Alessandro Gassmann al Teatro Bellini con Qualcuno volò sul nido del cuculo

Apr 2015

Alessandro Gassmann in Qualcuno volò sul nido del cuculo al Teatro Bellini di Napoli

In scena al Teatro Bellini di Napoli la prima assoluta di “Qualcuno volò sul nido del cuculo”, regia di Alessandro Gassmann, adattamento di Maurizio De Giovanni

Dal 10 al 19 aprile 2015 al Teatro Bellini di Napoli andrà in scena la prima assoluta di uno spettacolo assolutamente da non perdere. Si tratta dell’adattamento teatrale di Qualcuno volò sul nido del cuculo, il celebre romanzo, pubblicato nel 1963, che Ken Kesey scrisse dopo aver lavorato come volontario in un ospedale psichiatrico californiano.

Ancor più celebre del romanzo fu il film diretto da Miloš Forman nel 1971, interpretato da un indimenticabile Jack Nicholson nel ruolo di Randle McMurphy, un delinquente che si finge matto per sfuggire alla galera.

Al Teatro Bellini si potrà assistere ad una speciale rielaborazione drammaturgica di Qualcuno volò sul nido del cuculo realizzata dallo scrittore napoletano Maurizio De Giovanni e la cui messa in scena sarà curata da uno straordinario regista d’eccezione: Alessandro Gassmann.

Conferenza stampa con Alessandro Gassmann per Qualcuno volò sul nido del cuculo

La trama non tradirà l’originale, ma renderà la storia più contemporanea e vicina a noi. La vicenda si svolgerà, infatti, nell’ospedale psichiatrico di Aversa nel 1982, e Randle McMurphy diventerà Dario Danise.

Con Maurizio de Giovanni, che ha curato l’adattamento del testo, abbiamo deciso di ambientare la vicenda in una clinica psichiatrica italiana nel 1982. Tutto ha inizio con l’arrivo di un nuovo paziente che deve essere “studiato” per determinare se la sua malattia mentale sia reale o simulata. La sua spavalderia, la sua irriverenza e il suo spirito di ribellione verso le regole che disciplinano rigidamente la vita dei degenti, porterà scompiglio e disordine ma allo stesso tempo la sua travolgente carica di umanità contagerà gli altri pazienti e cercherà di risvegliare in loro il diritto di esprimere liberamente le loro emozioni e i loro desideri.  [Alessandro Gassmann]

Uno spettacolo assolutamente da non perdere che, oltre a citare una delle più celebri testimonianze cinematografiche del passato, portà con sé un’intensa carica emotiva, rappresentando un’egregia lezione d’impegno civile. Le tematiche affrontate qui sono la malattia, la diversità, la coercizione, la privazione della libertà, trasformate, drammaturgicamente, in un grido di denuncia che scuote le coscienze e che fa riflettere, contro i metodi di costrizione e imposizione adottati all’interno dei manicomi. Qualcuno volò sul nido del cuculo è, oggi come allora, una straordinaria metafora sul rapporto tra Individuo e Potere costituito, sui meccanismi repressivi della società, sul condizionamento dell’uomo da parte di altri uomini.

Informazioni su Qualcuno volò sul nido del cuculo

Quando: dal 10 al 19 aprile 2015

Prezzo biglietti: 

  • Martedì e Sabato pomeridiana:
    I posto     € 20
    II posto    € 15
    III posto   € 12
  • Mercoledì/Giovedì/Venerdì
    I posto     € 25
    II posto    € 20
    III posto   € 17
  • Sabato serale e Domenica
    I posto     € 30
    II posto    € 25
    III posto   € 20
  • Under 29 euro 16 per tutti i giorni della settimana.

Dove: Teatro Bellini di Napoli, via Conte di Ruvo 14


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi