Napoli

La chiesa La trecentesca chiesa di San Giovanni a Carbonara sita nel centro storico di Napoli, nella strada con lo stesso nome, sorge su un preesistente convento di agostiniani. Si caratterizza, oggi, per un gusto prettamente rinascimentale, frutto delle modifiche operate nel corso dei secoli per volontà del re Ladislao e della sorella Giovanna. Fu costruito un nuovo chiostro ed, in seguito, il monumento funebre dedicato al re. Sono presenti la Cappella Caracciolo di Vico, cappella funebre della famiglia, e la Cappella Caracciolo del Sole con il sepolcro di Sergianni Caracciolo. Il Sanfelice ordinò l’esecuzione di uno scalone monumentale di accesso alla chiesa. Le opere Al suo interno la chiesa ospita, tra le molteplici opere, una statua della Madonna delle...

Leggi tutto

04 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Castel Capuano a Napoli

Il castello Castel Capuano, secondo soltanto al Castel dell’Ovo per antichità, fu fondato nel 1140 a scopo di residenza reale per volontà di Guglielmo il Malo, figlio di Ruggero il Normanno, e così denominato per la sua vicinanza a Porta Capuana, la porta la cui strada conduceva verso la città di Capua. Sarà destinato a Palazzo di Giustizia dal 1503 dal vicerè don Pedro de Toledo che, al suo interno, accorpò tutte le corti di giustizia che si trovavano in città. La struttura All’interno del Castello è possibile visitare: il Salone della corte d’Appello, ricco di affreschi; la Sala dei Busti di marmo dei più illustri avvocati dell’antico foro napoletano; la Cappella della Sommaria; la fontana del Formiello. Informazioni sul Castel Capuano...

Leggi tutto

01 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

La Chiesa di San Domenico Maggiore a Napoli

La chiesa La monumentale chiesa, sita nella piazza omonima, fu realizzata tra il 1283 ed il 1324 per volontà di Carlo III d’Angiò, incorporando una preesistente chiesa del X secolo a.C. Il più importante rifacimento risale a quello operato dal Vaccaro che rivisitò le originali forme gotiche della chiesa, trasformandole in barocche. I dipinti di grandi artisti si stagliano sulle pareti dei suoi ambienti. Tra le tele troviamo opere del Cavallini, del Solimena, del De Vivo e le sculture del Fanzago. Il convento Del convento di San Domenico Maggiore è possibile visitare: il grande refettorio il piccolo refettorio la sala del Capitolo la sala della Biblioteca il corridoio e la cella di San Tommaso Informazioni sul complesso di San Domenico...

Leggi tutto

01 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Cimitero delle Fontanelle a Napoli

Il cimitero delle Fontanelle alla Sanità Il cimitero delle Fontanelle risale al XVI secolo ed è sito nel centro di Napoli. Fu chiamato così, allora, per la presenza di fonti d’acqua. Scavato all’interno della pietra tufacea, la particolarità che lo caratterizza è la presenza di migliaia di ossa appartenenti a vittime di pestilenze, carestie, rivolte ed eruzioni, accumulate dai salmatari all’interno dell’antico ossario che si sviluppa per ben 3000 metri quadrati. Il cimitero accoglie 40.000 resti (ossa, teschi, scheletri) di persone, vittime della grande peste del 1656 e del colera del 1836. Secondo la tradizione in questo luogo sacro avveniva il culto delle “anime pezzentelle”, che consisteva nell’adozione in cambio di protezione di un cranio (la “capuzzella”) al quale corrispondeva un’anima abbandonata (e per questo...

Leggi tutto

01 Giu 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

La Chiesa del Gesù Nuovo a Napoli

La Chiesa La Chiesa del Gesù Nuovo (o Trinità Maggiore), consacrata nel 1601, è una chiesa monumentale sita nel cuore del centro storico di Napoli, nella piazza omonima, alla cui realizzazione hanno lavorato i più autorevoli artisti della scuola napoletana, tra cui Solimena, Corenzio, De Matteis, Stanzione, di Nardo, Lanfranco. La struttura L’esterno, costituito da una caratteristica facciata a bugne e da un portale marmoreo rinascimentale, è completato dalla ricchezza barocca dei suoi interni. La seconda cappella della navata destra ospita il corpo di San Giuseppe Moscati, medico canonizzato da Papa Giovanni Paolo II per aver miracolosamente guarito un paziente malato di leucemia. Sul lato destro del transetto, invece, è possibile visitare l’oratorio che ospita manoscritti, fotografie, rosari, la camera...

Leggi tutto

30 Mag 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

L’Orto Botanico di Napoli

L’Orto Botanico L’Orto Botanico di Napoli fu fondato sotto la dominazione francese, agli esordi del XIX secolo, con lo scopo di moltiplicare le spezie utili alla salute, all’agricoltura ed all’industria. In effetti, l’Orto ospitò sin dal principio una vastissima gamma di specie vegetali che giunsero ad essere ben 9.000 con il Direttore Michele Tenore e che oggi contano ben 25.000 esemplari distribuiti in un area di circa 12 ettari. La struttura Le specie visitabili nell’Orto sono suddivise sulla base di criteri ecologici, etnobotanici e tassonimici. Nella struttura è possibile visitare: il Castello il Museo di Paleobotanica ed Etnobotanica la seziona biologia vegetale le cisme l’agrumeto l’arboreto l’area delle Magnoliophyta l’area delle Pinophyta le bulbose, tuberose e rizomatose il deserto il...

Leggi tutto

30 Mag 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Galleria Umberto I a Napoli

La Galleria La galleria Umberto I è una monumentale galleria commerciale edificata tra il 1887 ed il 1890 per volontà del re Umberto I, due anni dopo l’approvazione della Legge per il Risanamento della città di Napoli. La Galleria fu la sede storica della loggia massonica Grande Oriente d’Italia, così come rappresentato dalla Stella di Davide che domina il tamburo della cupola. Nella splendida galleria, accessibile attraverso quattro ingressi di cui il principale affaccia sul teatro di San Carlo, hanno lavorato per più di 50 anni gli sciuscià, i lustrascarpe della città, dei quali ad oggi soltanto uno ne perpetua la tradizione. Informazioni sulla Galleria Umberto I Orari di apertura: Sempre aperta al pubblico Prezzo biglietti: Ingresso gratuito Come arrivare: Indirizzo:...

Leggi tutto

30 Mag 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Teatro San Carlo a Napoli

Il Teatro Il Teatro di San Carlo realizzato nel 1737, inaugurato ben prima della Scala di Milano e della Fenice di Venezia, fu il più antico teatro d’opera in Europa e tra i più capienti in Italia. Richiesto dal Re Carlo III di Borbone poiché era deciso a valorizzare la città con un teatro che rappresentasse concretamente il potere regio. Da allora fu un teatro pulsante di arte che richiamò illustri personalità di fama internazionale, tra cui Paganini, Bellini, Bach, Händel, Mozart, Rousseau e Stendhal. Informazioni sul Teatro di San Carlo Orari di apertura: Orari variabili sulla base degli spettacoli in programmazione Prezzo biglietti: Prezzi variabili sulla base degli spettacoli in programmazione Prezzi ridotti ai titolari delle Carte dei programmi...

Leggi tutto

30 Mag 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Museo di Capodimonte a Napoli

La Reggia La maestosa Reggia di Capodimonte, incorniciata da splendidi giardini e concepita inizialmente quale luogo nel quale accogliere la collezione Farnese, divenne residenza storica dei Borbone di Napoli, ed in seguito dei Bonaparte, dei Murat e dei Savoia. Fa parte dell’area in cui vi è il Bosco di Capodimonte. Il Museo Il Museo di Capodimonte, situato nella Reggia, ospita opere d’arte già dal 1758. L’esposizione è così suddivisa: Galleria Farnese, con opere di Tiziano, Vasari, Masaccio, Sanzio e Botticelli, tra gli altri; Collezione Borgia, suddivisa nelle sezioni antichità egizie, etrusche e volsce, greco-romane, romane, arte dell’Estremo Oriente, antichità arabe, manufatti etno-antropologici dell’Europa Settentrionale, dell’America centrale ed il Museo Sacro; Appartamento storico, con due sale dedicate alla Galleria delle Porcellane; Galleria delle...

Leggi tutto

30 Mag 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

La Villa Floridiana a Napoli

La Villa La Villa Floridiana, collocata sulla collina del  Vomero, offre una spettacolare vista sul golfo di Napoli. L’elegante villa in stile neoclassico deve il suo nome a Lucia Migliaccio, duchessa di Floridia e moglie del re Ferdinando di Borbone I, che la destinò a sua residenza estiva. Il Museo Duca di Martina Nel 1826 la villa fu acquistata dallo Stato e dal 1931 diventò sede di quello che ora è il Museo Duca di Martina. Esso ospita circa 7000 opere, databili tra il XII ed il XIX secolo, di manifattura sia occidentale che orientale (maioliche, coralli, porcellane europee e cinesi, tra gli altri) che, nella seconda metà dell’800, furono collezionate dal duca di Martina, Placido de Sangro e donate, alla...

Leggi tutto

28 Mag 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Duomo di Napoli

Il Duomo Lo splendido Duomo di Napoli, che sorge maestoso lungo la via omonima, rappresenta una delle più importanti chiese della città. Sorto nel XIII secolo, obliterando le precedenti evidenze paleocristiane della più antica basilica e del battistero, subì una serie di modifiche che ad oggi vedono la sovrapposizione di differenti stili che, a partire dal gotico trecentesco, giungono fino al neogotico ottocentesco. Inoltre, nell Duomo, tre volte l’anno, è possibile assistere al rito dello scioglimento del sangue del patrono della città, San Gennaro. Gli scavi Sotto il livello stradale, in corrispondenza della Cappella di Santa Restituta, è possibile visitare l’area archeologica. Tra le altre testimonianze, è possibile osservare i resti del tempio di Apollo, di una domus tardo-imperiale, di...

Leggi tutto

27 Mag 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Castel Sant’Elmo a Napoli

Il Castello Il Castel Sant’Elmo domina la città di Napoli dal punto più alto della collina del Vomero, situato nel Largo San Martino, da cui si gode uno splendido panorama sul centro storico. Si tratta di un castello medievale sorto intorno al 1300 nello stesso luogo dove si trovava, nel X secolo, una cappella dedicata a Sant’Erasmo, da cui Eramo, Ermo e poi Elmo, che diede il nome attuale della fortezza. In origine era una torre d’osservazione normanna (chiamata Belforte), e fu Roberto d’Angiò a commissionare all’architetto Tino da Camaino nel 1325 la costruzione del Palatium castrum, i cui lavori si conclusero nel 1343 sotto il regno di Giovanna I d’Angiò. Da allora il Castello fu assediato più volte per...

Leggi tutto

27 Mag 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Piazza del Plebiscito a Napoli

La Piazza Piazza del Plebiscito (in passato Largo di Palazzo o Foro Regio) è una delle più belle e caratteristiche piazze di Napoli il cui nome si deve al plebiscito che, nell’ottobre del 1860, aveva stabilito l’annessione del Regno delle due Sicilie al Regno di Sardegna. Ubicata nel pieno centro storico della città, tra il Lungomare e via Toledo, è ampia circa 25000 metri quadrati. Per questo motivo viene spesso utilizzata come location per grandi eventi, come concerti o fiere. La sua originaria irregolarità fu, a partire dal Seicento, “regolarizzata”, ma dalla metà del Settecento in poi interventi sempre più radicali ne modificarono notevolmente l’aspetto. Informazioni su Piazza del Plebiscito Come arrivare: Indirizzo: Piazza del Plebiscito, Napoli Da piazza Garibaldi: Linea metro L1,...

Leggi tutto

27 Mag 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Napoli Sotterranea

I sotterranei La visita a Napoli Sotterranea è l’occasione più che singolare per entrare letteralmente alla scoperta delle viscere di Napoli (a 40 mt di profondità). Un viaggio spettacolare che percorre il sottosuolo della città, la Napoli Sotterranea così chiamata dall’omonimo libro di Guglielmo Melisurgo (1889). Una lunghissima storia che a partire dal III sec. a.C. con l’apertura delle prime cave operate dai Greci per estrarre i blocchi di tufo, giunge fino ai giorni nostri. La struttura Durante il percorso si visiteranno le cave di tufo greche, l’acquedotto e le gallerie di epoca romana, il tunnel di epoca borbonica, i rifugi antiaerei ed il museo della guerra risalenti alla seconda guerra mondiale, il museo dell’acqua ed il museo del presepe napoletano. Informazioni su...

Leggi tutto

26 Mag 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Palazzo Reale di Napoli

Il Palazzo Reale di Napoli: la storia Il Palazzo Reale di Napoli fu fondato nel Seicento per ospitare i Re di Spagna, su commissione del Viceregno spagnolo, ma diventò da allora fulcro del potere monarchico di Napoli, ospitando anche i re Austriaci, i Borbone e fu anche casa della dinastia dei Savoia dopo l’Unità d’Italia. La Reggia rappresentò una delle quattro residenze della dinastia dei Borbone di Napoli (le altre tre sono la Reggia di Capodimonte, la Reggia di Portici e la Reggia di Caserta). Questa imponente e maestoso Palazzo che domina tuttora la celebre piazza del Plebiscito fu realizzato nel 1600 da Domenico Fontana su commissione del vicerè Fernando Ruiz de Castro, che voleva ospitare in una sede spaziosa...

Leggi tutto

26 Mag 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Complesso di Santa Chiara a Napoli

Il Complesso Il Complesso Monumentale di S. Chiara fu edificato tra il 1310 ed 1328 per volontà del re Roberto D’Angiò e di sua moglie, Sancia di Maiorca. Esso comprende la Chiesa gotica (Ostia Santa o Sacro Corpo di Cristo, poi Santa Chiara), il monastero ed il convento e fu innalzato allo scopo di realizzare una cittadella francescana per accogliere nel monastero le Clarisse e nel convento vicino i Frati Minori. Altre attrazioni La struttura comprende anche uno splendido chiostro maiolicato composto da 66 archi a sesto acuto che poggiano su altrettanti pilastrini in piperno rivestiti da maioliche con scene vegetali. Alcuni sedili colelgano i pilastri maiolicati e su di essi sono raffigurate scene di vita quotidiana di allora. Affreschi del ‘700...

Leggi tutto

25 Mag 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Castel dell’Ovo a Napoli

Il castello Il castel dell’Ovo (in latino, castrum Ovi), è il più antico castello di Napoli che sorge sull’isolotto di Megaride dove, secondo la leggenda, vi approdò la sirena Partenope che diede il primo nome alla città antica, primo insediamento dei greci, i Cumani (di origine greco-euboica), nella metà del VII secolo a.C. Dopo l’isolotto fu colonizzata anche la terraferma, rappresentata dal Monte Echia (l’attuale borgo di Santa Lucia), dove sorse il primo centro abitato dell’antica Neapolis. L’isolotto fu poi collegato alla terraferma ed il patrizio romano Licinio Lucullo vi costruì una splendida ed elegante villa, il Castrum Lucullanum, che restò sul sito fino all’epoca tardoromana. Molteplici furono gli eventi che danneggiarono l’originario aspetto normanno del castello, che fu soggetto...

Leggi tutto

22 Mag 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

Il Castel Nuovo (Maschio Angioino) a Napoli

Da Castel Nuovo a Maschio Angioino Castel Nuovo, più conosciuto con il nome di Maschio Angioino, è un castello medievale e rinascimentale costruito su volere di Carlo I d’Angiò nel 1266, dopo aver sconfitto gli Svevi, essere salito al trono di Sicilia ed aver spostato la capitale da Palermo a Napoli. Dal XIII secolo l’imponente Maschio Angioino, con le sue grandi cinque torri cilindriche, rappresenta uno dei simboli della città di Napoli, grazie alla sua posizione strategica in piazza Municipio, nell’area del Porto. La fortezza fu fatta edificare per diventare la residenza reale dei sovrani Angioini, e fu chiamata Castrum novum, per distinguerla dai tre castelli già esistenti (Castel Sant’Elmo, Castel dell’Ovo e Castel Capuano). Ma il re Carlo I...

Leggi tutto

22 Mag 2015
In Luoghi di interesse a Napoli

La Cappella Sansevero a Napoli

Il Museo La cappella Sansevero (detta anche chiesa di Santa Maria della Pietà o Pietatella) è uno dei più importanti musei di Napoli. Situata nel cuore del centro storico, essa è adiacente al palazzo di famiglia dei principi di Sansevero. Il mausoleo, concepito come luogo di culto, rappresenta al contempo un tempio massonico carico di dietrologie che riprendono quelle che sono la personalità ed il genio di Raimondo di Sangro, settimo principe di Sansevero, che fu committente artistico di tutta la struttura della cappella. Le opere La cappella ospita splendidi capolavori come il Cristo Velato, conosciuto in tutto il mondo per il velo marmoreo che quasi accarezza le membra del Cristo morto. Al suo interno, ci sono altre opere molto interessanti e suggestive. Le più...

Leggi tutto

21 Mag 2015